Dopo l'aereo abbattuto, Putin sarà più forte

Il disastro dell'airbus 321 apre molte porte sul conflitto in Siria. L'unica certezza è che la situazione gioverà a favore del leader russo

Pare oramai evidente, dopo la mossa di sospendere i voli di linea in Egitto, che la Russia sia certa che la causa del disasatro dell'airbus sia un attentato. Molti si sono chiesti quali potessero essere le mosse di Vladimir Putin dopo la vicenda, e quali contraccolpi potesse subire il Cremlino. Alcuni esperti di Washington erano convinti che l'accaduto potesse danneggiare la figura del leader russo in patria, in quanto l'attentato è figlio di quei raid contro la Siria e "vendicati" dall'Isis stesso con il sangue dei 224 passeggeri presenti sul volo 321. L'analisi pare essere errata, e oltretutto, ci fa intendere di come l'America non comprenda le tattiche della Russia e che venga ritenuta da molti imprevedibile. Anche se a noi pare molto più che prevedibile quali saranno i movimenti russi nell'immediato futuro.

La prima mossa sarà quella di controllare il flusso di informazioni riguardante lo scontro in Siria ma, soprattutto, le notizie che trapeleranno in futuro dalle indagini sui rottami dell'aereomobile. La prova è facilmente riscontrabile dal fatto che prima del "guasto" che ha fatto precipitare l'aereo di linea russo, il conflitto siriano non era messo in primo piano nei Tg russi, anzi, le Tv statali riportavano solo le previsioni da e nei pressi di Damasco, che, ovviamente non facevano intendere la pioggia di bombe che, nel frattempo, tormentavano il territorio. Nonostante l'elevato numero di vittime, la posizione delle autorità russe resta estremamente prudente, tanto da portare il portavoce di Putin a dichiarare che i sospetti americani e britannici su un possibile attentanto erano "Pure speculazioni" e - ha aggiunto - che il conflitto in Siria e l'airbus 321 "sono due argomenti completamenti diversi, e non c’è alcuna necessità di cercare di collegarli". Solo nel momento in cui sarà confermata dal Cremlino l'ipotesi di una bomba all'interno del volo, i media russi si attiverano la potente macchina di propaganda di Putin. Infatti, il leader, coma ha imparato nel 2000, nei primi giorni della sua presidenza, in Russia chi controlla l'etere decide il contenuto da narrare ai cittadini.

La seconda mossa consisterà nel marchiare come "non patriottiche" e "traditrici" tutte le voci che collegheranno il "non ancora" attentato con i raid aerei in Siria. Questi chiacchiericci illegittimi saranno bloccati, per far spazio alla bandiera e la nazionalità dei cittadini russi, inoltre, verrà chiesto di mostrare la forza e il carattere in un momento dove la nazione è sotto attacco. Appello a cui tutti i russi, o quasi, risponderanno "Presente", infatti la maggioranza di loro crede nella azioni e nella parole di un leader forte e autorevole, come è Putin. Il Presidente sa bene, come fu contro i ceceni, che una posizione decisa contro i nemici di Russia, possa giovare alla sua figura. Autorevolezza che, sommata a una buona dose di indottrinamento, porterà i russi ad appoggiare qualsiasi azione violenta contro qualsivoglia avversario.

L'ultima pedina da muovere all'interno della vasta scacchiera russa sarà quella dell'impegno assoluto contro lo Stato Islamico. Putin potrebbe espandere i bombardamenti fino in Iraq, coordinandosi con Baghdad. Inoltre, potrebbe lanciare un'operazione nel Sinai, con il consenso degli egiziani. Forza d'animo che pare piacere ai russi, soprattutto a quei 15.000 che, nel weekend, sono potuti tornare in Madre Russia con voli speciali spediti dal presidente Vlamir.

Commenti

alfiuccio78

Lun, 09/11/2015 - 10:40

E' ora che in Italia si discuti seriamente sull'opportunità di rimanere in ambito Nato e sotto l'ombrello politico-militare-ideologico degli Usa, ai quali siamo asserviti da troppo tempo, ormai.

bruno.amoroso

Lun, 09/11/2015 - 10:51

adoro questi articoli da Cinegiornale Luce

paviglianitum

Lun, 09/11/2015 - 11:17

Oramai Il Giornale ha perso ogni vergogna

ziobeppe1951

Lun, 09/11/2015 - 11:23

@bruno.amoroso.....il Cinegiornale Luce era certamente meglio di TeleKabul

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Lun, 09/11/2015 - 11:25

L'impressione è che abbiano pestato i cogl.... all'uomo sbagliato.

giovanni PERINCIOLO

Lun, 09/11/2015 - 12:00

...."e oltretutto, ci fa intendere di come l'America non comprenda le tattiche della Russia".... Diciamo che l'America e il suo abbronzato in testa non sono assolutamente in grado di capire la Russia per il semplice motivo che ancora oggi non hanno metabolizzato il fatto che l'URSS é morto e sepolto. Tanto che continueranno a ragionare in temini di URSS continueranhno a fare cxxxxxe su cxxxxxe con l'Europa al seguito, frau kulona in prima linea con i polacchi!

scarface

Lun, 09/11/2015 - 12:04

L'unico (stato) islamico inoffensivo è quello annientato. E Vladimir non è certo un imbelle debosciato occidentale.

Ritratto di VladoGiulio

VladoGiulio

Lun, 09/11/2015 - 12:20

CARO PUTIN. SE TI POSSIBILE, POTRESTI GENTILMENTE BOMBARDARE ANCHE LE CASE DI bruno.amoroso E paviglianitum. GRAZIE MILLE GIULIO

Ritratto di mauriziogiuntoli

mauriziogiuntoli

Lun, 09/11/2015 - 12:29

Che un paese del genere, la Russia, non sia nella UE è cosa che fa pensare e che fa considerare la UE quella che è, una banda di scappati di casa, impoveriti dai crucchi avidi della sempiterna egemonia che odiano da sempre i russi. Putin in questo momento è il cartaio. Può far credere addirittura che la bomba l'abbia piazzata la CIA e tutti ci crederebbero, tanto ormai è istupidita l'America di Obama. Nel medio oriente poi può aiutare o dannare chi vuole, tanto è quello che ognuno di questi stati si aspetta da lui. Di sicuro l'ISIS guarda con più timore Putin che i comici franciosi o i casinisti americani.

bruno.amoroso

Lun, 09/11/2015 - 12:34

ziobeppe1951: può essere. Ma la piega preso da sti caciottari è veramente ridicola

ccappai

Lun, 09/11/2015 - 12:36

Spiegatemi bene il senso di questo articolo... Voi non eravate gli amici di Putin? Conn questo articolo state dicendo che è un pericoloso manipolatore delle informazioni, un ditattore che non grdisce e zittisce con tutti i mezzi possibili l'opposizione democratica, un pericoloso vendicatore... Insomma c'è ne è abbastanza per giudicarlo un potenziale criminale contro l'umanità. Contenti voi...!!!

Ritratto di Otto-Volante

Otto-Volante

Lun, 09/11/2015 - 12:44

Scritto cda M. Vassallo... Vassallo, appunto! Vassallo di putler, per essere precisi. Solita dialettica stile "Istituto Luce", durante il ventennio... Stessa quantitá di frottole e inchini ai vari "editori"... L'intervento delle obsolete truppe di putler ha solo creato un picco di finti-rifugiati, di morti civili e di rafforzamento dell'Iran, cioé del maggiore sovvenzionatore... E certi beoti, ci credono ancora... Che ridere!

alox

Lun, 09/11/2015 - 13:34

La Dittatura e' pace e liberta'! Credere, Ubbidire, Combattere!

Ritratto di VladoGiulio

VladoGiulio

Lun, 09/11/2015 - 16:01

CARO PUTIN. POTRESTI AGGIUNGIERE ALLA MIA PRECEDENTE RICHIESTA ANCHE LE CASA DI @ccappai ED @Otto-Volante. GRAZIE DI CUORE GIULIO

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Lun, 09/11/2015 - 17:00

Fuori dalla NATO. Via gli USA. Fuori dall'Europa.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Lun, 09/11/2015 - 17:02

Putin è l'unico politico europeo degno di tale definizione. Statista di razza. Siamo con te.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Lun, 09/11/2015 - 17:13

con lo Zar. Mosca è oggi la nostra Roma

marinoizma

Lun, 09/11/2015 - 21:15

L'aereo e' station abbattuto da in missile dopo che qualcuno ha dato I'll commando falso all'aereo do abbassarsi ... e' per question che hanno sospeso left compagnie aeree e non solo le russe I voli sopra all Sinai , e quelle che ancora life fan no devono stare sopra 2500 . sarebbe illogico chiudere she fosse state una bombs a bordo. Arabia saudita he said molto... in esempio I 2 contractors arrestai in yemen

Ritratto di Otto-Volante

Otto-Volante

Mer, 11/11/2015 - 08:08

Scritto da M. Vassallo... Vassallo, appunto! Vassallo di putler, per essere precisi. Solita dialettica stile "Istituto Luce", durante il ventennio... Stessa quantitá di frottole e inchini ai vari "editori"... L'intervento delle obsolete truppe di putler ha solo creato un picco di finti-rifugiati, di morti civili e di rafforzamento dell'Iran, cioé del maggiore sovvenzionatore... E certi beoti, ci credono ancora... Che ridere!