Whitney Houston, la figlia sta meglio. Il padre: "Bobbi è sveglia, mi guarda"

La giovane era stata trovata il 31 gennaio a faccia in giù e priva di coscienza nella vasca da bagno della sua casa di Atlanta. Stesso destino della madre

Bobbi Kristina Brown in una foto del 2012, con Nick Gordon

Sarebbe "sveglia" Bobbi Kristina Brown, la figlia di Whitney Houston, trovata incosciente nella vasca da bagno della sua casa quasi tre mesi fa, e da allora rimasta in coma ricoverata in ospedale. Lo ha annunciato il padre della giovane cantante, durante un concerto al Verizon Theatre di Grand Prairie, in Texas, sabato. "Posso dirvi oggi, Bobbi è sveglia, mi guarda", ha affermato l'uomo alla folla, senza, però, entrare nei dettagli delle condizioni di salute. Non è chiaro se questo significhi che c'è stato un cambiamento della situazione clinica della 22enne.

Secondo il popolare sito Tmz, la sorella di Bobby Brown ha affermato su Facebook che la giovane "si è svegliata e non è attaccata al respiratore". La figlia di Whitney Houston era stata trovata il 31 gennaio a faccia in giù e priva di coscienza nella vasca da bagno della sua casa di Atlanta. Un dramma che ricordava da vicino l'incidente mortale che era costato la vita alla madre, trovata morta a 48 anni nella sua vasca da bagno a Beverly Hills. A marzo, la 22enne era stata trasferita dallo University Hospital della città a un centro di riabilitazione, dove lottava per la vita.