Mondonico torna alla Cremonese «Le mie origini»

Ha rinunciato alle proposte di 3 club di A e 8 di B per scendere di categoria, in C1, con quella Cremonese che 25 anni fa, sotto la sua guida, fu promossa in A. Emiliano Mondonico è emozionato alla presentazione della nuova società presieduta dall’industriale siderurgico Giovanni Arvedi che l’ha appena acquistata. «Alla Cremonese non potevo rinunciare, è come tornare alle mie origini», le parole del Mondo. «Spesso si inseguono illusioni, falsi miti e si costruiscono castelli di sabbia. Con questa squadra è diverso: è una parte significativa della mia storia professionale ed è un’idea che adesso sta nascendo. Ho fiducia nella nuova società e voglio contribuire anch’io a costruire qualcosa di importante». Mondonico poi ammette: «Preferisco tuffarmi nelle storie belle e difficili. La gloria? Si può guadagnare anche in serie C, magari vicino a casa mia. Quanto alla Cremonese, quella dei miei tempi resta indimenticabile, così come non potrò mai dimenticare il presidente Luzzara».