Usa, polizia razzista: "Il nero Obama saprà lavorare quattro anni?"

Spunta una mail della polizia con un messaggio razzista rivolto al presidente

Nuove dichiarazioni choc a stampo razzista. Il dipartimento di polizia di Ferguson, nel Missouri, torna al centro della bufera dopo gli scontri che si sono susseguiti per mesi con la comunità nera dopo l'uccisione di un afroamericano, Michael Brown, a metà agosto dello scorso anno.

Tra le mail tra poliziotti emerse nel corso dell'indagine governativa sul dipartimento di Ferguson è spuntato anche un messaggio razzista rivolto al presidente Obama, di cui viene messa in dubbio la capacità di assolvere al proprio mandato: "Quale nero è in grado di tenersi un lavoro per quattro anni?".

I dati ufficiali mostrano come a Ferguson, dove la popolazione di origine afroamericana costituisce il 67% del totale, la percentuale di arrestati salga addirittura al 93%. Tra le accuse al vaglio degli inquirenti c'è anche un eccessivo uso della forza da parte della polizia nei confronti dei cittadini di colore e una maggiore frequenza di controlli perquisizioni rispetto a quanto non avvenga con i cittadini bianchi. Inoltre appartiene alla comunità afroamericana il 95% di chi viene detenuto in prigione per più di due giorni.

I risultati dell'inchiesta del dipartimento di Giustizia, attesi per oggi, potrebbero essere usati dal governo per mettere sotto inchiesta gli agenti di polizia del dipartimento di Ferguson o addirittura per citare in giudizio l'amministrazione municipale.

Commenti

ammazzalupi

Mer, 04/03/2015 - 11:11

Loro ci chiamano BIANCHI. Noi li chiamiamo NEGRI. Anime candide... ma dov'è il problema?

doris39

Mer, 04/03/2015 - 11:22

Una tegola è caduta sulla testa, non di Obama,ma di chi gli ha assegnato il Premio Nobel per pace. Infatti il presidente del comitato norvegese del Premio Nobel per la pace è stato rimosso e degradato al rango di semplice membro.Quale sarà il motivo? L'avere assegnato un premio per la pace ad un guerrafondaio come è Obama?

Ritratto di Luigi.Morettini

Luigi.Morettini

Mer, 04/03/2015 - 11:26

Ma questo africano non ha mai lavorato in vita sua figuriamoci vorrà cominciare a farlo proprio adesso!

LuPiFrance

Mer, 04/03/2015 - 11:32

Combina disastri il fatto che sia bianco , nero verdolino o di un atro colore è ininfluente.

Ritratto di alejob

alejob

Mer, 04/03/2015 - 12:08

Questa si chiama INTEGRAZIONE. Se a Ferguson dopo CENTINAIA di anni questi signori di colore non sono Integrati, nel senso del lavoro e nella società, noi Italiani grandi pensatori pretendiamo che lo facciano. Ci sono nelgli Stati Uniti il 20% degli Immigrati di tutte le razze che sono nati non parlano l'INGLESE. Moderna INTEGRAZIONE.

levy

Mer, 04/03/2015 - 12:18

Infatti Obama passa il tempo giocando a golf mentre il mondo và in fiamme.

albertzanna

Mer, 04/03/2015 - 12:24

Per chi conosce bene l'America, non è un mistero che la maggioranza della popolazione delle carceri americani sia composta di negri, così come la maggior parte delle gangs malavitose delle grandi città cono composte da negri o da ispanici, e da una statistica che si trova in rete, dopo l'elezione di Obama pare che siano aumentate. Una voce malevole che circola a Washington dice che si sentono protette dalla parzialità del presidente, così come gli estremisti islamici, che lui difende a spada tratta affermando che il corano è un libro di pace (celeste!!). Albertzanna

steacanessa

Mer, 04/03/2015 - 15:48

Caro Ivan, articolo politicamente corretto e quindi non attendibile. Negli usa i diversamente bianchi delinquono più dei bianchi indipendentemente dalla "cattiveria" della polizia. I diversamente bianchi sono mediamente più incostanti sia negli studi che sul lavoro quindi i messaggi dei poliziotti a proposito dell'abbronzato pessimo presidente (peggio di nocciolina carter e uccellone clinton) sono legittimi e non razzisti. Le statistiche sulle carceri nostrane dicono che la popolazione straniera rappresenta quasi il 50% (nonostante il vergognoso lassismo di parte della magistratura) a fronte di una percentuale del 10% circa (fatti salvi i clandestini) della popolazione totale. Siamo razzisti e cattivi o sono loro che delinquono di più?