Venezuela, militari assediano la procura generale

La procuratrice generale del Venezuela, Luisa Ortega Diaz, denuncia "l'assedio" alla sede della procura a Caracas da parte di un contingente della Guardia nazionale bolivariana

Situazione sempre più incandescente in Venezuela. La sede della procura generale di Caracas è "assediata dai militari", come scrive su Twitter la procuratrice generale venezuelana, Luisa Ortega Diaz, considerata una delle principali avversarie del presidente Nicolas Maduro.

Ortega ha pubblicato una serie di foto sul proprio account Twitter che mostrano la presenza di decine di militari che presidiano la sede della procura generale nella capitale venezuelana. "Rifiuto questo assedio al ministero pubblico - scrive Ortega - denuncio questa arbitrarietà di fronte alla comunità nazionale e internazionale". Oggi Maduro ha accusato la procura generale di esser complice della "rivolta armata" che dal primo aprile si accompagna all’ondata di proteste contro il suo governo.

La nuova Assemblea Costituente, insediatasi ieri, inizia oggi i lavori istituendo una "Commissione per la Verità e Giustizia" che dovrà stabilire "le responsabilità" per i fatti violenti nelle marce antigovernative in cui sono morte almeno 121 persone in quattro mesi. La nuova Assemblea Costituente ha rimosso dal suo incarico Luisa Ortega Diaz. Sarà sottoposta a giudizio, e il suo posto sarà occupato temporaneamente dal "difensore del popolo", Tarek William Saab.

Le accuse di Maduro alla procura generale

Comparso in televisione per celebrare gli 80 anni della Guardia nazionale bolivariana (corpo di polizia militare incaricata di gestire le protest)e, poche ore dopo l'insediamento dell'Assemblea costituente a Caracas, Maduro ha accusato la procuratrice generale di essere complice dei rivoltosi. Per il presidente l'Assemblea servirà a "portare giustizia" e curare "una ferita sociale" apertasi con "la complicità" della Procura generale nella "insorgenza armata, con la protezione che la Procura ha dato ai violenti per tre mesi o più". La procuratrice generale negli ultimi mesi è diventata una delle voci che si sono espresse con più forza contro Maduro all'interno delle istituzioni statali, ed è stata accusata di essere una "traditrice" dal potere chavista. Il presidente ha anche sottolineato che la Costituente potrà intervenire e prendere il controllo della Procura.

Commenti

cgc

Sab, 05/08/2017 - 16:25

Non conosco le vicende del Venezuela né so molto di Maduro, ma da quando ho saputo che contro di lui si sono schierati u.s.a., unione europea e, a gamba tesa, il vaticano, cioè i tre regimi più totalitari sul pianeta Terra, ciò mi basta e avanza per avere la certezza che quest'uomo è nel giusto e che agisce solo ed esclusivamente per il bene del suo Paese e del suo popolo.

cir

Sab, 05/08/2017 - 17:05

CGC : hai perfettamente ragione. Se noti tutti i "regimi " del passato se erano accondiscendenti agli yankkes , erano accettati dall' europa. Basta Un Saddam che dica di voler accettare l' euro come moneta di scambio e non piu' il dollaro diventa un assassino da distruggere. tutto quello che l' america dice e' da prendere con distacco. Ora ce l' hanno con la Corea del nord.E' uno stato comunista ? puo' anche essere , ma se a loro va bene cosi nessuno ha il diritto di fargli cambiare opinione. Io sono di destra , ma non critico un popolo solo perche' me lo dicono gli sporchi yankees o quei deficienti di europei che non hanno piu' radici.

Carlo36

Sab, 05/08/2017 - 17:15

Tipica dittatura dettata dai fratelli Castro che hanno anche inviato decine di migliaia di Cubani in Venezuela con immediato passaporto venezuelano per tenere a bada l'esercito locale. Notizie raccolte in situ. Solo il popolo può liberare il Venezuela. La costituente è una pagliacciata. Rappresenta solo i comunisti e non il popolo. informarsi bene prima di scrivere menzogne.

Marcobaggio

Sab, 05/08/2017 - 17:17

@ cgc Eviti di scrivere stupidaggini su argomenti a lei sconosciuti.Chieda perdono e si penta.Non perda tempo ad informarsi eviti di scrivere e farà il bene di tutti.

Carlo36

Sab, 05/08/2017 - 17:18

cgc non sai molto del Venezuela, nè di Maduro e quindi dovresti astenerti da dire c....e

Ritratto di ANGELO POLI

ANGELO POLI

Sab, 05/08/2017 - 17:38

. Volevo far notare una cosa. Quando un capo di stato di destra prende determinate decisioni molto criticabili, televisioni, giornalisti, stampa, interviste, giudici, sindacati e partiti politici di centro-sinistra subito ad urlare e manifestare contro il "fascista", quando nel mondo le stesse cose vengono compiute da un comunista o in generale da uno di sinistra, questi viene chiamato per nome, nessuno che accusa o scende in piazza, nessuna intervista... e ci si limita a dare qualche sporadica notizia. Questo è il modo "democratico" di comportarsi da parte dei nostri centri sociali e della gente di sinistra. Il solito due pesi e due misure.

tonipier

Sab, 05/08/2017 - 17:46

" IN ITALIA NON SIAMO POI MESSI MEGLIO" Il popolo conosce bene queste istituzione del "sopravvento delle ingiustizie"... nei confronti del popolo "ITALIANO"

puntopresa10

Sab, 05/08/2017 - 18:08

Cgc,ma va a cagare,sei un deficente.

MOSTARDELLIS

Sab, 05/08/2017 - 18:18

cgc, guarda che le cose stanno in modo diverso. E' vero che le tre istituzioni che citi tu sono quelle che sono, però non si tratta di loro, qui si tratta del popolo venezuelano che, per l'imbecillità, l'arroganza e la sete di potere, prima di Chavez e poi del suo delfino Maduro, sta soffrendo le pene dell'inferno, senza medicine, senza cibo, senza lavoro. Non è casuale che l'80% della popolazione è contro Maduro e il resto non lo è solo per paura, non per convinzione. E' un governo totalitario, di ladri, di corrotti, di aguzzini, di assassini.

ilfratellogrande

Sab, 05/08/2017 - 18:25

cgc se ti piace maduro abandona l'unione europea e chiedi un passaporto venezuelano... ognuno deve essere coerente con quello che dice... magari ti va anche bene, se diventi un narcotrafficante con sua moglie e diosdado cabello o se diventi un capo degli squadroni della morte che mantengono l'ordine pubblico per il regime...se ti piacciono queste cose maduro fa per te.

Ritratto di wilegio

wilegio

Dom, 06/08/2017 - 00:50

Se l'esercito è con maduro, la festa è già finita. Nessun paese attaccherà mai il Venezuela, con tutto il petrolio che c'è da quelle parti. amenoché non parata una vera e propria guerra di conquista, ma i fallimentari risultati ottenuti in Libia faranno riflettere molti.

Curioso31

Dom, 06/08/2017 - 03:48

Cgc e cir, purtroppo voi non sapete di cosa state parlando. Informatevi meglio e magari se potete, chiedete a chi vive o ha vissuto in quel disgraziato paese sotto il regime di Chavez ed adesso di Maduro. La vita del popolo Venezuelano sotto il cosiddetto Socialismo del siglo XXI, è realmente di una angoscia ed incertezza indescrivibile. Spero che i militari abbiano un sussulto di dignità ed un minimo di amore per la propria Patria e convincano Maduro ed i suoi accoliti a fuggire dal paese prima che scoppi una vera guerra civile.

Ritratto di itaman2408

itaman2408

Dom, 06/08/2017 - 04:43

CGC,CIR Ma per caso voi siete abituati a seguire la politica ad orecchio? Una cosa é riconoscere di non sapere e quindi astenersi dallo scrivere e dare giudizi, ed un altra cosa é consci di non sapere e scrivere cretinate. E comunque visto che non siete minimamente all'altezza di poter disquisire sull'argomento, lascio che sia la statistica dei commentatori all'articolo ed al vostro commento a giudicare l'inopportunita del vostro scialbo intervento. " Posso perdonare il pianto di un bambino che a luce spenta ha paura del buio, ma la tragedia di gran parte dell'umanitá é quella di non vedere la luce quando é accesa" Aristotele

tonipier

Dom, 06/08/2017 - 10:12

" LE CONNOTAZIONI SOCIALMENTE NEGATIVE DELLA DEMOCRAZIA POLITICA ITALIANA" Lo stato in cui vive il popolo ITALIANO. Il cittadino vive in condizione di costante mortificazione, asfissiato dagli abusi della potestà impositiva, abusi che assumono carattere di vera espropriazione delle ricchezze, delle risorse del popolo. in regime democratico lo Stato è stato degradato a padrone-predone che rapina il popolo in dimensioni scandalose, in maniera impudente, oggi, come da incarto in mie mani, basta avere una divisa, per entrare in casa tua abusivamente da solo, senza alcun mandato..è trovarti un sequestro fasullo, ed una denuncia per resistenza,il diritto dei dritti. ( chi interviene?)