Venezuela, militari liberano leader dell'opposizione Lopez

Il leader dell'opposizione ora si trova a la Carlota, base militare a est di Caracas. Maduro parla di tentato golpe

I militari contrari a Nicolas Maduro liberano Leopoldo Lopez, leader dell'opposizione venezuelana. Lopez si trovava agli arresti domiciliari ed è stato liberato da forze anti-chaviste in un'azione coordinata con il presidente dell'Assemblea nazionale, Juan Guaidò. Secondo il quotidiano spagnolo El Pais, i militari venezuelani hanno poi assunto il controllo della base aerea della Carlota, ad est di Caracas. Il governo di Maduro ha già parlato di tentativo di golpe da parte di "militari traditori".

"Informiamo il popolo del Venezuela che in questo momento ci stiamo scontrando e stiamo neutralizzando un piccolo gruppo di militari traditori", ha annunciato su Twitter il ministro portavoce del governo di Caracas, Jorge Rodriguez.

Lopez ha conferma la fine degli arresti domiciliari scrivendo su Twitter che il Venezuela "ha iniziato la fase definitiva per la fine dell'usurpazione, l'Operazione Libertà". "Sono stato liberato da militari agli ordini della Costituzione e del presidente Guaidò", ha scritto il leader di Voluntad Popular. "Mi trovo nella Base La Carlota. Mobilitiamoci tutti. È ora di conquistare la libertà. Forza e Fede".

Intanto, il presidente dell'Assemblea nazionale venezuelana, Juan Guaidó, ha inviato al popolo venezuelano un messaggio video insieme a Lopez a un gruppo di militari, chiedendo a soldati dell'esercito e popolazione a far sì che vi sia la "cessazione definitiva dell'usurpazione". Guaidò ha lanciato poi un "grande appello ai dipendenti pubblici" per "recuperare la sovranità nazionale". E ha ringraziato i "coraggiosi" assicurando che le Forze armate sono "chiaramente dalla parte del popolo, fedeli alla Costituzione".

Le reazioni internazionali alla crisi in Venezuela

La notizia della liberazione di Lopez e dell'appello di Guaidò alla rivolta hanno ovviamente suscitato imemdiatamente le reazioni del mondo. Da parte dell'Unione europea, c'è stata una presa di posizione molto pacata. Da Bruxelles, Maja Kocijancic, portavoce della diplomazia dell'Ue ha detto che l'Unione "sostiene una soluzione pacifica" alla crisi in Venezuela "attraverso libere elezioni".

La Osa, l'Organizzazione degli Stati Americani, ha invece appaludito alla scelta dei militari di sostenere Guaidò, ma ha detto di confidare in una transizione democratica: "Salutiamo il rispetto dei militari per la Costituzione e il presidente incaricato del Venezuela", ha scritto il segretario generale, Luis Almagro, su Twitter. Ma ha anche concluso che "è necessario il pieno appoggio al processo di transizione democratica in maniera pacifica".

Dagli Stati Uniti, il senatore Marco Rubio, uno dei repubblicani più attivi sul fronte venezuelano, è intervenuto esortando gli ufficiali a sostenere l'autoproclamato presidente del Paese e riconosciuto da Washington quale leader. Il presidente Donald Trump, come informa la portavoce Sarah Sanders, è stato informato sulla situazione in Venezuela: "Stiamo monitorando i fatti in corso". Mentre la Spagna, da sempre attiva sul fronte di Caracas, ha detto di non appoggiare alcun intervento militare. Mike Pompeo ha scritto: "Oggi il presidente ad interim Juan Guaidò ha annunciato l'avvio dell'Operazione Libertà. Il governo degli Stati Uniti sostiene totalmente il popolo venezuelano nella sua lotta per la libertà e la democrazia".

Il presidente della Colombia, Ivan Duque, ha convocato subito una riunione urgente del gruppo di Lima "con l'obiettivo di continuare ad appoggiare con decisione il ritorno della democrazia in Venezuela" ha annunciato il ministro degli Esteri colombiano, Carlos Holmes Trujillo.

Duro l'attacco di Evo Morales, presidente della Bolivia, che sul suo profilo ufficiale Twitter ha scritto: "Chiediamo ai governi dell'America latina di condannare il colpo di Stato in Venezuela e impedire che la violenza porti via vite di innocenti. Sarebbe un nefasto precedente lasciare che l'intromissione golpista s'installi nella regione. Il dialogo e la pace devono imporsi sul golpe".

Scontri a Caracas

Intanto, subito dopo la liberazione di Lopez e l'appello di Guaidò, la Guardia Nacional del Venezuela ha sparato lacrimogeni contro i militari e i civili davanti alla base militare La Carlota. Violenze anche sul ponte Altamira, nella capitale venezuelana. I video diffusi in rete mostrano militari con maschere antigas circondati dal fumo dei lacrimogeni, mentre la folla fugge coprendosi il volto.

Salvini: "Sto con Guaidò"

Il ministro dell'Interno, Matteo Salvini, ha scritto su Twitter: "Maduro sta affamando, incarcerando e torturando il suo popolo. Sono vicino al popolo venezuelano, all'Assemblea nazionale e al suo presidente Guaidò". Una presa di posizione che può provocare ulteriori frizioni all'interno del governo giallo-verde.

Commenti

Divoll

Mar, 30/04/2019 - 14:17

Un tizio cosi' in USA starebbe gia' in galera.

Massimo25

Mar, 30/04/2019 - 14:20

il pupazzo americano si é rimesso in moto su ordine yankee

razzaumana

Mar, 30/04/2019 - 14:29

...transizione democratica...in maniera pacifica...(???) Ma dove e quando è mai successo ? In ogni caso,mai in un regime dittatoriale.Chi si fa portar via il"piatto da tavola"senza reagire?

paolo1944

Mar, 30/04/2019 - 14:36

E' il momento giusto per l'astuto Di Maio di schierarsi ancora più apertamente con Maduro, di cui i 5 stalle tengono il poster sul letto, insieme a quello di Castro e Chevez. Come hanno ridotto la politica estera italiana. E tutti zitti...

cir

Mar, 30/04/2019 - 15:00

si chiama colpo di stato democratico... Arrivera' Salvini il buffone a spiegarlo ..

Ritratto di mailaico

mailaico

Mar, 30/04/2019 - 16:44

Prima, sul modello ucraina, si e' messo in piazza dicendo senza consenso che lui era il nuovo presidente, poi ha sabotato, grazie ai corpi d'elite usa un paio di grosse centrali elettriche che davano corrente a caracas e d'intorni, poi ha fatto la vittima dicendo che non poteva rientrare in venezuela mentre portava i viveri (erano armi) ai suoi amati concittadini. Ora invoca la sommossa armata. Altro sangue per le strade - ma non il suo - a uso e consumo del pupone spazzolino della casa bianca. Gli usa destabilizzano la regione grazie anche alla colombia che da paese amico (i narcos provengono da li) porta la roba liberamente negli usa, se si allea con guaido'. La situazione e' esplosiva. Gli usa intanto mandano portaerei davanti alla libia, perche' i Russi aiutano haftar. Lo spazzolone amico delle pornodive si sta dando da fare per distruggere il mondo.

cir

Mar, 30/04/2019 - 17:05

mailaico : il progetto e' gia stato ben collaudato con PINOCHET... REZA PHALEVI, FULGIENDO BATISTA... tutti colpi di stato fatti per la democrazia , dato che gli USA ne producono una quantita' inimmaginabile , fino al punto di esportarla gratis , IL VIETNAM, lì' Irak e la libia non finiscono mai di ringraziarli ...

Ritratto di wilegio

wilegio

Mar, 30/04/2019 - 17:39

Una transizione democratica? E come? Con elezioni, che maduro non vuole? Oppure si dimette volontariamente? Giratela come vi pare, mi sembra evidente che qui può decidere solo l'esercito, in un senso o nell'altro. Vediamo da che parte sta.

Ritratto di wilegio

wilegio

Mar, 30/04/2019 - 17:40

Divoll di chi sta parlando, di maduro? Sono d'accordo.

lorenzovan

Mar, 30/04/2019 - 18:15

wilegio...npo..parlava del golpista fantoccio usa...guaido'

vocepopolare

Mar, 30/04/2019 - 18:20

forse bisogna informare i lettori chi è maduro, un portaborse del distruttore del venezuela ,quel colonnello chavez promotore di elezioni taroccate ed inseritosi al governo del paese grazie all'appoggio di un altro criminale, fidel castro, importatore del peggior comunismo infiltratosi nei paesi latino-americano. Noi italiani dovremmo chiederci perchè , dal momento che ogni occasione è buona per sbraitare contro quel che sembra neo fascismo, non prendiamo posizioni contro il dittatore maduro e non appoggiamo apertamente e lealmente guaidò ... e qui c'è il sospetto che a qualche anima comunista non piaccia che il venezuela ritorni alla democrazia.

lorenzovan

Mar, 30/04/2019 - 19:10

ahhh vocepopolare...se l'impero ti mette sotto sanzioni ..e minaccia i tuoi vicini..e tutti wqueçlli coi quali vorresti fare affari...vai in maora in pochi mesi...e questo lo fanno regolarmente a chi non accetta sotto mettersi ai loro voleri di sfruttamento e dominio...

Ritratto di stenos

stenos

Mar, 30/04/2019 - 19:17

Bella scelta. Un criminale comunista e un burattino degli usa. Non so chi è peggio.

Ritratto di hernando45

hernando45

Mar, 30/04/2019 - 19:51

L'ho gia scritto piu volte nel FORUM. Il Venezuela anni fa, prima che iniziasse il BOICOTTAGGIO USA sui ricambi delle pompe del petrolio. Produceva 3 milioni di barili al giorno. Ora sono solo 500 mila!!! Ecco dove sta il problema, gli Americani invece di mandare i medicinali, dovevano inviare i ricambi per far funzionare le pompe!!! TUTTO LI!!!! AMEN.

Ritratto di FraBru

FraBru

Mar, 30/04/2019 - 20:06

Salvi', fatti li cazzatua, come diceva il ballerino Razzi, non hai abbastanza casini in Italia? Maduro è uno stalinista, Guaidò un massone mondialista... che ci azzecchi tu, come direbbe Tonino u' contadino?

Jon

Mar, 30/04/2019 - 20:35

Nooo...Salvini..questo noooo..!!

Happy1937

Mar, 30/04/2019 - 20:36

Anch’io, diversamente dal Papa, Di Maio e Conte.

Ritratto di Friulano.doc

Friulano.doc

Mar, 30/04/2019 - 20:49

Qualsiasi azione contro un regime comunista, anche la più cruenta, deve essere considerata legittima. Il comunismo è diseguaglianza, fame, carestia, privazione della libertà, dittatura peggiore delle peggiori dittature. Il comunismo deve essere abbattuto senza esitazione alcuna. Ovunque.

nova

Mar, 30/04/2019 - 20:59

L'attuale regime chavista ha l'appoggio esplicitamente dichiarato di Russia, Cina, Iran e Turchia (membro Nato). Inoltre le Forze Armate sono state infiltrate da decine di migliaia di soldati cubani (regime amico dove si parla la stessa lingua). >>> Tirate T T

nova

Mar, 30/04/2019 - 21:01

Salvini vorrebbe fungere da Guaido italiano

Ritratto di magicmirror

magicmirror

Mar, 30/04/2019 - 21:11

ma come fa salvini a dire certe cose ??? bisogna (già) pensare male?????

cir

Mar, 30/04/2019 - 21:35

hernando45 : Grande HERNANDO 45!!! ma tu gli italiani li conosci bene ,,, ecco perche' sei li ! FraBru : Salvi' e' uno che capisce nulla , ma e' come Garibaldi , gli piacciono gli applausi e la nutella . Verra' soddisfatto a nutella a applaudito , poi gettato nella RSU quando comincera' a puzzare. wilegio : ti rendi conto che il Venezuela , e tutta l' America Latina sono sotto il giogo economico degli USA , devono lavorare , produrre , rinunciare al piu' piccolo benessere , strisciare per terra per fare in modo che gli Stati uniti possano avere un Pil elevato e reddito soddisfacente ? Quando diventerai un uomo e non un sinistro ?

cir

Mar, 30/04/2019 - 21:36

SALVINI ;; crepa con tutta la tua famiglia !!!!!!!!!!!!

LuPiFrance

Mar, 30/04/2019 - 21:56

e ora la merdaglia pidiota sta con maduro

necken

Mar, 30/04/2019 - 22:11

Salvini sta con Guaidò Di Maio sta con Maduro: buona strategia di governo x risultare vincenti comunque vadano le cose

Alain#

Mar, 30/04/2019 - 22:20

Juan Guaidò è un golpista al servizio di Washington, un presidente fantoccio. Il Prof. Franco Cardini lo definisce uno «spregevole traditore del suo paese e della sua gente al servizio di ladri e di prepotenti»

lorenzovan

Mar, 30/04/2019 - 22:22

i malati mehtali che patrlano doi comunismo nel sud america non hanno veramente nessuna idea di cosa sia il sud america e la schiavbitu' morale economica alla qualw sono soyttoposti da quasi un secolo d aparte dell'impero..SI DIVCONO COMUNIDSTI per reazione all'impero che si dice democratico..e se vogliono alleati sono obbligati a cercarli tra i nemici degli USA e cioe' nel sistema comunista prima e nella Russia e Cina oggi...Sono nazionalisti..sovranisti..come tutti i popoli meridionali..niente a che vedere col comunismo di lenin..marx o stalin..solo i malati mentali che qua' scrivono e mai sono usciti dal paesello possono scrivere tante sciocchezze

Ritratto di franco_G.

franco_G.

Mar, 30/04/2019 - 22:27

Il Giornale è in fase preorgasmica per l'azione su Lopez. Peccato che NON di liberazione - come dicono loro - si tratti ma di EVASIONE, dai domiciliari invece che dal carcere, ma sempre evasione...

lorenzovan

Mar, 30/04/2019 - 22:27

nova ..le notizie te le ha date radio washington ???

lorenzovan

Mar, 30/04/2019 - 22:31

il panzone twittarolo vuol farsi bello con gli yankees..se gli va male in Italia spera gli diano qualche bel seggiolone magari a wall street..o qualche tour di conferenze ben pagate comre all'altro Matteo..il bomba I

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Mar, 30/04/2019 - 23:42

Ognuno dovrebbe avere il Governo che si merita.In Italia ci vorrebbe una dittatura di dx. In Svizzera per esempio che non bisogna ordinare nulla al popolo, poichè loro sono già ligi alle regole, va bene la democrazia.

alox

Mer, 01/05/2019 - 00:00

Salvini ha ragione al 100%!!!

Divoll

Mer, 01/05/2019 - 00:09

Mi dispiace, Salvini, stavolta non ti seguo. Come puoi stare con un golpista? Quali che siano le ideologie sue, nostre, di Maduro, ecc., resta il fatto che Maduro e' un presidente legittimo e se Guaido' e' cosi' sicuro di poter guidare il paese, si candidi regolarmente alle prossime presidenziali. Ma lui non lo vuole fare, evidentemente sa che lo voterebbero solo i filoamericani. Salvini, bisogna stare dalla parte della legalita'!

Divoll

Mer, 01/05/2019 - 00:35

Al posto di Guaido' non mi sentirei per niente tranquillo. O lo fa arrestare Maduro per tentato colpo di stato, o lo fanno fuori gli americani per poi darne la colpa a Maduro. Ho forti dubbi che l'esercito si schieri dalla sua parte, o lo avrebbe gia' fatto da diverse settimane.

Ritratto di makko55

makko55

Mer, 01/05/2019 - 00:38

@cir, povero demente.......

Ritratto di thunder

thunder

Mer, 01/05/2019 - 05:52

vedo tanti PxxxA che postano pensiero antiamericano,bene chissa quante volte sono stati in Venezuela,in effetti il miglior cliente che pagava e acquistava petrolio erano gli USA adesso che hanno ridotto l'acquisto sono calati anche i soldi per il Venezuela. Capite il nesso scemotti.

Ritratto di thunder

thunder

Mer, 01/05/2019 - 06:00

@ cir,ma lei e'mai stato in sudamerica?

pushlooop

Mer, 01/05/2019 - 09:24

A fine 800' il Venezuela era uno dei paesi più ricchi e in espansione del Sudamerica, con tutte le ricchezze che hanno dovrebbero vivere di rendita come pascià...eppure non riescono nemmeno a mantenere le minime basi di una società civile, che vergogna.

Ritratto di etaducsum

etaducsum

Mer, 01/05/2019 - 10:29

Il massimo statista del globo terreste, Il compagno fondatore di comunismo padano, nonché leader del CDX, mezzo vice premier e ministro dell’interno nel governo «mai con i comunisti» ma solo con i nostalgici dei gulag, ha espresso il suo altissimo parere: «Sono vicino» a «Guaidò». Persone ben informate hanno fatto trapelare le reazioni in Venezuela: MADURO SEL’È FATTA ADDOSSO PER LA PAURA. GUAIDÒ, MENTRE CON UNA MANO SI TOCCAVA, CON L’ALTRA HA FATTO LE CORNA.

Ritratto di Giambaldo55

Giambaldo55

Mer, 01/05/2019 - 11:08

@ mailaico, lorenzovan, cir and Co, leoni da tastiera, grandi conoscitori della problematica Venezolana...non riesco a capire se la vostra e` malafede o ignoranza...comunque e` chiaro che siete pieni di veleno.

Gianni11

Mer, 01/05/2019 - 11:17

Mah...sarebbe meglio non impicciarsi troppo. Ma Salvini spera a quanche beneficio per gli oriundi italiani e le ditte italiane se prevale Guaido'. Invece saranno altri a beneficiare: gli USA e Israele.

Laurentius

Mer, 01/05/2019 - 12:08

Guaidò ossia la Massoneria Internazionale all'opera.

Gianni11

Mer, 01/05/2019 - 13:06

Beh...pare che l'attentato targato USA/zionisti sia andato male. L'uscita a favore di Guaido' Salvini se la poteva risparmiare.

Ritratto di riziorizio

riziorizio

Mer, 01/05/2019 - 13:07

povero Venezuela

pasquinomaicontento

Mer, 01/05/2019 - 13:22

...Vedo che quarchiduno se sta a svejà e vede in Sarvini quello che è :un povero trippone tendente,se seguita ancora a ingurgità tutto quello che se magna a le feste padane, ar pantagruelismo,nun sapete chedè...uno che c'ha la trippa che je trasborda fora da li pantaloni,lui lo tende ar gargantuaismo...nun sapete manco questo? Me verebbe da dì sparàteve sur piede destro, ma nun lo dico,ve lascio a Wikipedia e,nun fàtela aspettà...

Trifus

Mer, 01/05/2019 - 13:31

cir 21:35 lascia perdere non ne prendi una che sia una. cominciamo con ordine- Pinochet ha riorganizzato il Cile ponendo le basi per il suo sviluppo economico poi unico dittatore al mondo si è ritirato. I cileni sono i più benestanti del centro sud america e guarda caso andavano a scopare in giù le mani da Cuba, dominata da uno dei più schifosi dittatori al mondo tal Fidel Castro. Con la cacciata di Reza Palhavi causata da quel cazzone di Carter, l'Iran è precipitato in un medio evo islamico, da cui vorrebbero liberarsi, ma non possono. Il Vietnam dopo la vittoria sugli USA aveva come piatto nazionale il topo. Ora hanno fatto fatto accordi con il tuo nemico gli USA e stanno vivendo un boom economico e per finire, cir 21:36 che pena stai attento che le maledizioni ti si rivolgono contro. Se non vedrò più i tuoi scritti vorrà dire che sei andato a segno.

Ritratto di robocop2000

robocop2000

Mer, 01/05/2019 - 15:02

POPOLO DEL VENEZUELA INSORGI E CACCIA VIA L'USURPATORE COLOMBIANO NARCOTRAFFICANTE TRAMVIERE MADURO !!! QUE VIVA LA LIBERTAD !!!!

lorenzovan

Mer, 01/05/2019 - 16:50

gia,mbaldo 55...meglio veleno che stupidita' e servilismo...c'e' chi ama la liberta' e chi preferisce essere servo scipocco..leio ha fatto la syua scelta

Ritratto di hernando45

hernando45

Mer, 01/05/2019 - 17:14

Per riuscire a capirci qualcosa dei paesi Latinoamericani, bisogna viverci ed io lo sto facendo da 20 anni!!! Piu o meno quasi tutti, non sono ancora "maturi" per la democrazia!!! Hanno bisogno di qualcuno (non importa se ROSSO o NERO) che li tenga in riga. Per loro la protesta politica vuol dire (come successo qui in Nicaragua) fare los TRANQUES e bloccare tutti per settimane. E questa non e lotta DEMOCRATICA. Poi sono come le TRIBU Libiche, in "lotta" tra di loro!! Non esitano a prendersi a botte,e dalle botte poi passare alle bombe!!! Maduro, come Chavez,come Ortega, non sono dittatori, sono solo quelli che hanno capito come si deve fare per "trattare" sto tipo di gente !!!! AMEN PS amico cir, va bene che sulla Ferrari siamo agli antipodi, ma io NON ho mai scritto qui, MERCEDES morite con tutta la vostra famiglia.ciao

lorenzovan

Mer, 01/05/2019 - 17:57

gianni 11..se prevalesse GUaido..anche se tu gli avessi fatto ponti d'oro..la torta se la mangerebbero i padroni e creatori in laboratorio CIA di guaido...e cioe' usisraele e wall street

cir

Gio, 02/05/2019 - 09:31

hernando45 . io invece lo scrivero' sempre , odio gli ipocriti!!!