Trump vola nei sondaggi: "Raggiunto il livello massimo di consenso"

Oltre all’alto indice di gradimento conseguito dal tycoon, i sondaggisti hanno anche registrato il fatto che “sempre più Americani” starebbero biasimando l’“ostruzionismo dei democratici”

Negli Stati Uniti è stato in questi giorni reso noto un sondaggio sull’opinione degli Americani nei confronti del presidente Trump. Tale rilevazione stabilisce che il tycoon avrebbe conseguito, a una settimana dal suo discorso sullo stato dell’Unione, un indice di gradimento “da record”.

Secondo le ricerche effettuate dal gruppo Rasmussen Reports, l’esponente repubblicano avrebbe raggiunto il “più alto livello di consenso popolare” dal giorno del suo insediamento alla Casa Bianca. Il sondaggio attesta infatti che, al giorno d‘oggi, il “52%” degli Americani sarebbe a sostegno di Trump, percentuale mai raggiunta prima da quest’ultimo. In precedenza, il tycoon, a detta degli analisti, aveva costantemente goduto dell’appoggio di non più del “39%” della popolazione.

Alla base di tale incremento di consensi vi sarebbe, sempre ad avviso dei ricercatori di Rasmussen Reports, il “tono moderato” impiegato dall’inquilino della Casa Bianca in occasione dell’ultimo discorso sullo stato dell’Unione. In particolare, a fare breccia nel cuore degli Americani sarebbe stato il “pragmatismo” sfoggiato da Trump in quella circostanza, fondato su reiterati inviti al “senso di responsabilità nazionale” da egli rivolti agli esponenti dell’opposizione. Di conseguenza, il tycoon, esortando i democratici ad “andare oltre i pregiudizi ideologici al solo fine di risolvere i problemi del Paese”, avrebbe conquistato le simpatie di “milioni di persone in passato dichiaratamente ostili nei suoi confronti”.

In seguito al discorso di “alto profilo” pronunciato da Trump, gli elettori, inoltre, avrebbero iniziato a giudicare come “completamente insensato” l’ostruzionismo opposto dai deputati liberal alle politiche in ambito migratorio propugnate dal presidente. Rasmussen Reports sostiene infatti che “sempre più cittadini” starebbero accusando i democratici di essere “dominati da fanatismo anti-Trump” e di “tifare per la paralisi delle istituzioni”.

Commenti
Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mar, 12/02/2019 - 12:06

bene! gli americani fanno MOLTO bene a biasimare i democrat! lo sapete perchè? i democrat hanno nel sangue il dna il comunismo, la voglia di massacrare chiunque ostacoli il loro passaggio: esattamente come hanno fatto la sinistra italiana contro berlusconi.... :-)

stefi84

Mar, 12/02/2019 - 17:34

Molto bene, un'altra sconfitta dei dem. Hanno cercato di ostacolare Trump in tutti i modi, ma il presidente ne è uscito rafforzato.