Usa, poliziotto atterra e ammanetta 12enne a scuola

Polemica negli Stati Uniti dopo la diffusione di un video girato in una scuola di San Antonio (Texas). Un agente di polizia ha atterrato e ammanettato una ragazzina

Aspre polemiche negli Stati Uniti per i "metodi violenti" della polizia. Stavolta a scatenare la bufera è un video girato in una scuola di San Antonio (Texas), in cui si vede un agente di polizia che atterra e ammanetta una ragazzina ispanica di 12 anni, Janissa Valdez (guarda il video). Il poliziotto la solleva da dietro e la mette a terra. Poi la ammanetta e la porta via. Il distretto scolastico ha già aperto un'indagine e l'agente, Joshua Kehm, è stato sospeso in via temporanea. "Il video è molto preoccupante, subito abbiamo aperto una indagine diretta dalla polizia e dall'amministrazione", ha fatto sapere un portavoce della scuola.

I genitori di Janissa, Raul e Gloria Valdez, raccontano che al momento dell'arresto la ragazzina stava discutendo con una compagna di scuola, dopo essere stata vittima di bullismo. Loro avevano già denunciato in varie occasioni la situazione della figlia, ma dicono che le segnalazioni non avevano mai ricevuto seguito. "Ho sentito la sua testa sbattere contro il cemento - ha raccontato la madre all'emittente locale Ksat - questa è la cosa che mi ha fatto più male. Lui non sembrava affatto preoccupato, l'ha ammanettata dopo averle fatto perdere conoscenza".

Dopo l'episodio la ragazzina è stata sospesa per due giorni dalla scuola. Secondo l'organizzazione per i diritti civili Advancement Project, Judith Browne Dianis, quanto accaduto è la prova della necessità di togliere i poliziotti dalle scuole. Parlando al Washington Post ha detto: "E' inconcepibile che una studentessa di 12 anni coinvolta in una lite verbale sia aggredita e disumanizzata in questo modo".

Commenti

vince50_19

Ven, 08/04/2016 - 11:41

Povero: la ragazzina forse si .. opponeva con troppa foga? Ma va là..

giovauriem

Ven, 08/04/2016 - 12:02

con un dodicenne , non ci sarebbe riuscito , questo sacco di m.rda , i poliziotti sono uguali in qualunque posto del mondo operano .

sergioilpatriota

Ven, 08/04/2016 - 12:35

Giovauriem: rimango trasecolato dalla tua frase! E' probabile che il poliziotto in questione abbia commesso un grave abuso ma da lì a dire che tutti i poliziotti del mondo sono simili ad un sacco di m.....da ce ne corre. Credo che sia grazie a quelli che ragionano come te che ormai la società è in preda alla delinquenza e che gli onesti sono quelli che debbono nascondersi. Mi voglio augurare che la redazione del Giornale passi il tuo post alla Digos per capire cosa c'è dentro la tua testa.

giovauriem

Ven, 08/04/2016 - 12:59

sergioilpatriota, sei un addetto ai lavori vero ?

sergioilpatriota

Ven, 08/04/2016 - 18:13

No, ma tu sei uno allevato a pane e Repubblica, centri sociali, e scassavetrine vari.

Ritratto di elkid

elkid

Ven, 08/04/2016 - 18:17

----con i poliziotti usa non si reagisce mai---indipendentemente dall'età----si esegue esattamente quello che ti ordinano---poi si usano gli avvocati per rimettere a posto eventualmente le cose ---hasta siempre

ilbelga

Ven, 08/04/2016 - 18:33

vi porto la mia esperienza personale che non ha lo scopo di insegnar niente a nessuno. negli anni 80 ho fatto 5 anni di volontariato in una comunità per tossicodipendenti, alcoolisti, carcerati e altri, poi per motivi di lavoro ho smesso. ho ripreso dopo la pensione a far volontariato in oratorio nella mia parrocchia. ebbene dopo due anni ho smesso, ho avuto più difficoltà a gestire i dodicenni- quattordicenni, che non i trentenni drogati. chiedetevi voi il perché

Ritratto di chiri

chiri

Ven, 08/04/2016 - 23:40

Bastava chiedere ai genitori che punizione darle