Trump sullo storico accordo con Kim: "Abbiamo ottenuto tanto e non ho rinunciato a nulla"

Trump dopo l'incontro con Kim fa il punto sull'accordo raggiunto e assicura che presto inizierà il processo di denuclearizzazione del Paese. Le sanzioni rimarranno come garanzia sull'implementazione

La denuclearizzazione è diventata realtà. "Smantelleremo tutti i siti dei test nucleari. Il processo inizierà molto velocemente, ma ci vorrà comunque del tempo". Donald Trump, in conferenza stampa dopo lo storico incontro con Kim Jong-un, passa quindi subito dalle parole ai fatti.

Le sanzioni contro la Corea del Nord - spiega - rimarranno fino a che non sarà verificato l'effettivo smantellamento dei siti. "Saranno eliminate quando saremo sicuri che non ci saranno più armi nucleari", assicura il presidente americano che parla di "passo molto importante per il nostro Paese".

Trump ha poi parlato della volontà del leader nordcoreno di avviare i negoziati per l'implementazione. "Kim ha una possibilità unica davanti a sé, di esser ricordato come il leader che ha assicurato prosperità e sicurezza al suo popolo", ha aggiunto. L'incontro di oggi, comunque, è solo l'inizio della nuova relazione tra i due Paesi. "Potremo conoscerci bene nei prossimi mesi, nelle circostanze giuste, siamo pronti a una nuova storia e a una nuova relazione tra le nostre nazioni".

Più lontana, invece, una soluzione sulla situazione dei diritti umani a Pyongyang. "È una situazione dura, non c'è dubbio", ha detto Trump. "Faremo qualcosa, continueremo e alla fine giungeremo a un accordo". "La situazione dei diritti umani - ha concluso - al di fuori della questione nucleare è uno dei principali problemi"che riguardano la Corea del Nord.

Il presidente americano ha poi ricordato lo studente americano arrestato in Corea del nord, incarcerato dal regime e rientrato a casa negli Stati Uniti in coma, dove poi è morto qualche ora dopo. "Otto Warmbier non è morto invano, senza di lui questo non sarebbe accaduto".

Trump è riuscito così, dopo 70 anni di tensioni, ad avviare un processo diplomatico senza precedenti nella storia delle due nazioni. E lo ha fatto senza dover rimandare nessuna questione. "Abbiamo ottenuto tanto - assicura - E non ho rinunciato a nulla".

Commenti
Ritratto di Roberto_70

Roberto_70

Mar, 12/06/2018 - 20:01

Trump fa lezione