Mondonico, 400 partite da festeggiare a Grosseto

Mondonico non lo dice, ma c’è da scommettere che avrebbe preferito festeggiare la 400esima panchina in serie B (con 5 promozioni) - su 1042 presenze complessive in campionati professionistici - in condizioni migliori rispetto a quelle in cui è costretto oggi a Grosseto con il suo incerottato Albinoleffe. La «celeste», infatti, oltre ai soliti lungodegenti bloccati in infermeria da tempo, paga le conseguenze dello sciagurato arbitraggio di Doveri (già sul libro nero dei bergamaschi per direzioni di gara discutibili in passato), capace di espellere Zenoni per un fallo commesso da Sala, di cacciare Bergamelli, colpevole di aver subito un intervento durissimo (il difensore dovrà trascorrere un po’ di tempo in infermeria) e di mostrare il rosso a Cissè per un contrasto punibile, al massimo, con il giallo. Una giornata pessima per l’arbitro, disastrosa per l’Albinoleffe, colpito e affondato davanti al modesto Cittadella. Intanto la società è corsa ai ripari: ieri è stato ingaggiato Nicola Mingazzini (30 anni), centrocampista ex Bologna. I «resti» proveranno a vendere cara la pelle sul campo di un’avversaria che naviga in acque agitate, tanto che si parla apertamente dell’allontanamento, in caso di risultato negativo, del tecnico Francesco Moriero (con lui alla guida i toscani hanno ottenuto 3 punti in 5 gare) e del ritorno di Luigi Apolloni, esonerato alla sesta giornata. Queste le probabili formazioni.
Grosseto (4-2-3-1): Mangiapelo; Freddi, Iorio, Federici, Mora; Vitiello, Consonni; Alessandro, Soncin, Caridi; Greco
Albinoleffe (3-5-2): Tomasig; Luoni, Sala, Piccinni; Garlini, Helemaj, Passoni, Previtali, Regonesi; Foglio, Cocco.