Uragano Leslie si abbatte sul Portogallo: migliaia di case senza luce

Degradata a tempesta tropicale, la perturbazione si è formata il 23 settembre nell'oceano Atlantico. In molti temono danni come nel caso dell'uragano Ophelia del 2017

L'uragano Leslie, declassato a tempesta tropicale, ha raggiunto in queste ore le coste del Portogallo e della Spagna. Lasciate le Canarie, il tifone ha raggiunto le coste lusitane. E adesso la penisola iberica si prepara a resistere a una nuova ondata di maltempo dopo quella che ha provocato 12 morti nell'isola di Maiorca in questi giorni.

Secondo Rai News, "la prima città ad essere colpita è stata Figueira da Foz, a circa 200 chilometri a nord di Lisbona e si prevede, secondo il Centro nazionale degli uragani degli Stati Uniti e le agenzie meteo spagnola e portoghese, che si sposti durante la giornata di oggi verso il nordest della penisola iberica".

Le autorità portoghesi e spagnole hanno diramato l'allerta rossa e arancione. In Spagna sono previsti venti fino a 100 chilometri orari, con piogge torrenziali di natura eccezionale. La tempesta potrebbe essere la peggiore ad abbattersi sul Portogallo dal 1842. Le autorità di Lisbona, per evitare ogni tipo di incidente, hanno ordinato la cancellazione di 29 voli da e verso Lisbona e Madeira e 12 per Oporto.

Intanto si iniziano a contare i primi danni. Nelle città colpite da Leslie non già 15mila le case rimaste senza corrente elettrica. I problemi maggiori si registrano a Setubal e Lisbona. La protezione civile lavora costantemente per monitorare la situazione e ha invitato le persone a non muoversi di casa se non in caso di estrema necessità.

Commenti
Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Dom, 14/10/2018 - 14:37

cosa dicono i pensionati italiani fuggiti in Portogallo?

maxxena

Lun, 15/10/2018 - 00:07

gent.mo franco-a-trier_DE i pensionati dicono che è meglio un uragano in Portogallo che le flatulenze ideologiche che subivano nel nostro paese. Se non altro laggiù l'uragano possono permettersi di affrontarlo con la pancia piena e al coperto.