Thailandia, la corsa contro il tempo per far uscire i ragazzi dalla grotta

Le previsioni del tempo parlano della possibilità che in giornata riprendano le forti piogge, che dovrebbero continuare poi per cinque giorni

È partita la corsa contro il tempo per fare uscire i 12 bambini bloccati, da quasi due settimane, in una grotta del nord della Thailandia. "Se piove ancora i nostri sforzi potrebbero essere bloccati come è successo in precedenza", ha detto Narongsak Osottanakorn, comandante della missione di recupero. Insieme ai ragazzi anche il loro allenatore che, secondo quanto riportato, al momento sarebbe quello più debole di tutti.

Il fatto che preoccupa i soccorsi è proprio il tempo. Secondo le previsioni meteo, infatti, sono in arrivo nuove piogge monsoniche che potrebbero durare anche per cinque giorni consecutivi. "Se queste valutazioni determineranno che c'è un 90% di possibilità ed un 10% di rischio, allora ci metteremo in azione", ha detto riferendosi all'operazione di salvataggio. La squadra dei Seal che è con i ragazzi, che non sanno nuotare, dovrà accompagnarli passo passo lungo i cunicoli, alcuni dei quali sommersi, attraversati, non senza difficoltà, dai soccoritori per raggiungerli.

Commenti

sbrigati

Gio, 05/07/2018 - 11:24

Veramente questo "eroe", come viene definito dalla giornalista, una volta uscito dalla caverna soggiornerà a lungo nelle patrie galere.