Va in Parlamento con la croce. La "Bbc" attacca: "È opportuno?"

La deputata scozzese Carol Monaghan, lo scorso mercoledì si è presentata al Parlamento britannico con una croce sulla fronte. E la rete inglese la attacca

“È opportuno che questa deputata vada al lavoro con una croce sulla sua fronte?” è la domanda fatta dalla Bbc sul profilo ufficiale Facebook che ha scatenato un intenso dibattito nel Regno Unito.

La deputata scozzese Carol Monaghan, ex insegnante di scienze a Glasgow, lo scorso mercoledì si è presentata al Parlamento britannico con una croce sulla fronte tra lo stupore dei suoi colleghi. Lo scorso mercoledì però non era un mercoledì qualsiasi. Era il mercoledì delle ceneri che, per i cattolici, segna l’inizio della Quaresima.

La deputata Monagham, cattolica praticante, si era recata alla messa della mattina e, come prevede la liturgia, il sacerdote le aveva imposto le ceneri sulla fronte recitando il versetto dalla Genesi 3,19: “Memento homo, quia pulvis es et in pulverem reverteris”, ovvero: “Ricordati uomo, che polvere sei e polvere ritornerai”.

Dopo la celebrazione della messa, Carol Monagham si è recata al Parlamento dove doveva partecipare a una Commissione parlamentare.

“Molti dei miei colleghi mi hanno chiesto cosa avessi in fronte,” dichiara la deputata alla Bbc. Dopo la spiegazione, la reazione dei suoi colleghi l’ha lasciata basita: “Ma questo verrà trasmesso in televisione!” si è sentita dire.

“Immagino che abbiano pensato che io non volessi essere messa in imbarazzo ma non avevo comunque intenzione di togliere la cenere dalla mia fronte. Molte religioni hanno simboli visibili e noi Cristiani non dovremmo sentirci imbarazzati né di professare la nostra religione, né di mostrare i nostri simboli religiosi”, continua la deputata scozzese.

Di tutta risposta la rete inglese BBC ha pubblicato un articolo intitolato: “L’On. Monagham ‘non imbarazzata’ nel mostrare la sua fede Cristiana” accompagnata dall’infelice domanda “È opportuno che questa deputata vada al lavoro con una croce sulla sua fronte?”. Ciò ha provocato la reazione del vescovo di Londra che ha twittato: “È appropriato per la Bbc ignorare i principi della fede Cristiana?”. Anche l’ex Ministro Ann Widdecombe ha dichiarato che la domanda posta su Facebook dimostra la loro totale ignoranza.

Secondo un portavoce della rete britannica, il post su Facebook era volto solo ad attrare quanti più lettori possibile a leggere l’articolo.

Nel 2016, un report interno proprio della BBC aveva dichiarato che la rete britannica era ‘troppo cristiana’ dandosi come obiettivo l’aumento dei programmi con una speciale attenzione alle altre religioni quali quella musulmana, Hindu e Sikh.

Commenti

i-taglianibravagente

Gio, 09/03/2017 - 16:29

Bravo il Cardinal Nichols. Cosi si risponde. Ma gli angli, e specialmente i BBC vanno capiti poverini...la croce e' l'unica cosa che assolutamente non reggono. tutti gli altri simboli delle altre fedi sono welcome...ma guai ai simboli Cristiani. RIDICOLI IPOCRITI..non prevalebunt.

INGVDI

Gio, 09/03/2017 - 18:29

La BBC, più che ignoranza, dimostra tanta anti-cristianità.

Ritratto di mvasconi

mvasconi

Gio, 09/03/2017 - 18:31

YES

marco.olt

Gio, 09/03/2017 - 18:32

Perchè la BBc non va bene "molto cristiana"? Si trova in UK e non in India o in Arabia

lambi65

Gio, 09/03/2017 - 19:16

Si chiama libertà di culto, ormai in UK non sanno più cosa è, sono tutti musulmani.

Linucs

Gio, 09/03/2017 - 20:33

Avesse avuto la coppola non ci sarebbe stato neanche un bip.

Tuthankamon

Gio, 09/03/2017 - 21:03

Perché non dovrebbe a parte che lo abbia fatto in modo plateale? Comunque la BBC è anti-cristiana da tanto tanto tempo ....

Tuthankamon

Gio, 09/03/2017 - 21:06

Fa piacere scoprire che c'è ancora un vescovo a Londra. Meglio di molti Italiani.

Ritratto di oldpeterjazz

oldpeterjazz

Ven, 10/03/2017 - 09:33

Ma perché, quelle befane col il tovagliolo in testa sono opportune ?

Ritratto di orione1950

orione1950

Ven, 10/03/2017 - 09:56

a me m' par' na strunzata! Si deve accettare, ed io l'accetto, che imussulmani praticanti abbiano la barba incolta, che gli ebrei abbiano il cappellino e ci scandalizziamo se una cattolica porta i segni freschi di un rito? Io sono ateo e mi hanno insegnato a rispettare tutti anche se non condivido il loro atteggiamento (a parte quelli che scrivono per offendere).