Scontro sui vestiti di Ivanka. Nuova polemica in casa Trump

Il presidente degli Stati Uniti, su Twitter, difende la figlia Ivanka, contro la decisione dei magazzini Nordstrom di interrompere le vendite della linea di vestiti e accessori firmati dalla first daughter. E interviene pure la Casa Bianca: "Ha il diritto di difendere sua figlia"

È scontro aperto, in America, tra Nordstrom e la famiglia Trump, dopo la decisione della catena di negozi statunitense di non vendere più la linea di vestiti e accessori firmati dalla first daughter, Ivanka. E negli Usa torna di attualità la questione etica, su quali siano i confini tra la presidenza e gli affari di famiglia.

Lo scontro Trump-Nordstrom

Ma, per capire cosa è successo tra Nordstrom e Trump, andiamo con ordine. Lo scorso 3 febbraio, la catena americana con 350 negozi in tutti gli States, aveva reso nota la propria decisione di interrompere la distribuzione del marchio Ivanka Trump, a causa di un calo delle vendite dello stesso. A difendere Ivanka, su Twitter, qualche giorno più tardi, ci ha pensato lo stesso presidente degli Stati Uniti. “Mia figlia Ivanka è stata trattata in maniera così scorretta da Nordstrom - ha scritto ieri Trump - è una grande persona, mi spinge sempre a fare la cosa giusta! Terribile!”. Dopo il tweet del presidente il titolo della catena di negozi di lusso ha perso, inizialmente, lo 0,5%, in borsa, per poi risalire, stamattina, dello 0,9%. Ma in America è già scoppiato il caso sul conflitto di interessi fra il presidente e le imprese di famiglia.

Strategia commerciale o boicottaggio?

Nordstrom ha giustificato la propria decisione dicendo che non si tratta di una presa di “posizione politica”. “Abbiamo migliaia di marche, ogni anno, tagliamo un 10% e rinnoviamo la nostra selezione con la stessa quantità”, ha spiegato un portavoce dell’azienda al The Seattle Times, il quotidiano locale di Seattle, città dove Nordstrom è basata. “In questo caso, in funzione della performance del brand, abbiamo deciso di non comprarlo per questa stagione", ha chiarito il portavoce. Ma in realtà, dietro la decisione di tagliare fuori la linea di accessori, vestiti e gioielli di Ivanka Trump dalla lista dei brand venduti da Nordstrom, potrebbero esserci state le pressioni di gruppi che promuovono il boicottaggio dei prodotti della famiglia Trump. Potrebbe essere stata, infatti, proprio la campagna lanciata su Twitter con l’ashtag “grabyourwallet” – afferra il tuo portafogli – ad aver determinato il calo delle vendite del brand di moda della first daughter. I sostenitori della campagna di boicottaggio, avevano, infatti, festeggiato sui social, la scorsa settimana, dopo l’annuncio di Nordstrom.

La Casa Bianca: “Il presidente ha il diritto di difendere la sua famiglia”

"Il presidente Trump ha tutto il diritto di difendere un componente della sua famiglia", ha detto il portavoce della Casa Bianca, Sean Spicer, dopo la pubblicazione del tweet. "La decisione di Nordstrom di scaricare la linea di abbigliamento e accessori di Ivanka Trump è stato un attacco diretto alle politiche del presidente", ha quindi detto Spicer, difendendo il tweet delle polemiche. Sì, perché, se sono molti gli americani che hanno difeso Trump e il suo “diritto” di difendere sua figlia, sono tanti anche quelli che hanno giudicato inappropriato il tweet contro Nordstrom. Secondo un esperto citato dal New York Times, si tratterebbe, infatti, di un “abuso totale del potere presidenziale”, perché Trump ha usato tutto il peso del suo mandato presidenziale in una questione di business. Se un’altra compagnia vorrà smettere di vendere i prodotti di Ivanka, nota, in sostanza, l’esperto citato dal quotidiano statunitense, “dovrà chiedersi se vuole subire un attacco dal presidente degli Stati Uniti”.

Commenti
Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 09/02/2017 - 14:19

Ma chissenefrega di quell'azienda, vogliono una pubblicità al contrario? Giela facciano, dicendo che sono contro la libertà e la democrazia, anche se si sporcano la bocca dicendo di essere democratici, si ma falsi e bugiardi.

agosvac

Gio, 09/02/2017 - 14:36

Cerchiamo di essere seri! Questa catena di grandi magazzini ha interrotto il proprio rapporto con la figlia di Trump perché, molto probabilmente, ha ricevuto un grosso finanziamento da soros o chi per lui. Trump non ha obbligato nessuno, ha solo difeso la propria figlia che, di sicuro, non ha bisogno di questi grandi magazzini per vivere!!! Temo che molti avversari di Trump in Usa abbiano oltrepassato i limiti della decenza e dell'intelligenza!!!

alox

Gio, 09/02/2017 - 14:54

Tutti impostori e falsi...solo Trump e' illuminato, esattamente come il boss Putin!

alox

Gio, 09/02/2017 - 15:00

Tutti prendono le distanze dai BULLI IGNORANTI. E intanto si preparano all'impeachment, perche' questo presidente e' un DANNO all'economia e al benessere ed e' un pericolo per il Mondo!

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Gio, 09/02/2017 - 15:12

Che si tratti di boicottaggio e antipatia politica nei confronti di Trump... potremmo discuterne per ore senza venirne a capo. Il punto però è un altro: se anche fosse, Trump avrebbe dovuto metterlo in preventivo. Nel momento in cui, con questa polemica, egli dimostra di non essersi svincolato dai suoi interessi di imprenditore, l'accusa di "conflitto di interesse" è inevitabile. Ne sappiamo qualcosa noi italiani.

Loredanasmntt

Gio, 09/02/2017 - 15:27

Si potrebbe ricordare a Trump che è stato, legittimamente e legalmente, eletto presidente e non re. Invece di pensare ai vari business di famiglia (anche se sono l'unica ragione per cui si è candidato) e scrivere tweet che mettono in risalto la sua mentalità da bambino capriccioso potrebbe iniziare finalmente a rispettare il mandato datogli dai cittadini americani per governare, come ad esempio scegliere membri del suo gabinetto privato che sappiano leggere e scrivere o che non rimpiangano L'america pre guerra civile. Esistono persone valide anche tra i milionari ultraconservatori visto che è l'unico gruppo da cui prende le sua candidature.

billyserrano

Gio, 09/02/2017 - 15:37

Avevo molti dubbi su Trump, ma vedendo la guerra senza quartiere che gli stanno facendo mi stò convincendo che invece stà facendo bene. Di solito quando la sinistra si straccia le vesti e si mobilita su una qualche iniziativa che il primo ministro o un presidente ha preso, vuol dire che stà facendo la cosa giusta. Spero che il popolo americano lo sostenga altrimenti il primo a pagarne le spese sarà proprio lui, e a guadagnare saranno i vari Soros, Rohtshild, Roskfeller e compagnia bella. Clinton, Obama, Merkel e Napoletano sono solo marionette in mano loro.

alox

Gio, 09/02/2017 - 15:56

@Loredanasmntt, ben scritto; purtroppo credo che Trump sia semplicemente ignorante e, mentre scriviamo sta' studiano che il governo Americano e' fatto da tre branche legislativo, giudiziario ed esecutivo...sembra proprio un bamboccio che gioca a fare gli executive orders a casaccio, che poi vengono bloccati da giudici o legislatori.

Solovale48

Gio, 09/02/2017 - 16:34

Un po piu di prudenza al Presidente non guasterebbe.Detto questo spero che questa guerra civile,astutamente esportata anche in Europa,venga fermata prima di arrivare ad un punto pericoloso in cui ogni spazio di mediazione non è più possibile. Sembra che gli architetti del Nuovo Ordine Mondiale stiano arrotando le zanne...Se non lo vedessi con i miei occhi penserei che si stia progettando una fiction.

Ritratto di lurabo

lurabo

Gio, 09/02/2017 - 17:14

sembra di rivedere come sbattevano le sinistre quando fu eletto Berlusconi

Cheyenne

Gio, 09/02/2017 - 17:17

DEMENZIALE

Il giusto

Gio, 09/02/2017 - 17:32

Povero Trump,non vendono più gli stracci della figlia...chissà come faranno a sbarcare il lunario...

ex d.c.

Gio, 09/02/2017 - 17:41

Possibile che anche in America esista tanta stupidita? Quando un Trump diventa Presidente è in comunione di interessi con tutti i cittadini e non in conflitto

claudioarmc

Gio, 09/02/2017 - 18:09

Dedicato a tutti gli illuminati democratici: tutto bene se la Nordstrom interrompe un contratto boicottando Ivanka perchè figlia del Presidente ma se il Presidente risponde che stata una porcata è intimidazione? Patetici

Ritratto di nestore55

nestore55

Gio, 09/02/2017 - 18:45

alox Gio, 09/02/2017 - 15:00....Non è vero che tutti prendono le distanze dai bulli ignoranti....Io,per esempio, sto leggendo i suoi post, anche se farneticanti, pieni di odio, colmi di una ignoranza che solo un sinistro puó avere (è noto che un sinistro non puó essere intelligente, e che un intelligente non puó essere di sinistra)...L'unico pericolo per il Mondo siete voi sinistri: non lodico io, lo dice la Storia...Dove siete arrivati voi avete portato fame, miseria,morte, distruzione, fosse comuni, eccidi di massa...Vuole aiutare il mondo, sig. alopecia?? Sia grande per una volta..si termini...E.A.

Ritratto di nestore55

nestore55

Gio, 09/02/2017 - 18:48

Loredanasmntt Gio, 09/02/2017 - 15:27.....Evvai!!! Ecco un'altra che pretende di insegnare a Donald Trump (Presidente eletto democraticamente negli U.S.A, non a Borgo San Marco...) la sua ignoranza!! Ciaoneeeeeee!! E.A.

Ritratto di nestore55

nestore55

Gio, 09/02/2017 - 18:51

alox Gio, 09/02/2017 - 15:56...Inutile discutere con un "imparato"...Ti costringe a scendere al suo livello e ti batte con l'esperienza...Voi sinistri siete dei fenomeni, a vostra insaputa...E.A.

Ritratto di Ulrico

Ulrico

Gio, 09/02/2017 - 18:53

Chi può, sparga la voce di boicottare i magazzini Nordstrom. Io l'ho già fatto con degli amici che vivono negli USA, faccia altrettanto chi ha conoscenti, parenti e amici negli states.

Tarantasio

Gio, 09/02/2017 - 19:16

ci aspettavamo la prossima guerra mondiale come scontro tra Hillary e Putin invece arriva da una parte inaspettata, tra trump-putin e (semplifico) Soros e il nuovo ordine. non siamo preparati, chissà quali armi e tattiche di combattimento stanno inventando. per adesso li vediamo all'opera con i media, la denigrazione, i colpi sotto la cintura, domani chissà

rokko

Gio, 09/02/2017 - 19:37

Ma chi se ne frega ! Un'azienda privata sarà libera di fare quello che vuole con i propri marchi o no ?

astarte

Gio, 09/02/2017 - 19:44

Ma è anche comprensibile che il padre difenda la figlia. Sarebbe la figlia che, se avesse un minimo di amor proprio, dovrebbe dirgli: "Papino, grazie, pensa alle cose tue che a me ci penso io". Succede a tutti di non vedersi più dare una commissione o rinnovare un ordine; se ne faccia una ragione senza aggrapparsi al babbo Presidente.

Ritratto di SEXYBOMB

SEXYBOMB

Gio, 09/02/2017 - 20:29

ha ha ha sul nostro invidiatodiato Silvio hanno fatto pure grandi film....cosavoletechesia..per un Trump..nevedremodellebelle ...lol

Laurentius2

Gio, 09/02/2017 - 20:47

Soluzione facile : Donald, firmi subito un decreto per chiudere Nordstrom e fai arrestare i vertici per lesa maestà e con un altro obblighi tutti gli americani a comprare i prodotti di Ivanka, e tutto il mondo dovrebbe farlo altrimenti papi gli spara qualche missile nucleare

Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Gio, 09/02/2017 - 22:01

Le colpe dei padri ricadano sui figli. Certo é che la Nordstrom ha fatto una figura di kakka.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 09/02/2017 - 22:05

@claudioarmc - ma stai a discutere con i sinistri? Loro sono amici degli islamici, seguono le loro direttive: dire bugie se serve alla causa.

Ritratto di libertà o cara

libertà o cara

Gio, 09/02/2017 - 22:13

Nella paternità progressista non è che i figli li buttano fuori casa, vero? Vedo fior di rampolli di rinomati progressisti proiettati nell'empire del potere, non solo ma far causa comune con i progrediti: genitore uno e genitore due! ... Libertà o cara

Ritratto di libertà o cara

libertà o cara

Gio, 09/02/2017 - 22:34

x leonida55 gentile signore perdoni il ricordo, a Berlino nel centro, nei pressi del muro, lato DDR, c'è un cimitero! Le tombe sono di gente tedesca est che stufa di non essere sfruttata nella Deutsche Demokratische Republik volevano cadere sotto il tallone sfruttatorio dei capitalisti sfruttatori della Bundesrepublik Deutschland! Così i Vopos, gloriosa polizia di frontiera DDR, sempre caritatevole coi compagni DDR, han dato ai loro compagni il biglietto per l'andata fino al "cimitero"! Il biglietto era di piombo e spedito da una ak47, probabilmente! Honecker ha chiuso i suoi giorni in Cile, nel Cile di Pinochet ... e quelli li hanno uccisi! Questa è la loro democrazia! ... Libertà o cara

Ritratto di libertà o cara

libertà o cara

Gio, 09/02/2017 - 22:40

x agosvac gentile signore vorrei esporle una sintesi: dunque Trump incarna le attese ed il volere politico del popolo sovrano yankee, i suoi nemici sono avversi al popolo sovrano yankee nelle loro attese e nei loro voleri politici! E lei, signore, ed io siamo annoverati nel popolo sovrano italico, vero? Quindi ... Libertà o cara

Ritratto di navigatore

navigatore

Gio, 09/02/2017 - 22:41

se rana la linea dei CLINTON tutto regolare, a parte le bustarelle in aumento ehehehehe cari compagni

Ritratto di navigatore

navigatore

Gio, 09/02/2017 - 22:41

se rana la linea dei CLINTON tutto regolare, a parte le bustarelle in aumento ehehehehe cari compagni

grandeoceano

Gio, 09/02/2017 - 22:43

#alox, tu non sei il solito Troll (sotto)pagato dai nazi-demokrat. Tu sei proprio stupido di tuo e basta. Sigh...

Ritratto di libertà o cara

libertà o cara

Gio, 09/02/2017 - 22:47

Non è che questo titolo in prima pagina "attacca" sia scorretto, no vero? Cioè un papà non può, per il Giornale, difendere gli interessi della figlia? Se poi quel papà è il Presidente allora ... orrore e raccapriccio! Povera Italia, quale la tua morale! ... Libertà o cara

liberoromano

Ven, 10/02/2017 - 00:04

Caro NESTORE55, da come scrive la si direbbe proprio di sinistra. Sempre che quello che scrive sulla sinistra corrisponda a verità.

alox

Ven, 10/02/2017 - 01:33

@grandeoceano: sei grande ASINO, leggi ed informati!

lento

Ven, 10/02/2017 - 08:44

Chi e' contro Trump clandestino e'....Questi che contestano Il Presidente eletto Democraticamente da l'ottanta per 100 degli Americani volevano le elezioni a senso unico....Bel modo di concepire la democrazia .. vili comunisti .

alox

Ven, 10/02/2017 - 12:12

@NESTORE55 se sei Ignorante e pendi dalle Parole del dittatore di turno (ROSSO O NERO Attutale o del Passato) il problema e' solo Tuo! Non prendertela quando i Tuoi luridi sporchi Dittatori da Hitler a Saddam da Milosevic a Mussolini Trump, Putin poi finiscono APPESI A TESTA IN GIU' e' provato e' su tutti i libri e verra' riscritto ancora una volta.

Ritratto di libertà o cara

libertà o cara

Sab, 11/02/2017 - 08:57

x astarte gentile signore se fa un giro per la Toscana tutta e le sue banche, banche ormai a carico del popolo sovrano italiano, può constatare di persona come il rispetto per i genitori e i doveri verso i figli siano presenti e determinanti nell'opera quotidiana! Perché mai non s'ha da conoscere il nome dei debitori causa del fallimento?

Ritratto di libertà o cara

libertà o cara

Sab, 11/02/2017 - 09:11

Ammiro nella foto il gruppo familiare al completo, con un pargolo per mano ed uno in braccio alla mamma! Visione un tempo consueta per le plaghe italiche, poi ... ognuno tragga le sue conclusioni! Ma non è per questa foto "pro life" che i progressisti "pro choice" l'hanno "licenziata"? Non è che questa foto sia stata giudicata scandalosa dal miliardario di turno per ordine del padrone oscuro? No! cosa mai si va a pensare!

Ritratto di libertà o cara

libertà o cara

Sab, 11/02/2017 - 09:30

Gentile Alessandra, dottoressa, non sarebbe più consona allo spirito della notizia la preposizione "contro" che non quel "in" in uso? In quanto a scatenare la bufera potrebbe essere stata l'opposizione a comando del Main Stream al Presidente. Presidente schierato a difesa degli interessi del "popolo sovrano" yankee? Un insulto palese, il difendere il popolo sovrano, insulto bruciante per i cultori prezzolati del NWO. Infatti la Chicago di Obama vive una guerra intestina stile anni '30! Così come la progressista Caracas! ... Libertà o cara

Ritratto di libertà o cara

libertà o cara

Sab, 11/02/2017 - 11:43

x Loredanasmntt gentile ed appassionata signora perdoni l'ardire di chiederle se la sua proposizione iniziale non configuri l'intromissione negli affari interni di uno Stato sovrano. Ricorda: l'espressione era tanto cara al PCI di ubbidienza moscovito breznievana! Lei usa poi "re", ma non specifica se "The Donald" ha violato qualche legge Usa o molto più semplicemente lui, il Presidente, macchia, essendoci, lo splendore della stanza ovale! In quella stanza aleggia il ricordo progressista di Obama! Obama, amico di Castro, uomo proprio caritatevole, e amico di Mandela, il Madiba che cantava "Kill the white". Suvvia signora non si lasci trasportare dai voleri del padrone oscuro! Il padrone oscuro ed i suoi lacchè sono tutti miliardari e se la proprietà è un furto... Libertà o cara