Uccidono i nonni e fanno droga party: i due teenager pianificavano altri omicidi

La coppia di adolescenti americani che ha brutalmente assassinato i nonni paterni di lei e poi ha organizzato un droga party stava pianificando l'omicidio di altri membri delle loro famiglie

Cassandra Bjorge e Johnny Rider, la coppia di adolescenti americani che ha brutalmente assassinato i nonni di lei e poi organizzato un droga party con gli amici nella stessa casa in cui i corpi erano stati nascosti a marcire, stavano pianificando l'omicidio anche di altri membri delle loro famiglie.

La sconcertante rivelazione è arrivata durante un udienza in tribunale in cui Dave Bruc, il detective della Omicidi di Gwinnett County, ha rivelato alcuni stralci della confessione della 16enne della Geogia. La ragazza, oltre ad ammettere il duplice omicidio dei suoi nonni paterni, entrambi di 63 anni, avrebbe ammesso agli agenti che con il fidanzato stava pianificando di uccidere anche sua madre, il suo patrigno e alcuni membri della famiglia di lui.

È stato così che la madre di Cassandra, Amanda Sterling, ha scoperto di essere sulla lista nera della figlia. "Nemmeno in un milione di anni avrei mai immaginato che qualcosa del genere potesse mai accadere", ha commentato frastornata.

La mattanza

La coppia di teenager, hanno spiegato gli investigatori, aveva pianificato da tempo e con cura l'assassinio dei nonni, Wendy and Randall Bjorge, a cui Cassandra era stata affidata lo scorso dicembre, perché "praticamente ne avevano avuto abbastanza" dei due anziani. il duplice omicidio è avvenuto a sangue freddo, seguendo correttamente il piano architettato.

Gli adolescenti hanno sorvegliato la casa finché non si sono spente tutte le luci, poi si sono intrufolati all'interno e massacrato i due anziani usando un martello, una mazza da baseball e un cric per auto. A quel punto li hanno trascinati nella camera da letto, legati con il nastro adesivo e li hanno sgozzati usando un coltello da macellaio.

Dopo la mattanza, la coppia ha chiuso a chiave la stanza e l'ha sigillata perché non si sentisse l'odore dei corpi che marcivano. Poi hanno organizzato un "droga party" in quella stessa casa e hanno invitato alcui amici, ignari della presenza dei cadaveri dei due anziani nascosti in un'altra stanza, a fumare marijuana con loro.

Il tentato omicidio

L'8 aprile la coppia killer ha tentato di uccidere con una mazza da baseball anche la sorella di Johnny che però è riuscita a scappare e ha chiamato la polizia. Gli agenti hanno fatto irruzione nella casa in cui gli adolescenti avevano continuato a vivere e hanno così scoperto i corpi dei due anziani, in decomposizione ormai da una settimana.

La cattura

La polizia ha trovato i due giovani che si erano nascosti in un altro appartamento, dove avevano tentato di togliersi la vita con un coltello. La coppia è stata arrestata e ora è accusata di duplice omicidio e tentato omicidio. Poiché è minorenne, Cassandra non può essere condannata alla pena di morte, mentre il suo ragazzo 19enne è a rischio, anche se il pubblico ministero non ha ancora preso una decisione in merito.

La 16enne ha confessato tutte le sue azioni, Johnny invece ha rifiutato di ammettere le sue colpe. L'adolescente era stata affidata ai nonni paterni perché era scappata di casa numerose volte, ma la giovane aveva continuato a fuggire anche dopo l'affido ai due anziani. L'ultima volta era stato il 1 aprile e la polizia aveva rintracciato e riaccompagnato la ragazza a casa il 5 aprile. Da quel momento i parenti non sono più riusciti a mettersi in contatto con la nonna.

Commenti

venco

Lun, 24/04/2017 - 19:18

Certamente ragazzi mal allevati, e senza Dio.

Anonimo (non verificato)

gpl_srl@yahoo.it

Mar, 25/04/2017 - 08:05

i soliti bravi ragazzi della porta accanto! oramai dobbiamo renderci conto che il frutto della ineducazione porta solo ai risultati di questo genere!

mikiz

Mar, 25/04/2017 - 08:43

Son droghe leggere!

Ritratto di elkid

elkid

Mar, 25/04/2017 - 12:08

----mikiz----sei solo un illuso se credi che la discriminante sia l'uso della droga e non come invece è -il tipo di educazione ed attenzione ricevuta--ci sono fior di chirurghi e maestri del bisturi che prima di varcare la soglia della sala operatoria si fanno la sniffata di prammatica per reggere i ritmi di lavoro--e ci sono astemi e timorati di dio pronti a reciderti la carotide in un nanosecondo se solo li guardi storto----non sentirti sicuro soltanto perchè tuo figlio è un igienista vegano --ma chiediti sempre se dialoghi abbastanza con lui e lo conosci a fondo---swag ganja

Ritratto di makko55

makko55

Mar, 25/04/2017 - 12:58

Generazione dei reality .... sotto sotto il nulla !!!