Usa, uomo accoltella 9 persone in Idaho

Timmy Kinner voleva vendetta per essere stato sfrattato da un appartamento facente parte un complesso residenziale in Idaho e per ottenerla ha accoltellato ben 9 persone, tra cui 6 bambini.

Un uomo ha accoltellato 9 persone, inclusi 6 bambini, irrompendo ad una festa di compleanno di una bambina di 3 anni tenutosi proprio nel complesso residenziale che ospita rifugiati dove l'uomo viveva precedentemente.

ll Capo della Polizia di Boise William Bones ha dichiarato che Timmy Kinner è stato accusato di percosse aggravate su nove persone e di lesioni su sei bambini.

Le autorità hanno riferito che quattro delle vittime versano in condizioni critiche ed i sei bambini feriti hanno tra i 3 ed i 12 anni.

"Erano alcuni dei membri più recenti della nostra comunità. Alcuni di loro erano rifugiati provenienti dalla Siria, dall'Iraq e dall'Etiopia", ha riferito Bones.

"Kinner non è un rifugiato e proviene da Los Angeles. Un residente del complesso residenziale, la cui identità per ora resta celata, aveva permesso all'uomo di restare in uno degli appartamenti ma successivamente lo ha poi allontanato a causa del suo comportamento. Questo incidente non è una rappresentazione della nostra comunità, ma è opera di un individuo malvagio che ha attaccato delle persone senza essere provocato, a quanto risulta per ora dalle indagini ", ha riferito il Capo della polizia.

Le autorità hanno rivelato che non vi è indicazione che l'attacco sia di matrice razziale. L'FBI sta partecipando alle indagini.

Il Sindaco di Boise, Dave Bieter, ha postato un twitt di supporto alle famiglie colpite e di condanna dell'incidente: “Lo spaventoso attacco della scorsa notte non rappresenta Boise. Pregate con me per i feriti e per le loro famiglie. Dobbiamo essere uniti nel condannare questo ignobile atto”.

Un ufficiale del Comitato di Soccorso internazionale ha lodato Boise per il suo supposto ai rifugiati. "E' straziante sapere che adulti e bambini che scappano dagli orrori della guerra e dai conflitti per cercare sicurezza in America debbano subire nuovamente violenza", ha annunciato in una dichiarazione Hans Van de Weerd, vice presidente del programma americano.

La Polizia ha risposto alla segnalazione di un uomo armato di coltello alle 20.46 locali ed è poi giunta al complesso residenziale quattro minuti dopo. Gli agenti sono riusciti a bloccare il sospetto quasi immediatamente tenendolo sotto tiro e lo hanno poi arrestato. I poliziotti hanno trovato le nove vittime negli appartamenti e nel parcheggio del condominio.

"Si può facilmente immaginare che qui nel complesso sia davvero una comunità molto unita. Non abbiamo mai avuto un attacco a Boise di queste proporzioni nella storia del nostro dipartimento. Ovviamente, è qualcosa che speri non avvenga mai nella tua città", ha infine dichiarato Bones.