Venezuela, Guaidò torna: "Scendiamo in piazza, militari si uniscano"

L'autoproclamato presidente ad interim annunica il rientro in Venezuerla. Gli Stati Uniti minacciano Maduro che ogni gesto contro Guaidò riceverà una risposta forte

L'autoproclamato presidente ad interim, Juan Guaidò, ha annunciato che è pronto a rientrare in Venezuela. E l'annuncio rischia di essere particolarmente problematico per la fragilissima stabilità del Paese, visto che il governo di Nicolas Maduro ha vietato al leader dell'opposizione di tornare in patria.

Il governo di Caracas aveva vietato a Guaidò di abbandonare il Venezuela in quanto indagato. E in caso di rientro, dovrebbe presentarsi davanti la corte suprema nazionale. Ma la dichiarazione di Guaidò con cui ha annunciato il suo rientro è destinata a far esplodere una nuova (e forse violenta) crisi interna al Venezuela. Se "l'usurpatore e i suoi complici dovessero azzardarsi a provare ad arrestarmi", ha detto, abbiamo "lasciato ai nostri alleati internazionali e ai parlamentari istruzioni chiare da seguire",

Guaidò aveva lasciato il Paese il 22 febbraio per essere a capo delle operazioni per l'arrivo degli aiuti umanitari in Venezuela dalla Colombia. Tentativo che però non è andato a buon fine. Dopo una tappa a Bogotà per la riunione del Gruppo di Lima, l'autoproclamatosi presidente ad interim ha intrapreso un tour delle più importanti capitali dell'America latina e dei governi alleati: Brasilia, Buenos Aires, Asunción e Quito.

Al suo rientro, il capo dell'opposizione ha annunciato manifestazioni di piazza e ha chiesto direttamente ai militari di unirsi alle proteste. E dagli Stati Uniti, il messaggio di John Bolton è stato chiaro. Il Consigliere per la Sicurezza Nazionale della Casa Bianca, ha detto che Washington darà "risposta forte e significativa" per qualsiasi azione di Maduro contro il ritorno sicuro di Guaidò in Venezuela.

Commenti

Algenor

Lun, 04/03/2019 - 14:12

Chissá come ci si sente a tradire il proprio paese...

Ritratto di diplomatico

diplomatico

Lun, 04/03/2019 - 14:48

Maduro è un dittatore, ma Guaido è uno sporco sobillatore. Sono proprio curioso di vedere cosa saprà fare questo "salvatore della Patria" venezuelano, osannato anche dalla squallida UE. Sono pronto a scommettere che le condizioni socio/economiche non miglioreranno, e la criminalità resterà alle stelle.

Ritratto di Clastidium

Clastidium

Lun, 04/03/2019 - 14:52

e Bilderberg che dice? ma come funziona: che contro i socialisti i poteri forti vanno bene e contro i tacchini di salvini invece non vanno più bene? BUFFONI!!!

Divoll

Mar, 05/03/2019 - 02:25

ah, ah, il golpista chiama usurpatore il legittimo presidente?! ma non ne abbiamo avuto ancora abbastanza di Iraq, Siria, Libia??