Tv greca: "Tsipras si dimette. Elezioni il 20 settembre"

Il premier cerca di superare la spaccatura all'interno del suo partito dopo l'ok al terzo piano di aiuti alla Grecia

Terremoto politico in Grecia. Alexis Tsipras sta per annunciare le proprie dimissioni per andare a elezioni anticipate. Lo riferisce la tv di Stato greca Ert. Il premier greco cerca così di placare la rivolta interna al suo partito, Syriza, emersa dopo la decisione di firmare un nuovo accordo per il salvataggio del Paese. Le elezioni si dovrebbero tenere il 13 o 20 settembre, mentre altri membri del partito del premier preferirebbero ottobre.

Dopo giorni di rumors su cosa avrebbe fatto il governo, fonti dell'esecutivo fanno sapere che l'opzione del voto di fiducia è stata messa da parte, lasciando spazio appunto all'ipotesi voto anticipato. "Tutto è possibile", aveva detto un funzionario ai giornalisti che gli chiedevano della possibilità che Tsipras annunciasse oggi nuove elezioni. E l'annuncio poi è arrivato.

Il ministro delle Finanze, Euclides Tsakalotos, al parlamento oggi ha detto: "Le elezioni si avvicinano". Anche il ministro dell’Ambiente, Panos Skourletis, ha affermato a Ert1 che "nessuno può ignorare" che il governo del primo ministro Tsipras ha perso la maggioranza alle ultime votazioni in parlamento.

Fonti dell’esecutivo hanno fatto sapere che l’opzione del voto di fiducia è stata messa da parte, lasciando spazio appunto alla scelta di tornare alle urne.

Commenti

Tuthankamon

Gio, 20/08/2015 - 15:51

Ha fatto il suo dovere e lascia la palla ... spinosa a qualcun altro. Un classico esempio di sinistra al potere. Noi possiamo solo tacere!

Ritratto di albireo6

albireo6

Gio, 20/08/2015 - 16:05

Fallimento Tsipras!Hanno illuso il popolo con chiacchere tipiche dei levantini,hanno promosso un referendum e alla fine imbrogliato la maggioranza emersa dal voto.Cosa hanno fatto poi?Accettato normative UE peggiori rispetto all'inizio!!Mai fidarsi dei nuovi rivoluzionari...vogliono soltanto sostituire i despoti...Masaniello docet!!

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Gio, 20/08/2015 - 16:07

Mai troppo presto per un'armata brancaleone come questa.Il salvataggio della Grecia ha salvato in realtà le banche tedesche e dei dintorni.

Ritratto di giuseppe zanandrea

giuseppe zanandrea

Gio, 20/08/2015 - 16:14

le dimissioni sono una furbata cui Sipras ricorre per farsi dare l' OK dal popolo e zittire una volta per tutte l' opposizione interna al suo partito. Si vede però che la questione - una fra tante altre che verranno- di svendere ai tedeschi 11 scali aeroportuali non è stata digerita né dal suo Partito e tantomeno dall' opposizione. La STORIA INFINITA del calvario greco rischia di risolversi in un flop anche per i tedeschi troppo faciloni nel credere al RAVVEDIMENTO OPEROSO dei greci. Staremo a vedere ma così come è ora la bomba greca rischia di esplodere tra le mani di chi la vorrebbe cavalcare.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Gio, 20/08/2015 - 16:16

Tutto è perduto. Anche l'onore. Spero che i Greci abbiano compreso, anche a seguito dell'alluvione migratoria, che la soluzione ai loro problemi non è Syriza. Ma Alba Dorata.

vince50_19

Gio, 20/08/2015 - 16:18

Oramai la Grecia è finita. Finché ci sarà qualcosa di buono da prendere, Ghermania e a ruota Francia, Ue e, perché no, anche .. l'abbronzato, non si tireranno indietro. Se i greci non la smettono di litigare fra loro e non si oppongono al gran completo contro questa schiera di massoni affamati di potere, la Grecia non esisterà più, sarà una colonia dei suddetti, quale primo esperimento di popolo euro-afro-asiatico per vedere se funziona come auspicato dalla massoneria americana. Dopo chissà a chi toccherà..

Ritratto di Scassa

Scassa

Gio, 20/08/2015 - 16:21

scassa giovedì 20 agosto 2015 OK tutto ma adesso fanno campagna elettorale e elezioni usando i soldi del prestito dellUE ,ricontando le stesse palle ??????scassa .

LupoSol

Gio, 20/08/2015 - 16:27

Trova le differenze: ITALIA = si dimette (anzi, è più corretto dire "·viene costretto a dimettersi" il presidente del Consiglio ELETTO DAL POPOLO. NON si va ad elezioni anticipate, ma si nomina UNILATERALMENTE ben TRE nuovi governi che NESSUNO HA VOTATO: Monti, Letta, Renzi. GRECIA = Imminenti le dimissioni del Presidente in Consiglio in carica. Già si ipotizza la data delle elezioni anticipate e si ridà la parola al POPOLO SOVRANO.

Ritratto di ..Viper.

..Viper.

Gio, 20/08/2015 - 16:34

perfino in grecia i BUFFONI e i TRADITORI si dimettono, nelle repubblichette delle banane invece NO

Ritratto di Alberto43

Alberto43

Gio, 20/08/2015 - 16:43

C'è dove si vota un giorno sì e l'altro pure e dove non si vota affatto, ma la musica non cambia dove comanda la sinistra chi perde è sempre il popolo che a furia di andare avanti alla riscossa si trova sull'orlo del burrone a piedi nudi e senza paracadute!

Ritratto di SAXO

SAXO

Gio, 20/08/2015 - 16:59

Tutto previsto dalla confraternita.Il dictat diceva: DIRE SI AL PRESTITO USUROCRATICO,PER FACILITARE LA STRADA AI CREDITORI ASSOCIATI (MASSONI,SIONISTI,CALVINISTI,LOBBYSTI ECCT)PASSARE ALLA FASE DI PRIVATIZZAZIONE DEL PAESE,CREARE TABULA RASA,DOPODICHE PER SALVARE IL DERETANO DIFRONTE ALL OPINIONE PUBBLICA DARE LE DIMISSIONI.VECCHIA E COLLAUDATA FORMULA DELLA CASTA POLITICA USUROCRATICA INTERNAZIONALE ASSOCIATA DEI GOVERNI MONDIALISTI ,GLOBALISTI OCCIDENTALI.

Ritratto di MACzonaMB

MACzonaMB

Gio, 20/08/2015 - 17:00

Intanto la "culona" si è accaparrata 14 aeroporti greci a prezzo stracciato. TRIK TRAK TUTTO PER ME.

vince50

Gio, 20/08/2015 - 17:05

Tutto il mondo è paese a quanto pare.Il classico comunistazzo,va al potere contando balle.Lo ottiene fa danni com'è nel loro Dna e poi lascia.Gli esempi in Italia non mancano di certo,avrà senz'altro frequentato dei corsi in Italia per essere così bravo.

FRANZJOSEFVONOS...

Gio, 20/08/2015 - 17:06

ALTRO BIRILLO DELLA SINISTRA CHE CADE. FORSE E' COMPONENTE DELL'ULIVO INTERNAZIONALE DI MORTADELLA MARCA PRODI?

Ritratto di Jiusmel

Jiusmel

Gio, 20/08/2015 - 17:12

Il minimo che possa fare per la mancanza di coerenza dimostrata su quanto fatto rispetto alle promesse elettorali che erano tutt'altra cosa e per le quali ha vinto le elezioni. Il risultato, oltre alla perdita di tempo, è stata la svendita della Grecia ai voleri dei burocrati UE ed in particolare alla Germania per la storia degli aeroporti. Aveva una carta da giocare (Putin) per salvare cavoli e capre ma non è stato all'altezza. Si è fatto abbindolare dalle sirene Obama e Merkel dimostrandosi inaffidabile, come del resto lo sono sempre stati tutti i buonisti sinistroidi europei che si ritengono moralmente superiori e ai quali, di fatto, interessa solo il potere e una vita da nababbi. Nel frattempo i vari popoli sotto torchio UE continuano ad arrancare, quello greco in primis.

Ritratto di Jiusmel

Jiusmel

Gio, 20/08/2015 - 17:14

Quello che sorprende maggiormente e che riescono a programmare elezioni in brevissimo tempo mentre da noi occorrono minimo dodici mesi. Qualcosa da imparare ai dagli ultimi della classe....

Ritratto di abraxasso

abraxasso

Gio, 20/08/2015 - 17:24

Il 6 luglio scrivevo: "Una ennesima elezione ai Greci non gliela toglie nessuno! Non per niente la Grecia è la patria della democrazia ahahahahahahah!"...Adesso aggiungo:"Ahahahahahahahahahahah!"

Ritratto di AlleXpert

AlleXpert

Gio, 20/08/2015 - 17:37

Ha fatto un gioco sporco (se vero che da le dimissioni). Ha svenduto la Grecia (Aeroporti) ed adesso scappa! Sbaglio capitale che i greci avranno per un po' da digerire!! Kalispera Tsipras!!

Ritratto di Sniper

Sniper

Gio, 20/08/2015 - 17:39

Carne da cannone... Gli hanno fatto fare il lavoro sporco e ora che non serve piu` si passa al prossimo. Renzi fara` la stessa fine. Speriamo presto.

Ritratto di stock47

stock47

Gio, 20/08/2015 - 17:50

Tsipras ha fallito, era partito promettendo l'autonomia monetaria della Gracia ed è finito a chiedere l'elemosina alla BCE e al Fondo Monetario Internazionale, a tutto vantaggio dei tedeschi, tutti uniti a fare gli strozzini della Grecia. Gli hanno solo concesso "corda" con cui impiccare meglio la Grecia appena la "corda" sarà terminata e ne vorranno la restituzione. Si sono comportati come qualsiasi Strozzino alle prese con una vittima recalcitrante, prima minacciavano di togliergli le mutande, adesso minacciano di togliergli pure la "pelle" alla Grecia.

Ritratto di abraxasso

abraxasso

Gio, 20/08/2015 - 18:17

Stiamo attenti che adesso la Grecia non scappi col malloppo...!

Ritratto di tomari

tomari

Gio, 20/08/2015 - 18:17

A quando la notizia"pittibimbo si dimette"? Personalmente, lo spero presto.

Ritratto di SCACIOSO

SCACIOSO

Gio, 20/08/2015 - 18:29

Ha svenduto, ha preso per il kulo i kompagnoni, si e' riempito la saccoccia e ora chi s'e' visto s'e' visto. Chissa' Sventola cosa dice, chissa' se il vagazzo pugliese andra' in Grecia quando sorgera' una nuova Alba.

capitanuncino

Gio, 20/08/2015 - 19:16

Dopo averla fatta affondare, i topi lasciano la nave che affonda.

tzilighelta

Gio, 20/08/2015 - 19:22

Memphis35, alba dorata? A te e a quell'altro Scazzoso Viscidoso insomma quello con la calzamaglia, una pioggia al posto dell'alba, è quello di cui avete bisogno per raffreddarvi un po, visto le cxxxxxe che scrivete quotidianamente assieme a tutta la suburra bananoiede!

Ritratto di abraxasso

abraxasso

Gio, 20/08/2015 - 20:09

Dopo un numero imprecisato di votazioni imposte "democraticamente" al popolo greco, che si è sempre sbagliato a votare, dopo un referendum che è stato una solenne presa in giro, adesso una ennesima votazione (ecco dove mettono i soldi dei prestiti). Popolo greco, non sei ancora stanco di farti prendere per il cxxo? Torna a votare, popolo greco, che è questa la vera democrazia ahahahahahahah!

semelor

Gio, 20/08/2015 - 21:03

Questi intelligentoni sinistri ci mettono nei guai e poi scappano. Vigliacchi come sempre!

vince50_19

Ven, 21/08/2015 - 07:42

Dopo aver accettato un compromesso al ribasso, peggio di quello offertogli dalla Troika mesi addietro, ha pure il coraggio di rimettersi in gioco nelle prossime elezioni mr. Tsipras? Vuole tutto a scatola chiusa, compresa la fiducia dei greci? Lei è un povero menagrano, inchinato alla massoneria più bieca e reazionaria.