Uccide a calci un riccio: ora donna inglese rischia il tribunale

Urla, insulti e calci: così una donna inglese ha ridotto in fin di vita il piccolo animale, costringendo i veterinari a porre fine alle sue sofferenze a causa delle gravissime lesioni riportate. La Royal Society for the Prevention of Cruelty to Animals, però, ora vuole portarla in tribunale e cerca testimoni

Un attacco violento e nato dal nulla: così una donna ha iniziato a prendere a calci un riccio, come se fosse un inanimato pallone da calcio. È successo in pieno giorno, alle 2.30 del pomeriggio nel Regno Unito, nell'area di Bretton, nella cittadina di Peterborough nel Cambridgeshire davanti agli occhi dei cittadini presenti.

Dopo aver urlato frasi come «Stupido riccio! Ti odio!», la persona - della quale non è stata rivelata l'identità - si è allontanata, lasciando l'animale agonizzante sulla strada, incurante della sua sorte; raccolto immediatamente da un passante giunto sul luogo del fatto, il mammifero riverso su un fianco è stato immediatamente soccorso in attesa della Royal Society for the Prevention of Cruelty to Animals prontamente chiamati sul posto. Purtroppo, per il riccio c'è stato poco da fare: a causa delle condizioni estremamente critiche, i medici dell'associazione non a scopo di lucro hanno deciso di addormentarlo definitivamente, ponendo fine alla sua dolorosa agonia; giunto sul posto per primo, l'ispettore della RSPCA Justin Stubs ha commentato alla stampa inglese: «L'ho immediatamente portato dal veterinario che gli ha somministrato le prime cure ma, purtroppo, le ferite erano così gravi che il giorno successivo è stato deciso di sopprimerlo per evitargli ulteriori sofferenze».

Dopo aver sottolineato la volontà dell'associazione di perseguire legalmente la donna, cercando testimoni per avviare un procedimento davanti al giudice, Stubbs ha poi aggiunto: «Sono a conoscenza di casi simili in cui sono stati convolti bambini ma un attacco da parte di una donna adulta a un animale è davvero sconvolgente».

Commenti
Ritratto di Quasar

Quasar

Sab, 19/09/2015 - 07:36

Ho ucciso a calci un grosso ratto. Un grande rischio. La prossima volta gli aizzo contro il mio cane cosi' accuseranno il cane per il ratticidio del ratto.