Turchia, attacco a una sede partito di Erdogan: un morto

L'attentato è avvenuto a Batman, nell’Anatolia sudorientale. La vittima è il figlio di un ex deputato

Terroristi di nuovo in azione in Turchia. Un gruppo di uomini armati ha attaccato una sede del partito islamico Akp, del presidente Recep Tayyip Erdogan, a Batman, nell’Anatolia sudorientale. Una persona è rimasta uccisa, come riferisce il sito Hurriyet online. L’attacco arriva a poche settimane dalle elezioni politiche turche del prossimo giugno, contribuendo ulteriormente ad avvelenare il clima, peraltro già molto teso. Aggressioni analoghe si sono verificate negli ultimi giorni contro le sedi di due partiti di opposizione, senza però fare vittime. La vittima dell’attacco è un attivista, Abit Nasiroglu, figlio di un ex deputato del partito di Erdogan, Nezir Nasiroglu.

Le motivazioni dell’attacco non sono chiare. Al momento della sparatoria era presente anche il candidato Akp alle politiche di giugno a Batman Adile Gurbuz. Il segretario provinciale del partito Diyaeddib Ucar ha ipotizzato che l’attacco possa non
avere motivazioni politiche ed essere legato a un diverbio per questioni di soldi.

Il 20 aprile a Istanbul erano stati esplosi colpi di arma da fuoco contro un ufficio del partito nazionalista Mhp e il 18 aprile ad Ankara contro una sede del partito pro-curdo Hdp. Il primo aprile inoltre un uomo armato aveva brevemente occupato una sede dell’Akp a Istanbul.

Commenti

pgbassan

Ven, 24/04/2015 - 08:30

Non vedo nessun titolo sul Genocidio Armeno: Giornale, cosa fai?

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Sab, 06/06/2015 - 01:31

TURCHIA: PILASTRO DELLA NATO CHE SI STA SBRICIOLANDO CON IL TERREMOTO ANTIDEMOCRATICO DI QUELLE LANDE.