Ucraina, ammassate 40 mila truppe russe a ridosso dei confini

Mosca: "Manovre militari pianificate". Pentagono: "Copertura per una possibile invasione dell’Ucraina". Una vera guerra in Europa potrebbe tramutarsi in un olocausto nucleare in tempi brevissimi

L’esercito russo ha completato il rischieramento di 40 mila truppe, totalmente equipaggiate e supportate da forze corazzate pesanti ed unità dell’aeronautica lungo il confine orientale del paese. Ufficialmente, quelle truppe sono state mobilitate per diverse manovre militari congiunte che si svolgeranno nei prossimi giorni. Non la pensa cosi il Pentagono che, invece, teme possa trattarsi di una copertura per una possibile invasione dell’Ucraina. In una nota del Comando Europeo degli Stati Uniti, si rileva che “le prossime manovre russe saranno monitorate con particolare attenzione”.

"Siamo estremamente preoccupati per le aumento delle tensioni nei pressi del confine amministrativo tra la Crimea e il resto dell’Ucraina. Esortiamo entrambe le parti al fine di evitare passi provocatori o un’ostile retorica che potrebbe far degenerare la situazione".

Il Pentagono ha identificato otto principali aree di assembramento lungo il confine orientale dell'Ucraina con la Russia, stimando una forza di 40.000 truppe russe. La rete militare statunitense conferma piena attività nella basi di Yelnya, Klintsy (forze corazzate), Valuyki, Boguchar, Millerovo, Persianovskiy, Rostov-1 e Rostov-2 (esercito). Tutte ubicate nei pressi del confine ucraino. Russofobia? Un’invasione della Crimea scatenerebbe un conflitto su larga scala che coinvolgerebbe la Nato e gli Stati Uniti. Il Pentagono ha già schierato truppe in rotazione in Europa come parte dell’European Reassurance Initiative anche se, qualora scoppiasse davvero un conflitto, poco o nulla potrebbero fare per arginare l’offensiva russa. Il ricorso al nucleare, sebbene in potenza scalare, sarebbe inevitabile. Procedure già teorizzate. La Casa Bianca teme un precedente. L’ultima esercitazione su larga scala avvenuta lungo il confine orientale, avvenne un mese prima che Mosca effettuasse l’operazione per la presa in consegna della strategica penisola del Mar Nero, nel marzo del 2014. Il Pentagono teme che quelle truppe ammassate da Mosca possano fare da pungolo per costringere l'Ucraina ad accettare l'acquisizione della Crimea. L’opzione peggiore, sebbene improbabile, sarebbe un ulteriore conflitto come casus belli il tentato sabotaggio ucraino in Crimea. Vladimir Putin, a seguito del presunto sabotaggio ucraino (smentito da Kiev) contro le infrastrutture all'interno della Crimea, ha già ordinato un massiccio rafforzamento della penisola. Il Cremlino nega ogni tipo di attività ostile, mentre il governo dell'Ucraina ha posto le truppe in stato di allerta massima. Putin, nei prossimi giorni, visiterà la Crimea.

Le prossime esercitazioni militari saranno condotte da aree che, qualora scoppiasse un conflitto, faciliterebbero la forza di proiezione che si spingerebbe, probabilmente, fino alla periferia di Kiev, conquistando le strategiche città di Kharkiv, Dnepropetrovsk, Mykolyev ed il porto di Odessa. Sarebbero comunque delle esercitazioni (una vera guerra in Europa potrebbe tramutarsi in un olocausto nucleare in tempi brevissimi), le stesse che la Nato effettua regolarmente a ridosso dei confini russi.

Commenti

agosvac

Gio, 18/08/2016 - 13:51

Fatemi capire: la Nato è già parecchi mesi che schiera le sue forze un po' di qua un po' di là ai confini con la Russia e Putin non può schierare le sue forze ai confini con l'Ukraina??? Se la Nato non ha intenzioni belliche, perché queste intenzioni le dovrebbe avere Putin????? Tra l'altro non mi risulta che l'Ukraina faccia parte della Nato, almeno non ancora. Il problema è: chi provoca chi???? Sappiamo tutti che una guerra nucleare tra Usa e Russia porterebbe alla distruzione pressoché totale di ambedue le nazioni. Ma non solo di esse perché ne risulterebbe coinvolto tutto il mondo. A governare sule macerie non sarebbero più né gli Usa né la Russia. A chi conviene??? Solo un idiota potrebbe iniziare questo sconquasso.

ANTONIO1956

Gio, 18/08/2016 - 14:20

Per forza... USA, NATO, e nazisti Ukraini tutti i giorni a provocare e ammazzare gente che vuole la propria libertà da un governo ukraino NON eletto e messo a Kiev da forze estranee al popolo ukraino !! Fa bene Putin a tenersi pronto ad aiutare una popolazione che è e si sente Russa

Mechwarrior

Gio, 18/08/2016 - 15:37

ah ah ah gli Usa hanno paura di rimetterci tutti dollaroni che hanno spese per far rivoltare l'ukraina?

cgf

Gio, 18/08/2016 - 16:05

Gl'ucraini hanno ammassato truppe e mezzi a ridosso della Crimea, Putin ha fatto altrettanto a ridosso di loro ed ora.... aspetta perché un'invasione sarebbe una dichiarazione di guerra bella e buona. L'abbronzato come giustificherebbe un 'aiuto' della Nato da quelle parti? noways

VittorioMar

Gio, 18/08/2016 - 17:50

....ma siete sicuri che al "BIONDO" interessi ancora la CRIMEA??..ora ha la possibilità di basi logistiche in IRAN TURCHIA EGITTO SIRIA è solo un mero principio!!!

Massimo25

Gio, 18/08/2016 - 23:46

La Crimea é russia non c'é altra discussione..

mila

Ven, 19/08/2016 - 05:07

@ VittorioMar -La Crimea e' sotto diretto controllo russo. Gli altri Paesi succitati no, quindi le altre basi non sono cosi' sicure. E poi speriamo che i Russi non abbandonino i cittadini della Crimea alla vendetta degli Ucraini.

buri

Ven, 19/08/2016 - 11:01

chi si prepara alla guerra? la Russia o gli USA? la Nato sehue una politica di accerchiamento nei confronti della Russia, può solo asèettarsi le contromisure, speriamo che si diano tutti una calmata

Ritratto di gian td5

gian td5

Ven, 19/08/2016 - 14:00

Francesco Iacch, chi scrive di cose militari dovrebbe saper utilizzare i termini corretti, nella fattispecie Lei usa il termine "truppa" con il significato di soldati. Ebbene, secondo il Sabatini Coletti, vocabolario che potrà consultare anche Lei, con il termine di truppa si intende un "complesso organico di forze armate", in altre parole dal suo articolo risulterebbe che Mosca ha schierato quarantamila complessi organici ecc, ecc, praticamente tutto il potenziale bellico russo!