Usa, spari vicino al Campidoglio

Secondo quanto riferisce la polizia, il tiratore si è suicidato. Verifiche su un pacco sospetto

Gli Usa ripiombano nel terrore. Spari sono stati esplosi vicino al Campidoglio a Washington, che è stato posto in lock down per precauzione. La polizia ha neutralizzato il presunto assalitore. Lo ha riferito Abc News, citando fonti della polizia incaricata della sicurezza alla sede del Congresso. La sparatoria è avvenuto sul lato occidentale dell'edificio.

La polizia del Campidoglio, a Washington, sta conducendo verifiche su un pacco sospetto ritrovato vicino alla sede del Congresso.

All'origine degli spari ci sarebbe un uomo che si è suicidato. Lo ha riferito Nbc News, secondo cui il pacco sospetto che la polizia sta analizzando sarebbe una valigetta che apparteneva al suicida e che si troverebbe vicino al suo corpo. La polizia sta inoltre cercando l'auto dell'uomo. Intanto, alla sede del Congresso tutti i dipendenti sono stati invitati a stare al riparo.

Commenti

alox

Dom, 12/04/2015 - 00:34

Terrore? Il presunto assalitore e' morto! A Milano invece si entra in tribunale si fa strage e fra qulache mese Giardiello si mettera' a scrivere libri....