Gli Usa lanciano l'allerta globale su tutti i voli

I terroristi continuano a pianificare attacchi terroristici in diverse regioni

Gli Stati Uniti hanno emesso un allarme terrorismo globale, avvisando i propri cittadini che si trovano all'estero, e che si accingono a recarsi in viaggio per durante le vacanze di Natale, di timori per possibili attacchi da parte di gruppi come lo Stato Islamico, al Qaeda e Boko Haram. Questi gruppi, si legge nel travel alert diffuso dal dipartimento di Stato, "continuano a pianificare attacchi terroristici in diverse regioni". Nell'allerta si avvisa anche del rischio di attacchi da parte di cani sciolti, singoli individui che decidano di compiere autonomamente azioni terroristiche.

"Questi attacchi potrebbero impiegare una vasta gamma di tattiche, con l'utilizzo di armi convenzionali e non convenzionali, con obiettivi sia pubblici che di interesse privato", recita ancora l'avviso che è valido fino al 24 febbraio del prossimo anno. Il dipartimento di Stato, comunque, non invita gli americani a non recarsi all'estero, ma li esorta ad "esercitare la massima vigilanza quando si trovano nei luoghi pubblici o sui mezzi di trasporto. State attenti a tutto quello che vi sta intorno, evitate le concentrazioni di persone ed i luoghi affollati.". Un'attenzione, conclude l'avviso, "da esercitare con particolare cautela durante la prossima stagione delle feste natalizie". Il dipartimento di Stato americano collega esplicitamente la "possibilità di attacchi" al fatto che "membri dello Stato Islamico stanno facendo ritorno dalla Siria e dall'Iraq".

E ricorda gli ultimi attacchi che hanno preso di mira "eventi sportivi, teatri, mercati all'aperto ed aerei", con attentati che "nell'ultimo anno si sono avuti in Francia, Nigeria, Danimarca, Turchia e Mali". L'Is "ha rivendicato la responsabilità dell'attentato contro l'aereo russo in Egitto". Nell'avviso si fa anche riferimento al fatto che "governi di Paesi stranieri hanno intrapreso azioni per proteggersi contro gli attacchi terroristici, ed alcuni hanno innalzato il livello di allarme. Noi continuiamo a lavorare a stretto contatto con i nostri alleati per contrastare la minaccia del terrorismo internazionale".

Commenti

Un idealista

Mar, 24/11/2015 - 09:34

Che l'abbiano capita finalmente i capi idi governo che bisogna distruggere l'Isis, Al Qaeda e Boko Haram? È da sperare di sì, perché quelle organizzazioni e altre che sorgeranno, più i singoli musulmani che vivono nei paesi occidentali e che si ringalluzziscono notando i loro successi, ne faranno sempre di peggio finché non verranno sconfitti o finché non riusciranno a sottomettere tutta la terra.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Mar, 24/11/2015 - 11:11

nebulizziamo dall'alto nei loro Paesi virus anticoncepimento. Non dico di ucciderli, ma che vivano senza che le donne facciano più quei "prodotti" che escono male. Quella razza deve scomparire e in Europa ad ogni donna che si presenta in ospedale iniettare medesimi sostanze. Come pure alle donne rom sinti e compagnia bella.

cgf

Mar, 24/11/2015 - 11:20

Compresi i jet russi che bombardano l'ISIS?

Ritratto di Loudness

Loudness

Mar, 24/11/2015 - 11:30

Idealista il problema non è l'isis, al qaeda, boko haram e le altre centomila associazioni terroristiche islamiche... il problema è l'islam che non è compatibile con niente, e chi si illude anche per un solo attimo, viene subito riportato coi piedi per terra.

Rossana Rossi

Mar, 24/11/2015 - 12:30

E pensare che siamo in mano ad alf-ano............