Cuba, in occasione della visita del Papa grazia per 3.500 prigionieri

Lo ha annunciato oggi il quotidiano di Stato. Francesco sbarcherà all'Avana il 19 settembre

Una visita storica quella che papa Francesco farà il prossimo 19 settembre all'Avana. Un'occasione per rimarcare quello che è il nuovo corso dell'isola di Cuba, dove da poco ha riaperto i battenti anche l'ambasciata americana, in occasione della quale il regime ha promesso un gesto di buona volontà.

Per celebrare l'arrivo di papa Francesco, a scriverlo è Granma, quotidiano ufficiale del partito comunista locale, le autorità cubane concederanno la grazia a 3.522 detenuti, scegliendo tra quelli che si sono distinti per comportamento o che soffrono di particolari condizioni di salute e condannati per alcuni reati specifici.

Commenti

ziobeppe1951

Ven, 11/09/2015 - 14:08

Si vai ma restaci

swiller

Ven, 11/09/2015 - 17:58

Speriamo rimanga la quì ha rotto a sufficenza.

Ritratto di giuseppe zanandrea

giuseppe zanandrea

Sab, 12/09/2015 - 09:08

dubito che Cuba resisterà al disegno USA di farne un carrozzone consumistico e una centrale di spionaggio contro gli Stati centroamericani che non si lasciano omologare al diktat yankee. l Papa è l' artefice del cambio di rotta di un regime destinato a scomparire nel globalismo planetario. addio sogni di una società che non ha saputo resistere alla lusinga del Capitalismo moderno. I Castro sono due simboli di un mondo che ha retto il confronto col vicino USA per decenni, ma che ora è al tramonto.