Moneglia ride alle battute di Pippo Franco

Serata d’eccezione per Moneglia lo spettacolo di cabaret di Pippo Franco. L'evento, patrocinato dall'associazione turistica Pro Loco e dal Comune di Moneglia in collaborazione con FL Agency avrà inizio stasera intorno alle 22,30 in piazza dei Caduti di tutte le guerre.
«È un piacere nonché un onore, - conferma il sindaco della cittadina, - ospitare nella nostra piazza un comico del calibro di Pippo Franco,il quale ha accettato di esibirsi per il pubblico monegliese,nonostante i suoi molti impegni». Pippo Franco, infatti, romano verace, classe 1940, attore comico, conduttore e cantante, è noto a tutti per essere stato protagonista di molti film degli anni'70, soprattutto quelli della commedia erotica all'italiana, avendo avuto accanto attrici come Edwige Fenech. Il suo personaggio è stato spesso l'uomo di borgata che tenta la scalata sociale, senza però quasi mai riuscirci e che anzi, talvolta, si è trovato a subire ingiustizie, ma che si è sempre rialzato e salvato per la sua ironia. In televisione ha lavorato soprattutto con la Compagnia del Bagaglino,grazie a Pier Francesco Pergittone,ed è proprio qui che si è vista una trasformazione del personaggio: da vittima è diventato arbitro, entrando a far parte del meccanismo tipico della satira politica, prendendo in giro senza però contestare veramente. Questo ruolo viene anche trasposto nella sua nuova filmografia, quella degli anni'90, dove si descrivono i sotterfugi tipici del periodo di tangentopoli. Il comico è sempre piaciuto al pubblico per la sua schiettezza ed anche per il suo modo un po' burbero,che si può notare solamente con un'accurata analisi dei suoi personaggi.
Quello che forse è meno noto al pubblico è il suo amore per la letteratura, soprattutto per Leopardi, un amore che lo ha portato anche a scrivere un saggio «Pensieri per vivere», un libro che lui definisce «serissimo e che parla di evoluzione interiore e che suggerisce un itinerario per uscire in un certo senso da una sorta di depressione».
Pippo Franco a Moneglia, nell'ambito della manifestazione, riceverà in omaggio un'opera del famoso scultore Alberto Miralo.