Turchia, viceconsole francese morto in incidente in mongolfiera

Schianto per il forte vento in Cappadocia. Altri sette turisti sono rimasti feriti

C'erano venti persone a bordo della mongolfiera turistica che volava sopra i cieli della regoni di Ortahisar, in Cappadocia (Turchia), quando ha perso quota, schiantandosi dopo avere colpito una linea dell'alta tensione mentre già era impegnata nella discesa.

Un incidente, in una regione dove tour di questo tipo sono una delle attrazioni turistiche principali, in cui ha perso la vita Vincent Caumontat, cittadino francese poi identificato come il vice-console alla rappresentanza diplomatica di Istanbul, responsabile per le pratiche amministrative.

Altre sette persone sono rimaste ferite nell'incidente, ha confermato il ministero dei Trasporti, aggiungendo nella sua dichiarazione che la colpa sarebbe da attribuire a condizioni del vento avverse.

A febbraio un altro turista europeo, il danese Benny Jensen, era rimasto ucciso quando la mongolfiera su cui si trovava era stata costretta a un atterraggio di fortuna, per via dei forti venti che si erano alzati. Nella sola giornata di ieri - i numeri li ha forniti la prefettura della città di Nevşehir - sono 81 i palloni che hanno preso il volo.

Commenti

cgf

Lun, 10/04/2017 - 20:39

non era Vincent Caumontat a doverci rimettere, ma Francoise Olcay quella di Bodrum.