Turchia, si spara in testa durante un banchetto di nozze

In Turchia un bruttissimo incidente ha rovinato le nozze che si stavano festeggiando nella città di Kozagac dove un medico 39enne si è sparato in testa con una pistola giocattolo

In Turchia durante una festa di nozze un medico 39enne si è sparato in testa per errore, cercando di mettere a posto la propria pistola giocattolo

Durante un banchetto a Kozagac un medico 39enne si è sparato in testa. In Turchia è usanza sparare con dei proiettili di plastica durante la celebrazione delle nozze. Infatti, vengono distribuite delle armi giocattolo agli invitati che però se usate male possono essere pericolosissime. E così, durante un banchetto di matrimonio la tragedia: un medico si è accorto che la sua pistola non sparava così, non accettando di non partecipare a questa usanza ha tentato di riparare la sua arma puntandosela in volto. Quando ha tentato di sparare il colpo è partito colpendolo in testa e uccidendolo.

È stato trasportato d'urgenza al vicino ospedale di Atasehir ma non c'è stato nulla da fare, non appena è arrivato è apparso immediatamente in condizioni critiche. Ha subito un'operazione chirurgica delicatissima che però non è servita. La polizia ha aperto un faldone d'inchiesta per capire la dinamica ma, ascoltando tutti i testimoni, appare chiaro che sia stato un tragico incidente.

Un altro gioco finito male con una pistola, seppur giocattolo.

Commenti

venco

Mer, 12/09/2018 - 13:59

ha fatto bene

onurb

Mer, 12/09/2018 - 17:51

Anche questo non conosceva la legge di Murphy.