Il vescovo di Imola: "Gli islamici condannino la barbarie o vadano via"

L'appello di mons. Tommaso Ghirelli: "Smettiamola di prendercela in blocco con gli stranieri. Chiediamo loro di prendere una posizione o andarsene". SOSTIENI IL REPORTAGE

Gli islamici in Italia si dissocino dall'Isis o se ne vadano. Lo chiede il vescovo di Imola in una lettera pubblicata sul settimanale diocesano Il Nuovo Diario Messaggero.

Dopo alcuni accenni ai drammatici conflitti in corso, all’afflusso di profughi, alle tensioni sociali, al numero crescente delle vittime, alle persecuzioni contro i cristiani, alla crudeltà delle bande armate e alle azioni dell’Isis, mons.Tommaso Ghirelli, si rivolge poi ai politici: "Avete il dovere di proteggere e difendere non la supremazia, ma la vita e la libertà delle persone, altrimenti pagherete caro ogni silenzio ed atteggiamento di viltà. E noi cittadini finiamola di prendercela in blocco con gli stranieri. Chiediamo piuttosto agli islamici presenti tra noi di dimostrarsi uomini d’onore, di prendere posizione pubblicamente contro le persecuzioni e gli atti di crudeltà. Altrimenti dovrebbero avere il coraggio di allontanarsi dalle nostre terre, perché nessuno vuole avere nemici in casa».Sappiamo che sono intimoriti dagli integralisti ma è arrivato il momento di rompere il circolo vizioso dei soprusi, superando sia il buonismo sia l’intolleranza".

Commenti
Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Sab, 06/09/2014 - 18:59

ecco! finalmente uno con le palle che dice le cose come devono stare! queste cose non le dicono neanche i PSICOSINISTRONZI!!!!

GVO

Sab, 06/09/2014 - 19:00

Finalmente una dimostrazione di coraggio, speriamo non sia il solo

claudio faleri

Sab, 06/09/2014 - 19:01

sono insediati la chiesa e la politica dovevano pensarci prima, sono una cancrena che non si potrà estirpare, hanno soldi, comprano tutti, sono certamente degli schifosi ma hanno attuato, quelli che comandano, un programma ben preciso, occupare in silenzio per poi comandare e la nostra sinistra costituita da bastardi che odiano l'italia permette da decenni l'ingresso silenzioso di questa gente ma se dovessero arrivare sulla poltrona quello che piace alla sinistra sparirebbe, sono gentili e sorridenti ma appena possono te lo ficcano in c........o

scipione

Sab, 06/09/2014 - 19:01

Il Vescovo fa benissimo,ma dovrebbe chiederlo prima di tutto alla Boldrini e alla Chienge.

Ritratto di robocop2000

robocop2000

Sab, 06/09/2014 - 19:02

FINALMENTE UN VESCOVO CON LE PALLE. TUTTAVIA NESSUN VERO MUSULMANO CONDANNERA' MAI L'ISIS SE NON CON IPOCRISIA.

alex777

Sab, 06/09/2014 - 19:03

BENEEEEE!!!!!! Finalmente qualcuno della Chiesa Cattolica Apostolica Romana alza la testa. Niente chiese nei paesi islamici, NIENTE MOSCHEE QUI!!!!!!!! Noi siamo per maggioranza CRISTIANI, il crocefisso lo vogliamo nelle scuole, se per loro non va bene, ritornino nella loro civiltà che ha un ritardo di centinaia di anni rispetto alla nostra. Tutti noi dovremmo avere il coraggio di dire la nostra. Non è un problema religioso ma solo un rispetto per la nostra cultura e le nostre radici cristiane.

claudio faleri

Sab, 06/09/2014 - 19:03

il vescovino, dice che sono intimoriti dagli integralisti, povero sciocco, loro stanno zitti ma sono integralisti tutti, ben educati ma in.......ri

michele lascaro

Sab, 06/09/2014 - 19:07

L'augurio è che non si svegli solo il vescovo di Imola, ma tutti gli altri e, anche, i parroci, che non sempre si rendono conto di un fatto, che, i primi a sparire dalla circolazione, sarebbero proprio loro. Una nuova crociata, all'uso antico, non è più possibile, ma un argine reale e definitivo all'invasione europea di questi nuovi barbari, dovrebbe essere preso in considerazione dai vari governi e, nel caso specifico, dalla Chiesa.

Mobius

Sab, 06/09/2014 - 19:08

Bravo vescovo, staniamoli una buona volta, questi pesci in barile e paraculi assortiti.

Ritratto di d-m-p

d-m-p

Sab, 06/09/2014 - 19:09

Finalmente tre parole sensate e coraggiose , adesso aspettiamo la risposta dei politici .

Efesto

Sab, 06/09/2014 - 19:13

Bene, nessuna obiezione e nessun commento.

Nadia Vouch

Sab, 06/09/2014 - 19:14

Vivo nel Nord Italia. Dico solo che, con ciò che sta accadendo, vedo musulmani trapiantati qui già da anni, spesso sono coloro che stazionano fuori da supermercati vendendo mercanzia varia, o sono alla questua, che sembrano essere tutti contenti. Al limite, ma dipende dai soggetti, hanno quell'aria di superiorità. Che cavolo! Stai lì, appostato fuori da un supermercato o da una chiesa o da un cimitero e hai, nell'attesa di un obolo, l'aria di superiorità? Ce l'hai, ma sei vestito spesso meglio di me e ben nutrito e assistito su tutto? Vedo invece la gente della mia memoria, la gente delle mie tradizioni e della mia storia, molto depressa e preoccupata. Ciò nonostante, qualcuno di affranto per la situazione internazionale, continua a dare l'obolo a questi, che se la ridono. Perché se la ridono? Perché sono contenti?

Pia 59

Sab, 06/09/2014 - 19:16

Per la prima volta concordo con un prelato. Ha perfettamente ragione, loro non condannano perché sono d'accordo. Quindi fuori dall'Italia e da tutto il resto dell'Europa.

Ritratto di ASPIDE 007

ASPIDE 007

Sab, 06/09/2014 - 19:16

...Un mussulmano, ovunque risieda, deve obbedienza al suo imam, per cui deve essere disponibile ad eseguire ogni suo indirizzo, buono o cattivo che sia. Ciò premesso, quindi, ogni buono proposito del singolo, è condizionato da questi, per cui lascia il tempo che trova.

Gaby

Sab, 06/09/2014 - 19:17

Difendiamo non solo la vita e la liberta', ma anche la cultura, la storia, i valori, i principi del nostro paese e dell'Europa. MANDIAMOLI FUORI, TUTTI E SUBITO, GLI SLAMISTI. ISIS O NO. FUORI!!!

Ritratto di stock47

stock47

Sab, 06/09/2014 - 19:21

Mamma mia! Adesso il vescovo rischia certamente la scomunica da parte dell Chiesa, oppure è un avanguardia della Chiesa per incominciare a mettere le amni avanti? Di ceto c'è che è la prima volta che sento un ecclesiaste dire una cosa giusta e in linea con la fede, invece dei "Fratelli" coltelli che dal Concilio Vaticano II in poi ci hanno afflitto!

Ritratto di Azo

Azo

Sab, 06/09/2014 - 19:23

Finalmente anche la chiesa, il clero, si stà svegliando. Aspettiamo ora ciò faranno, quegli INCAPACI AL GOVERNO e con loro, la MAGISTRATURA, che sino ad oggi parteggia con i Mussulmani.

Giorgio5819

Sab, 06/09/2014 - 19:28

Meglio la seconda ipotesi, la prima sarebbe una mossa dettata dall'astuzia e dalla menzogna che li contraddistingue.

Giacinto49

Sab, 06/09/2014 - 19:33

Richiesta sensata da sottoscrivere. Chi si occuperà di farla rispettare???

Ritratto di bracco

bracco

Sab, 06/09/2014 - 19:39

Diciamolo chiaramente, dovrebbero andarsene la pensano chi più e chi meno tutti alla stessa maniera, l'occidente come il male da cancellare. Rimandarli nei loro luoghi di origine, l'islamico non potrà mai essere uno con cui dialogare normalmente tanto sonono invasati dal fanatismo reliligioso

Ritratto di Jaspar44

Jaspar44

Sab, 06/09/2014 - 19:41

questi sono disposti a tutto per poter fare un attentato in nome della loro "guerra santa" .

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Sab, 06/09/2014 - 19:44

Assolutamente!!! Io li sbatterei fuori a prescindere. L'Italia è troppo bella per questa gentaglia! Non si sposano neppure col paesaggio. È un tale scempio vedere questi trogloditi con il burka per strada.

Fradi

Sab, 06/09/2014 - 19:49

Cardinale subito

Ritratto di Idiris

Idiris

Sab, 06/09/2014 - 19:52

Io sono contro Isis e lo condanno senza riserva.

corto lirazza

Sab, 06/09/2014 - 19:57

Finalmente un Vescovo come Dio comanda!

gardadue

Sab, 06/09/2014 - 20:00

OCCHIO TOMMASO CHE FRANCESCO TI SCOMUNICA

Nonmimandanessuno

Sab, 06/09/2014 - 20:03

Finalmente qualcuno che dice con chiarezza come stanno le cose. Gli stranieri non possono nscondersi. Debbono fare scelte precise dimostrando interesse nel salvaguardare quasto nostro paese che li tratta addirittura meglio di non anziani o dei nostri figli disoccupati. Oggi ho litigato con una barista moldava che a fronte di due rom arrestate mi aveva detto che pure a napoli c'erano i delinquenti e erano italiani. Le ho detto che se abbiamo delinquanti nostrani è affare dell'Italia ma non per questo ne dobbiamo avere pure d'importazione. E fuori dai cojoni tutti gli zingari che vivono alle nostre spalle e fanno pure i delinquenti. BASTA.

Linucs

Sab, 06/09/2014 - 20:06

È un'ottima idea. I pagliacci con la coppolina in testa devono dissociarsi da chi fa il tiro a segno sui bambini, oppure quelli ce li dobbiamo tenere?

Maura S.

Sab, 06/09/2014 - 20:12

finalmente un vescovo che ha il coraggio di parlare, magari fossero tutti come lui.

carpa1

Sab, 06/09/2014 - 20:12

Finalmente qualcuno si muove. Ben vengano queste voci fuori dal coro dei politici incapaci ed inconcludenti. Anche se, a parole, potrebbero benissimo decidere di condannare la violenza, salvo poi praticarla con la codardia che hanno in più occasioni dimostrato. Quanti di loro sembravano bravissime persone, padri e madri di famiglia, quando invece tramavano nell'ombra facendo proselitismo per poi andare ad ammazzare nei loro paesi? Ed alcuni pirla di magistrati (non tutti per fortuna) a prendere le difese di gente come Abu Omar, poi dimostratosi per quello che era realmente, e persino riconoscergli un indennizzo? Domanda legittima: quanti Abu Omar abbiamo in Italia, con l'arrivo delle centinaia di migliaia di islamici cui i nostri politici inetti hanno consentito di entrare impunemente nel nostro paese offrendo loro pure aiuti gratuiti negati a molti italiani?

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Sab, 06/09/2014 - 20:13

Bravo Vescovo,queste erano le parole che mi sarei aspettato da Francesco.Ma.............................

Joe

Sab, 06/09/2014 - 20:15

Dalle poche righe dell'articolo si può, tuttavia, ricavare una verità assoluta :o sei un mussulmano che ti sei inserito completamente nel tessuto europeo ed hai dimostrato tolleranza e rispetto delle regole dei vari paesi europei che ti ospitano ,altrimenti vai a raggiungere tutti quelli che, a livello di ideee coraniche sono simili a te,altrimenti tra breve avremo nelle nazioni europee terroristi (perchè chi taglia le gole solo così si possono chiamare) pronti a creare nuclei che le Isis considereranno quinte colonne all'interno degli stati europei.

noveperventuno

Sab, 06/09/2014 - 20:16

Finalmente un prelato che parla chiaro. Lo facessero tutti gli esponenti della Chiesa anzichè seguire il politically correct della sinistra!

honhil

Sab, 06/09/2014 - 20:17

Una voce forte e coraggiosa che manda subito al macero il sinistro vangelo, del diversamente abile e del multiculturalismo senza se e senza ma, a forza di ideologia, predicato dai figli del fu Pci. E l’inizio del risveglio?

celafacciamose.....

Sab, 06/09/2014 - 20:18

Bravo Mons. Ghirelli. Queste sono parole giuste e forti. Ma avremmo dovuto e voluto sentirle da parte di chi DEVE PREOCCUPARSI delle sorti dei cittadini che hanno votato questo governo. Ops, chiedo scusa, gli ultimi 3 governi (sempre minuscolo) NON sono stati votati, ma eletti dal Grande Garante (...??!??) della nostra Costituzione e della nostra libertà. Dopo aver applaudito all'invasione dell'Ungheria nel 1956 da parte della mamma URSS, il vecchio si è appisolato? Non dice niente? Possiamo sostituirlo con Mons. Ghirelli, che si preoccupa di noi molto di più di chi si preoccupa del suo usurpato trono?

Ritratto di huckleberry10

huckleberry10

Sab, 06/09/2014 - 20:18

Ne arrivano a migliaia, molti di loro ci taglierebbero volentieri la gola ed al PD questo, va benissimo!

rossini

Sab, 06/09/2014 - 20:19

Purtroppo questo Prete è una mosca bianca. Ce ne fossero tanti come lui. E invece ... Sono sicuro che la Santa Sede avrà già provveduto ad inviargli una solenne reprimenda. Per questo motivo è già da quest'anno che ho deciso di non versare più l'8 × 1000 alla Chiesa Cattolica.

florio

Sab, 06/09/2014 - 20:22

Magari, andrebbero via tutti dal nostro paese, mai sentito un islamico che abbia preso posizione nei confronti di un loro assassino, piuttosto sprecano fiumi di parole inutili per arrivare sempre alla conclusione che comunque loro sono nel giusto e noi i soliti impuri, molti troppi italioti, sopratutto sinistrati danno spazio e ascolto a questi fanatici trogloditi che ci fanno tornare al medioevo per il modo di ragionare,per come trattano le donne, e con quale arroganza vogliono imporre le loro leggi, le loro usanze. Provi un Italiano ad andare la loro paese comportarsi come loro fanno con noi e poi vediamo che fine facciamo, apriamo gli occhi svegliamoci. Oriana Fallacci un grande avvertimento, un grido di dolore lo ha lasciato, non dimentichiamocelo.

Ritratto di elio2

elio2

Sab, 06/09/2014 - 20:23

NON esistono islamici moderati, NON esistono islamici buoni, sono tutti schiavi della loro religione, che è l'unica cosa importante, noi siamo gli infedeli e ci dobbiamo convertire altrimenti è un loro dovere sgozzarci, solo un'idiota può pensare il contrario. Devono stare tutti a casa loro e li farsi bastonare da chi vogliono e sottomettersi ai loro capi con il turbante.

uggla2011

Sab, 06/09/2014 - 20:26

Parole sante,verrebbe da dire.....

pasinels

Sab, 06/09/2014 - 20:47

Anche se, a parole , si dissocieranno rimane il fatto che i musulmani ci odiano e ci disprezzano. La loro intenzione è quella di portarci via tutto e di convertirci ad allah. Non esiste l'islam moderato; chi ci crede è un povero illuso.

Ritratto di combirio

combirio

Sab, 06/09/2014 - 20:48

Approvo in toto questa posizione! Era ora che un esponente della chiesa prenda una posizione netta non ambigua. Non deve esistere un Dio che predica odio e distruzione. Le devianze le crea l' uomo al suo uso e consumo nel nome di Dio e per i suoi scopi. Se certe persone hanno idee barbare non hanno diritto di rimanere in Italia ed essere ospitate. Non meritano nessun riguardo e rispetto. Uno stato moderno e deciso non dovrebbe avere nessuna remora ad espellere questi esseri.

Ritratto di Jadranka

Jadranka

Sab, 06/09/2014 - 20:49

Perché non si fanno sentire altri vescovi?

Ritratto di apasque

apasque

Sab, 06/09/2014 - 20:51

Questo è un approccio forte e giusto! Che ci sia una dissociazione forte dal ISIS. Sicuramente salteranno fuori i soliti "garantisti" che grideranno alla libertà di religione, di pensiero e chissà cosa. Dimenticandosi che "la libertà di assassinio" non appartiene a nessuno. Nessuno deve dimostrare disponibilità al terrorismo di qualunque natura, tanto più con ISIS che proclama di voler dominare le nazioni e di volerlo fare tramite il terrore. Occorre stanare chi si tiene "in sonno", e sono tantissimi, pronti ad uscire dalle loro tane per uccidere i suoi vicini.

Ritratto di Kasparov77

Kasparov77

Sab, 06/09/2014 - 20:55

Le parole del vescovo sono condivisibili. L'ultima frase in particolare : "è arrivato il momento di rompere il circolo vizioso dei soprusi, superando sia il buonismo sia l’intolleranza". Ci si deve comportare coerentemente con i propri valori, che sono anche quelli dell’ Islam sano. Le sue forme estremistiche, quelle disumane, devono essere isolate come un cancro che distruggerà sempre il diverso o l‘ “infedele” in nome di un odio che nessuna religione ha mai giustificato.

Ritratto di apasque

apasque

Sab, 06/09/2014 - 20:55

E Papa Francesco? Perché non aderisce? Ha forse in mente di scomunicare il vescovo di Imola? Nel nome della pace e della convivenza, non dovrebbe partire dal Papa questo invito? E la politica dovrebbe approntare le metodologie adatte e liberali per regolare e documentare questa dissociazione.

Ritratto di apasque

apasque

Sab, 06/09/2014 - 20:59

Ma purtroppo l'Islamismo proclama (vedasi il Corano) la necessità di fingere e di mentire di fronte all'infedele, se questo atteggiamento gli serve per raggiungere il suo scopo religioso/politico. E qui sta il tranello più pericoloso.

Ritratto di apasque

apasque

Sab, 06/09/2014 - 20:59

Ma purtroppo l'Islamismo proclama (vedasi il Corano) la necessità di fingere e di mentire di fronte all'infedele, se questo atteggiamento gli serve per raggiungere il suo scopo religioso/politico. E qui sta il tranello più pericoloso.

Ritratto di QuoVadis

QuoVadis

Sab, 06/09/2014 - 21:22

I vescovi devono essere in comunione con il Santo Padre. Speriamo che, in questo caso, anche il Papa sia in comunione con questo e con tutti i vescovi.

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Sab, 06/09/2014 - 21:59

Un altro prelato scemo! Io sono Musulmano, la mia famiglia è in Italia da oltre 1000 anni, quelli del Califfato mi fanno schifo ma non li condanno per non fare piacere a voi che mi fate schifo tanto quanto. Me lo dite dove dovrei andare?

acam

Sab, 06/09/2014 - 22:10

quanno uno ci ha raggione cel'ha e basta inutile commentate, ce n'era stato un altro come lui alcuni lustri or sono che metteva in Guardia e osservava che le Moschee le dovrebbero costruire come noi possiamo costruire chiese a casa loro, che non siamo pronti a riceverli perché la nostra le legge sulla famiglia é diversa dalla loro, quel vescovo me sembra che sia morto. comunque aveva Ragione anche lui, i piedini pur di scardinare il sistema che li avversa si alleano col diavolo, poi vediamo la bindi quando gli la cuciono me faccio una risata

Ritratto di Andrea B.

Andrea B.

Sab, 06/09/2014 - 22:13

Discorso perfetto quello del Vescovo: però c'è un però quando si parla di buoni mussulmani, una parolina, "TAQIYYA", cioè "dissimulazione". In pratica l'islamico può e deve mentire, dissimulare, confondere le idee per difendere la sua religione e permettere la sua espansione. Quindi non è che uno non si vuole fidare della loro parola perché ha dei preconcetti...è tutto scritto nero su bianco sui loro sacri testi !

Raoul Pontalti

Sab, 06/09/2014 - 22:57

Vescovo dei miei coglioni prova, quando ti saranno cessati gli effetti della grappa di sangiovese che non sopporti perché vieni da Faenza dove si beve il lambrusco a più bassa gradazione alcolica, a pensare che gli ebrei italiani non hanno nulla a che vedere con quello che fa Israele in danno dei palestinesi, così come i cristiani europei con quello che fanno i loro governi in combutta con quello USA e pertanto ritenere che i musulmani in Italia (molti sono convertiti proprio dal cattolicesimo...) che provengono per lo più da paesi per nulla coinvolti nella questione siriano-irakena debbano pronunciare degli autodafé dimostra che ti sei bevuto il cervello. Per favore ritirati con i tuoi preti pedofili a meditare e a chiedere perdono a Dio per l'eresia pronunciata. PS te lo dico da cattolico tradizionalista, non da estimatore di cene eleganti con puttane minorenni extracomunitarie, matrimoni froceschi et similia.

Ritratto di giuseppe zanandrea

giuseppe zanandrea

Dom, 07/09/2014 - 06:52

la proposta di mons. Ghirelli mi pare sensata! Perché il governo non fa firmare ai profughi e a quanti entrano comunque nel nostro Paese un protocollo di impegno a rispettare le nostre leggi e le regole democratiche - in primis i diritti delle donne- in vigore in Italia e in Europa?

Ritratto di giuseppe zanandrea

giuseppe zanandrea

Dom, 07/09/2014 - 07:00

ma forse prima o poi sorgeranno anche da noi le "brigate cristiane" che sul modello delle Ronde Padane terranno sotto controllo questi Jihaisti camuffati che noi in vario modo manteniamo e la Chiesa protegge. Ma lo sappiamo bene che costoro non si integrano, né lo faranno mai. Allah di Maometto predica la sottomissione degli "infedeli" o la loro distruzione! che popolo di vigliacchi siamo.... prego pubblicare. G.Z.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Dom, 07/09/2014 - 09:52

siete delle banderuole al vento ora vi fa comodo il clero fino ad ieri lo criticavate italianucci in Italia.

DonatoDS

Dom, 07/09/2014 - 10:09

Bravo bananas, che bell'esempietto che hai fatto!!! E vai con la grappa!!! Capisco la buona intenzione ma sei uno scriteriato.

Renee59

Dom, 07/09/2014 - 10:21

Lo chieda a Bergoglio se é d'accordo. Non credo che voglia che si tocchino i suoi fratelli.

Nonmimandanessuno

Dom, 07/09/2014 - 12:19

Omar El Mukhtar- te lo dico io dove devi andare: affanculo!

Ritratto di robocop2000

robocop2000

Dom, 07/09/2014 - 17:48

Non capisco cosa vuoi dire Franco: certo lo critichiamo quando è succube ed imbelle e lo apprezziamo quando tira fuori le palle. Non vi è alcuna contraddizione. Sarebeb strano se lo criticassimo a prescindere qualsiasi cosa facesse.

Ritratto di robocop2000

robocop2000

Dom, 07/09/2014 - 17:49

Non capisco cosa vuoi dire Franco: certo lo critichiamo quando è succube ed imbelle e lo apprezziamo quando tira fuori le palle. Non vi è alcuna contraddizione. Sarebbe strano se lo criticassimo a prescindere qualsiasi cosa facesse.

freeride

Mar, 09/09/2014 - 09:19

Sono di Imola, laico, condivido il pensiero del Vescovo, è ora che qualcuno prenda posizione, la nostra città come le altre città italiane, è diventata un bivacco per sedicenti profughi (=clandestini), che desiderano solo approfittare del nostro stato sociale a scapito di tanti anziani e reali bisognosi, mancando continuamente di rispetto. Noi italiani dobbiamo fermare la distruzione della nostra identità.