Usa, ragazza massacra il suo cane in ascensore: il video choc

Le telecamere di un ascensore hanno ripreso una ragazza di 26 anni mentre picchia con ferocia il suo cane. La giovane ha evitato il carcere, ma è stata condannata a 4 anni di libertà vigilata e al pagamento di una multa

Si è avventata selvaggiamente contro il suo cane all’interno di un ascensore picchiandolo con estrema crudeltà, ma è riuscita ad evitare il carcere nonostante prove evidenti della violenza compiuta.

Protagonista della triste storia di folle vioelnza è Keevonna Wilson, una influencer 26enne di Aventura in Florida. La donna, però, è stata incastrata dalle telecamere presenti all'interno dell'abitacolo dell’ascensore, che hanno ripreso tutta la drammatica scena, ed accusata di crudeltà sugli animali.

Le terribili ed inequivocabili immagini, che hanno fatto il giro del mondo, mostrano la giovane colpire con ripetuti e violenti calci il suo cane, un tenero Shih-Tzu, che subisce le percosse stretto in un angolo e senza la possibilità di poter scappare a causa della porta chiusa.

Il povero cucciolo è stato successivamente visitato da un veterinario che ha riscontrato diversi lividi sull’addome e sulla colonna vertebrale. Come riporta Metro, il maltrattamento di animali è un reato penale negli Stati Uniti, per il quale si può rischiare il carcere.

La 26enne, però, non è finita in carcere perchè ha dichiarato di essersi solo difesa da un attacco del cane che stava per morderla alla caviglia. Per non essere azzannata, infatti, la ragazza ha respinto la bestiola colpendola con calci. La Wilson, così, ha evitato di finire dietro le sbarre pagando circa 400 dollari di multa ed accettando 4 anni di libertà vigilata.