Usa, bimbo di 5 anni trova una pistola in casa e uccide il fratellino

Solo negli ultimi giorni, in America, si sono registrati cinque casi in cui bambini sono rimasti vittime di incidenti domestici legati alle armi. Gli ultimi accaduti a Dallas e ad Arlington

In casa ha trovato un'arma vera, l'ha presa e ha sparato al fratello più piccolo. A prendere la pistola è stato un bambino di 5 anni che, per gioco, ha colpito il familiare di 4 anni. Ferendolo a morte. È accaduto domenica a Fort Worth, località a ovest di Dallas, in Texas, negli Stati Uniti.

In base alle prime ricostruzioni e a quanto ha spiegato il portavoce della polizia locale, Jimmy Pollozani, non è stata avviata "alcuna azione giudiziaria" contro i genitori del bimbo. Soltanto qualche ora dopo, nella vicina città di Arlington, si è registrato un altro incidente simile: un altro bambino di 6 anni è stato gravemente ferito, probabilmente colpito da uno dei suoi fratelli: alcuni ragazzini giocavano in una stanza, quando uno di loro, di 10 anni, è riuscito a trovare un fucile e lo ha puntato contro il fratello premendo il grilletto.

A riferirlo, in questo caso, è stato Christoper Cook, un agente di polizia, citato dal Dallas Morning News. Colpito alla testa, il bambino è in condizioni critiche. Soltanto nell'ultimo fine settimana, infatti, sono stati cinque i casi di bambini rimasti vittime (un morto e quattro feriti) di incidenti legati alle armi da fuoco.