​Yemen, nuova polveriera araba I sauditi: "Pronti alla guerra"

Continuano i raid dell'Arabia Saudita contro lo i ribelli sciiti dello Yemen. E il portavoce dell'esercito rilancia: "Le nostre forze sono pronte, così come sono pronti i nostri paesi alleati"

In Yemen la coalizione guidata dell'Arabia Saudita ha effettuato nuovi raid contro le milizie sciite Houthi ed è stata colpita nuovamente la capitale. In tutto i morti civili sono ad ora 39, di cui 12 perché colpiti da un raid che, invece di raggiungere l'obiettivo, ha preso in pieno una zona residenziale.

"Lo scopo principale dell'operazione è quello di aiutare gli yemeniti a sbarazzarsi dei ribelli Huthi che hanno danneggiato il loro popolo e minacciano quelli circostanti", ha detto Ahmed al-Asiri, portavoce dell'esercito saudita, precisando che al momento non è previsto un intervento di terra. "Ma le forze saudite sono pronte - ha continuato al-Asiri - così come sono pronti i nostri paesi alleati, affronteremo qualsiasi attacco".

Il presidente dello Yemen intanto è riuscito a fuggire dal Paese e si è rifugiato nella capitale dell'Arabia saudita, Riad.

Un aereo di ricognizione militare saudita, però, come riferisce l'emittente tv libanese "Al Mayadeen", vicina a Hezbollah, sarebbe stato abbattuto dalle difese aeree delle milizie sciite. Secondo queste fonti l'aereo, dopo essere stato colpito "è caduto nella zona di al Sabaha" ad Ovest di San'a.

Commenti
Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Ven, 27/03/2015 - 13:46

ma io non mi spiego, ma se hanno tanti soldi da acquistare armi anche sofisticate, ma che cavolo si ribellano, ma perchè non li distribuiscono alla gente, se è un problema di povertà. Ma questa gente è tutta matta.

Ritratto di fritz1996

fritz1996

Ven, 27/03/2015 - 14:37

Gli sciiti Huthi, con tutti i loro difetti, avrebbero spazzato via dallo Yemen Al Qaida e l'Isis meglio di un centinaio di droni Usa. Invece, grazie all'Arabia Saudita, all'Egitto e agli altri "responsabili" (che agiscono con l'appoggio degli Usa), non se ne farà nulla. Ancora una volta, complimenti all'amministrazione Obama.

macchiapam

Ven, 27/03/2015 - 15:55

I Sauditi sanno come si deve fare con certa gente; ma noi abbiamo qui la signora Boldrini e i vescovi pacifisti. La nostra arma è il dialogo...

VittorioMar

Ven, 27/03/2015 - 16:37

..è evidente che si vuole destabilzzare parte del Medioriente e oriente!Sono in crisi le idustrie delle armi?Si vogliono pulire i depositi militari di armi tecnicamente superate?Si è deciso di fare guerra per dare sfogo alle intemperanze giovanili?DEMENTI incurabili.Quando ci saranno le nuove elezioni USA?

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Ven, 27/03/2015 - 17:04

E vai col liscio. Meno male che la colpa è delle crociate, del colonialismo e del furto di petrolio dell'occidente, nonchè del problema palestinese.

fedeverità

Ven, 27/03/2015 - 17:19

Questo si che è il vero ISLAM!! Non quello che abbiamo noi in casa nostra....UNA MASSA DI INGRATI FANATICI!!! Fate vedere il VERO VALORE dell'ISLAM!!! Io sono Cristiano,ma ho RISPETTO come il VERO ISLAM ha RISPETTO!!! FORZA,DITRUGGETE L'ISS!

Camilla_Z

Ven, 27/03/2015 - 17:28

Mi pare che a parecchi commentatori non sia chiaro che le milizie ribelli sono ANTI-alqaeda, mentre Sauditi e sunniti vari sono le radici stesse di Al-Qaeda. Domandina per riflettere: c'è un paese senza un governo, un governo potrebbe essere preso dagli sciiti, quindi si bombardano qui e là per mantenere un buco nero, tra un meso chi avrà in mano il paese? Evidentemente dei "Sunniti non governativi"....

Ritratto di enniodorissa

enniodorissa

Ven, 27/03/2015 - 18:08

una cosa è molto chiara: l'isis sunnita e l'unione araba sunnita anch'essa stanno commettendo un genocidio in medioriente, eliminando fisicamente le popolazioni infedeli come sciiti e cristiani. tutto ciò è vergognosamente appoggiato da usa e uk nonchè dalle scimmiette come ue e israele