Tolta la statua sudista e il Ku Klux Klan scende in piazza: 23 arresti in Virginia

Scontri, tafferugli, fumogeni e 23 arresti a Charlottesville (Virginia), dove si è tenuta una manifestazione di una cinquantina di membri del Ku Klux Klan che protestavano contro la rimozione della statua equestre del generale sudista Robert Lee

Duri scontri a Charlottesville, tranquilla cittadina della Virginia (Usa) di poco più di 40mila abitanti, vicina a Monticello, storica residenza del presidente Thomas Jefferson. La polizia ha arrestato 23 persone dopo alcuni tafferugli scoppiati perché una cinquantina di aderenti al Ku Klux Klan protestava contro la rimozione della statua equestre del generale sudista Robert Lee. Contro di loro si sono scagliati contromanifestanti antirazzisti. I membri del Ku Klux Klan hanno sfilato armati (è consentito dalla legge statale). Alcuni di loro indossavano il tradizionale cappello a punta, altri sventolavano bandiere confederali inneggiando al potere bianco e pronunciando slogan antisemiti.

I contromanifestanti li hanno accolti al grido "No KKK, no all’America razzista, razzisti a casa". Dalle parole si è passati ai fatti e la polizia è stata costretta a intervenire per sedare gli gli scontri, disperdendo i manifestanti con lanci di lacrimogeni e scortando i membri del KKK.

Alle presidenziali del 2016 la maggioranza degli elettori di Charlottesville ha votato per Hillary Clinton, che ha rapporti stretti con l’antica università fondata nel 1819 da Thomas Jefferson. A febbraio il consiglio comunale aveva deciso di rimuovere la statua del generale, simbolo confederale considerato razzista. Un atto che è stato considerato un oltraggio dai suprematisti bianchi e dagli esponenti dell’Alt-right, la cosiddetta destra alternativa. Un giudice ha sospeso il provvedimento, rimettendo il caso a un tribunale. Il basamento della statua venerdi notte era stato verniciata di rosso, prontamente ripulita il mattino successivo dagli addetti del Comune.

Commenti

Linucs

Dom, 09/07/2017 - 12:41

Negli USA ci sono troppi -stein a farla da padrone, così come anche in Europa, anche se in misura lievemente più civile.

Ritratto di dr.Strange

dr.Strange

Dom, 09/07/2017 - 13:12

una ulteriore dimostrazione che negli USA (come altrove) non c'è nessuna integrazione. che poi quelli del KKK siano dei pazzi criminali è un altro discorso

Ritratto di venanziolupo

venanziolupo

Dom, 09/07/2017 - 14:38

dr.Strange perché sarebbero dei pazzi criminali ? se si riferisce al passato ok ma ora ? sono peggio quelli che stanno " governando " ora l'ITALIA e stanno facendo più danni che tutto il KKK nella loro storia !!!!

Ritratto di pravda99

pravda99

Dom, 09/07/2017 - 16:12

Il tutto per l'eccitamento dei KKK all'amatriciana che si esprimono qui ogni giorno. Perche' non indossate anche voi il cappuccetto? (Ma quello di lattice).

alox

Dom, 09/07/2017 - 17:26

@dr Strange gli USA fino a prova contraria sono l'obbiettivo di molti Paesi in quasi tutti campi... se poi nella foto di famiglia ne hai uno con gli occhi a mandorla, nero, buddista o musulmano del kkk o delle BR...fattene una ragione o inizia a sparare invece di lamentarti!

Alessio2012

Dom, 09/07/2017 - 18:12

Il problema del KKK è che è troppo moderato.

Reip

Dom, 09/07/2017 - 18:13

Magari sbarcasse in Italia il Ku Klux Klan! Mi sa che qui tornerebbero utili!

Ritratto di Zvallid

Zvallid

Dom, 09/07/2017 - 18:21

Ogni volta che qualcuno contrario alle idee di sinistra fa una manifestazione loro si sentono in diritto di organizzare una contro-manifestazione, per poi gridare allo scandalo quando ci sono disordini

Rotohorsy

Dom, 09/07/2017 - 19:35

Chi è più razzista ? Chi protesta per la rimozione di un monumento che ricorda un eroe dello stato anche se ha perso la guerra civile ?? Oppure chi vuole rimuovere la statua e la rimuove pensando di cancellare la memoria storica ?. Questi ultimi ovviamente sono più razzisti oltre che più stupidi.

Cheyenne

Dom, 09/07/2017 - 19:39

iN QUESTO CASO IL IL KKK HA (PURTROPPO RAGIONE). IL GENERALE LEE ERA UN GRANDISSIMO GENERALE (SE LO AVESSERO AVUTO I NORDISTI AVREBBERO VINTO IN 6 MESI), UN GRANDISSIMO UOMO E PERSONALMENTE ERA MOLTO RELIGIOSO E ABOLIZIONISTA. NON CAPISCO PERCHE' PRENDERSELA CON UNA STATUA DOPO 150 ANNI, PER GIUNTA DI UN UOMO PROBO (COSTORO SOMIGLIANO PIU' AI DELINQUENTI DEI CENTRI SOCIALI).

Ritratto di cape code

cape code

Dom, 09/07/2017 - 19:44

Pravda99, perche' non l'hanno usato i tuoi genitori il cappuccetto ??

Ritratto di cape code

cape code

Dom, 09/07/2017 - 19:45

Pravda99, a te i cappuccetti non servono a niente. Si sa che sulle gonadi non vanno messi.

Garombo

Dom, 09/07/2017 - 20:26

Perchè sono pazzi criminali? Ma per lo stesso motivo che lo era hitler per esempio, che domande sono?

GGuerrieri

Dom, 09/07/2017 - 21:11

Lasciamo da parte quello che è stato ed è il KKK. Comunque coloro che cercano di accostare la figura del Generale Robert E. Lee al concetto di razzismo o sono ignoranti o sono in malafede progressista. Lee è stato non solo un grandissimo militare, ma anche un uomo di grande e riconosciuto spessore morale, che già tempo prima dello scoppio della Guerra di Secessione aveva liberato tutti gli schiavi di famiglia....

ruggerobarretti

Dom, 09/07/2017 - 21:54

La storia va oltre il politicamente corretto ed anche e soprattutto oltre alle boiate che scrive tal Pravda.

unz

Dom, 09/07/2017 - 23:04

pravda99 meglio di Checco Zalone

Arch_Stanton

Dom, 09/07/2017 - 23:07

La sinistra dice di volere una società multiculturale, poi però fa rimuovere i simboli altrui. W il Generale Lee, abbasso il KKK. La storiella della guerra umanitaria contro il sud è sempre stato un mezzo di propaganda fin dalle elementari. La verità è ben altra, gli schiavi c'erano si a al nord che al sud, così come soldati neri in entrambi i fronti. Lee è stato un grande. Il Generale Lee, figura alta e rispettabile, non era né razzista né schiavista. Se fate una ricerca su internet troverete decine di foto dell'epoca di soldati neri arruolati con i sudisti, combattevano anche loro per l'indipendenza del Sud, per la giusta causa di libertà contro l'Unione.

Arch_Stanton

Dom, 09/07/2017 - 23:08

Distruggere il patrimonio storico-artistico è un atto di stupidità senza precedenti. Ma mi dispiace molto che la gloriosa bandiera dell'armata della Virginia del Nord, poi diventata bandiera confederata, sia oggi strumentalizzata dal KKK, così come i nazisti hanno strumentalizzato i simboli romani.

Ritratto di cape code

cape code

Dom, 09/07/2017 - 23:54

Garombo, e invece Stalin era un compagno che sbagliava?

Ritratto di onefirsttwo

onefirsttwo

Dom, 09/07/2017 - 23:58

W Robert E. Lee

pilandi

Lun, 10/07/2017 - 02:13

@Reip hai nostalgia? Ti manca il KKK? vai pure in america, anche subito...

pilandi

Lun, 10/07/2017 - 02:16

@Rotohorsy se ti riferisci alla statua del duce sono d'accordo a metterne una in ogni città. però per onorare la memoria storica la statua lo deve ritrarre impiccato al contrario.

mcm3

Lun, 10/07/2017 - 06:40

Preistoria, personaggi che andrebbero eliminati

fabrivfr

Lun, 10/07/2017 - 07:48

GGuerrieri, li aveva liberati perchè così era scritto nel testamento di chi glieli lasciò in eredità, suo suocero. I suoi, una dozzina, non lilebrò. Tra l'altro, gli schiavi che per volontà testamentaria di suo suocero avrebbe dovuto affrancare subito vennero liberati in 5 anni. Durante quei 5 anni Lee li mandò a lavorare presso altre piantagioni ed alla costruzione delle ferrovia. E chi si rifiutava o tentava di scappare? Frustato con schiena lacerata e sfregata nel sale per mano dello stesso LEE

Ritratto di nutella59

nutella59

Lun, 10/07/2017 - 10:01

Le quattro dozzine di White Supremacists negli USA sono sotto controllo FBI da decenni... Sono lo specchio per le allodole degli imbecilli.

Ritratto di cape code

cape code

Lun, 10/07/2017 - 14:51

@Pirlandi...no vai te in Africa casomai, quello e' il continente che fa per te i pirla sinsitrati.

Ritratto di cape code

cape code

Lun, 10/07/2017 - 15:16

mcm3 e quale sarebbe la storia contemporanea invece?? i tuoi amici buzzulmani che si fanno saltare in aria in mezzo alla gente??

GGuerrieri

Lun, 10/07/2017 - 18:09

fabrivfr. La questione di n. 3 schiavi fuggitivi frustati direttamente dal generale è tutta da verificare. Quelli del suocero li liberò dopo 5 anni perchè nella successione si era dovuto accollate anche i debiti dello stesso... Comunque la sua opinione mi sembra influenzata dalla "Capanna dello zio Tom" di Harriet Beecher Stowe, che fu l'arma per eccellenza della propaganda yankee, tesa a giustificare la solita guerra di aggressione umanitaria/democratica... Peccato che la signora non conoscesse nulla del sud, dei sudisti e della schiavitù, e che tale romanzo fosse ben poco attinente alla realtà...