Trump sorpassa Hillary. E rispunta l'accusa di evasione

L'emailgate ha avvantaggiato Trump sulla Clinton. Così il New York Times torna all'attacco: "Il tycoon non denunciò al fisco milioni di redditi"

Non ha fatto a tempo ad accorciare la distanza con Hillary Clinton, che la stampa ha attaccato a testa bassa Donald Trump. Secondo quanto riporta il New York Times, il candidato repubblicano alla Casa Bianca avrebbe usato stratagemmi "legalmente discutibili" per evadere le tasse, non dichiarando milioni di dollari di entrate. È l'inchiesta-contrappasso dopo l'indagine avviata dal numero uno dell'Fbi, James Comey, sulle mail dell'ex segretario di Stato americano.

L'ultimissimo sondaggio del Washington Post, il secondo dopo la nuova puntata dell'emailgate, ha registrato un sorpasso storico. Per la prima volta da maggio, la Clinton è andata sotto, anche se di un solo (statisticamente irrilevante) punto: 45% contro il 46% di Trump a livello nazionale. Lo scandalo riguarda le oltre 60mila mail inviate e ricevute da Hillary nei quattro anni (2009-2013) in cui fu segretario di Stato utilizzando solo ed esclusivamente un server di posta privato e non quello governativo del dipartimento di Stato. Ora, la stampa progressista ha lanciato il contrattacco per controbilanciare l'enorme eco dell'inchiesta avviata da Comey. E così il New York Times ha calato la carta dell'evasione fiscale.

Nel 1990, secondo il quotidiano americano, il tycoon obbligò i creditori a condonargli ciò che lui doveva loro dopo aver dichiarato bancarotta per i suoi tre casinò di Atlantic City. Trump si era già vantato in passato di aver utilizzato per anni stratagemmi ammessi legalmente per evitare di pagare le tasse, sfruttando leggi favorevoli ai milionari, ma i suoi avvocati gli consigliarono in questo caso di nnon utlizzarli per non incorrere nelle attenzioni dell'Irs, l'agenzia americana che si occupa della riscossione dei tributi. Il New York Times ha stimato che Trump evitò di pagare decine di milioni di dollari in imposte con quella manovra, anche se la cifra reale è sconosciuta perché il magnate non ha mai pubblicato la sua dichiarazione dei redditi. Sembra che Trump, in questo caso, secondo gli esperti consultati dal New York Times, si sia spinto "oltre il consentito".

Un portavoce della campagna di Trump, Hope Hicks, ha fatto sapere che le informazioni contenute in questo articolo sono un "malinteso" del quotidiano, oppure"una cattiva interpretazione intenzionale della legge". Settimane fa, lo stesso media riportò che Trump era riuscito a evitare di pagare le tasse federali per due decenni dopo laver presentato una dichiarazione nel 1995 nella quale diceva di aver avuto perdite per 916 milioni di dollari.

Commenti

VittorioMar

Mar, 01/11/2016 - 11:43

...è un discorso "AMPIAMENTE SUPERATO"" anche dal punto di vista legale!!....quello della Clinton è ancora"MOLTO OPACO"!!!...DEVE DARE MOLTE SPIEGAZIONI ,ancora....!!!

antipifferaio

Mar, 01/11/2016 - 11:47

Ci provano...sono disperati, ovvio! Per gli americani dopo l'11 settembre la cosa peggiore sarebbe la Clinton...altro che evasione fiscale! Tutti sanno che politici, industriali e quant'altro evadono le tasse...non è una novità! La Novità invece sarebbe che alla Casa Bianca potrebbe esserci una amicona di Salam Al Marayati, presidente del Consiglio islamico, il quale legittimava l'attacco suicida a Beirut contro i marines americani nel 1983 (241 morti)...

giovanni PERINCIOLO

Mar, 01/11/2016 - 12:04

Perché il NY times non ci informa invece sugli oltre due miliardi di dollari confluiti nella fondazione dei clinton???

ESILIATO

Mar, 01/11/2016 - 14:38

Hillary e' disperata ed i suoi "amici" le provano tutte..... oggi il NYT e il Washomgton Post hanno cercato di resuscitare la falsa truffa fiscale di Trump.

rudyger

Mar, 01/11/2016 - 14:59

forza TRUMP.

Ritratto di sepen

sepen

Mar, 01/11/2016 - 16:22

Forza Donald!

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mar, 01/11/2016 - 17:02

Scavano nel fango fino ad uscire agli antipodi. Per coprire le loro grandi porcherie, cercano qualcosa all'avversario. Se fosse vero, è il caso di dire che il più pulito ha la rogna. Le cose più pesanti, fosse tutto vero, sono da attribuire alla Clinton, comunque.

audionova

Mar, 01/11/2016 - 17:06

kamerati,trump e' un evasore.la clinton fa i suoi interessi,comunque gli americani sono nella melma.

audionova

Mar, 01/11/2016 - 17:07

forza paperino.

Anonimo (non verificato)

lavieenrose

Mar, 01/11/2016 - 17:14

Sapete che secondo me Trump non è poi così malvagio e stupido come lo dipingono? Da giovane ha fatto il cxxxxxo, ma forse si è sfogato abbastanza e adesso potrebbe rivelarsi una persona pacata, ragionevole e rispettosa degli altri. La clinton è talmente avida di potere e rabbiosa che non riuscirà mai ad avere il benchè minimo equilibrio. Fate un pò voi i conti se è meglio un ex cxxxxxo rinsavito o una maniaca isterica rimasta tal quale.

Pippo3

Mar, 01/11/2016 - 17:32

anche se vince la Clinton non dura, finirà sotto impeachment, farà la fine di Nixon. Lo scandalo più grosso non è quello delle email ma sono i finanziamenti alla Clinton Foundation

Ritratto di Flex

Flex

Mar, 01/11/2016 - 18:12

A me preoccupa più la "sofisticata" Clinton piuttosto che il "grezzo" Trump.

yulbrynner

Mar, 01/11/2016 - 19:01

colpi bassi da una parte e dall'altra comune denominatore una vera schifezza!

fabiova

Mar, 01/11/2016 - 19:38

Le presidenziali USA riescono quasi a rivalutare la politica (si fa per dire) italiana Una colossale e costosissima richiesta di consenso non alle idee ma a stereotipi. Se in settimana compare un ottantenne che dice cha a sei anni fu molestato da un candidato (immaginarsi quale) Hillary ha vinto.

adolhi1889

Mer, 02/11/2016 - 00:54

Credo che a questo punto quando parla di Trump la credibilità del NYT sia uguale a zero, siccoma la barzelletta delle donne molestate stava diventando vecchia, adesso rispolvera l'evasione fiscale.

adolhi1889

Mer, 02/11/2016 - 00:58

Mi sembra orvero che la Clinton ed i suoi amici, siano attanagliati da un certo grado di disperazione dopo la clamorosa rimonta di Trump, a solo una settimana dal voto. Questa è l'unica verità palpabile.

Ritratto di Roberto_70

Roberto_70

Mer, 02/11/2016 - 09:09

Trump avrà evaso, forse, non lo sanno e non lo riescono a dimostrare. La Clinton ha tradito ed è dimostrato. E' accecata dall'odio e dallo spirito di rivalsa, non potrà mai essere equilibrata.

AndyFay

Mer, 02/11/2016 - 10:00

Trump non vincerà. Gli mancheranno i voti di quelli che lo vorrebbero come presidente ma non hanno il coraggio di votarlo.

AndyFay

Mer, 02/11/2016 - 11:10

Trump non vincerà. Gli mancheranno i voti di quelli che lo vorrebbero come presidente ma non hanno il coraggio di votarlo.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mer, 02/11/2016 - 12:29

La ragioneria è una scienza esatta. Se la legge certe cose le ammette si deve modificare la legge, altrimenti tutti, prima i più intelligenti, poi gli altri, tutti, tutti applicano la legge. Com'è giusto che sia. Sed lex, dura lex, vale anche per chi deve legiferare. Come ben sanno i softwaristi, un programma, benché giri, può dare risultati indesiderati. Dunque meglio che le leggi fiscali le faccia Trump.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mer, 02/11/2016 - 16:16

Trump ha già un merito. Ha mostrato l'assoluta inesistenza della "democrazia" USA. Il regime ha dovuto gettare la maschera. E si è visto che democratici e repubblicani sono la stessa cosa, i media la stessa cosa. Tutti sono servi della medesima centrale di potere.