Trump: "Bruci la bandiera? Carcere e perdita della cittadinanza"

Democratici contro Donald Trump: "Oltraggio alla bandiera non è più reato", ma si scordano di quando Hillary Clinton voleva reintrodurlo nel 2005

Donald Trump a difesa del drappo a stelle e strisce: “Carcere e perdita della cittadinanza per chi brucia la nostra bandiera”. E, come ormai gli capita da qualche tempo, con un solo tweet riaccende un antico e aspro dibattito tra i democratici e i conservatori, che si trascina dalla seconda metà del secolo scorso e, allo stesso tempo, mette alle corde i liberal.

Il riferimento, nemmeno troppo velato, è a quei manifestanti che sono scesi in piazza all’indomani della vittoria elettorale riportata dal tycoon su Hillary Clinton e che, per protesta, hanno dato alle fiamme lo Stars and Stripes proprio mentre Trump faceva appelli alla concordia nazionale. In un tweet, il presidente eletto ha espresso con chiarezza la sua posizione: “A nessuno dovrebbe essere permesso di bruciare la bandiera, e per chi lo facesse dovrebbero esserci sanzioni come la perdita della cittadinanza o il carcere per un anno”.

Attualmente, dare alla fiamme la bandiera non è più reato negli Usa. Come riporta Politico.com, tra il 1989 e il 1990 la Corte Suprema riconobbe, con diverse sentenze, il diritto di libertà d’espressione anche nell’oltraggio al massimo simbolo nazionale. E già nel 1958 era stato deciso di abolire la pena della perdita della cittadinanza come sanzione penale, in quanto riconosciuta dai giudici di allora come “crudele e inusuale punizione” in palese contrasto con l’ottavo emendamento. Tutti argomenti che vengono utilizzati dai liberal che si scordano, però, come la stessa Hillary Clinton, nel lontano 2005, si fece promotrice di una legge per la reintroduzione del reato di oltraggio alla bandiera, proposta che poi non ebbe seguito anche se provò a sostenerne un'altra analoga appena un anno dopo, nel 2006.

L'ennesima contraddizione in seno allo schieramento liberal che finisce per essere colpito, ancora, dal maglio di Trump e che spiega così, ancora più plasticamente, perché gli elettori americani hanno deciso di non sostenere più i democratici.

Commenti

cgf

Mer, 30/11/2016 - 11:48

Se anche qui fosse rispettata quella regola, saremmo pieni di apolidi

alox

Mer, 30/11/2016 - 12:07

Ha ragione Trump, bruciare la bandiera e cio' che rappresenta (ossia la Costituzione Americana) dovrebbe comportare reato e non semplicemente liberta' di parola...bruciate la faccia di Trump che rappresenta solo se stesso!

Una-mattina-mi-...

Mer, 30/11/2016 - 12:08

BRAVO! GUAI A CHI SPUTA NEL PIATTO DOVE MANGIA. Altro che l'Italia, oltraggiata e presa quotidianamente a sberloni dai pretenziosi vitelloni autocertificati, mantenuti ad ufo immeritatamente per anni

Ritratto di oldpeterjazz

oldpeterjazz

Mer, 30/11/2016 - 12:10

Vai Trumpo, rimetti un po' di senno in tutti questi cervelli bacati.

Ritratto di Legio_X_Gemina_Aquilifer

Legio_X_Gemina_...

Mer, 30/11/2016 - 12:15

Bravo Trump, la Bandiera deve essere come l'Aquila per il legionario di Cesare. Fustuarium per chi la tradisce, capito Alfano, Renzi, Boldrini?

michele lascaro

Mer, 30/11/2016 - 12:19

Trump, perché non vieni a fare il Presidente anche in Italia?

rudyger

Mer, 30/11/2016 - 12:20

la libertà ha anche i suoi limiti. finisce dove comincia quella degli altri. Peraltro in nome della libertà sono stati commessi i più orrendi crimini. La libertà è come il rispetto delle idee degli altri. se queste sono volte alla distruzione vanno combattute. un conto è rispettare la persona un conto è rispettare le idee. sono due cose diverse. Bene fa Trump.

il sorpasso

Mer, 30/11/2016 - 12:30

Giustissimo

agosvac

Mer, 30/11/2016 - 13:03

Se una persona brucia il simbolo della nazione di cui è cittadino, mi sembra giusto che, come minimo, debba perdere i diritti civili perché significa che non rispetta la propria stessa nazione!!!

giovauriem

Mer, 30/11/2016 - 13:25

allora trump ha grandi pale come gli elicotteri ! non è un eunuco di sinistra .

egi

Mer, 30/11/2016 - 13:49

Grande

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Mer, 30/11/2016 - 13:52

da noi se i migranti bruciano la bandiera italiana verranno ascoltati di più e la cittadinanza gliela danno subito. Questa è la differenza.

Ritratto di -Alsikar-

-Alsikar-

Mer, 30/11/2016 - 14:04

Questa scelta è un altro gesto giusto: bisogna preservare i simboli. E questo deve avvenire in maniera draconiana: imperi e civiltà si fondano anche sul rispetto dei simboli che sono sacri perché sanciscono la superiorità del concetto di ‘Forma’ sulla mera sostanza naturale.

vince50

Mer, 30/11/2016 - 14:40

Direi saggiamente corretto.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mer, 30/11/2016 - 15:38

Mi sembra giusto, per la rifondazione americana. Però colgo l'occasione per confessare che, in caso di vittoria obamita, per l'imbarazzo non avrei esitato a bruciarla io stesso la bandiera a stelle e strisce.

Ritratto di giangol

giangol

Mer, 30/11/2016 - 16:49

in italia invece vince una settimana bianca tutta spesata dagli italidioti