«Money»,carta multiuso per rateizzare i pagamenti

Francesca Lojola

Una carta di credito come contenitore di molteplici servizi che si pagano ratealmente e si legano poi a offerte personalizzate: sulla scorta dell’esempio di successo francese, dove il mercato del credito al consumo è più evoluto, la proposta confezionata da PrestiFamily è Carta Money, una nuova «revolving» con cui saldare i premi assicurativi per l’auto, la famiglia, la casa, la salute. Dice Massimo Palermo, vicepresidente della società: «L’idea poggia da un lato sulla comodità di rateizzare pagamenti d’importo rilevante, com’è la polizza Rc auto, che per una vettura di media cilindrata è intorno a 1.000-1.500 euro annui: un esborso cospicuo da versare in un’unica soluzione. E, dall’altro, sull’assenza di costi aggiuntivi; anzi, sul risparmio derivante da un rapporto non intermediato dall’agente dell’assicurazione». Due i partner di PrestiFamily per il lancio del nuovo prodotto, la compagnia assicurativa e la società Fiditalia, che appartiene al gruppo bancario Société Générale. «Peraltro - aggiunge Palermo - la carta revolving è un prodotto più che mai attuale, destinato nel breve termine a sostituire varie formule di credito al consumo, cominciando da quelle connesse a finanziamenti di piccolo importo».
Carta Money promette un canone annuo gratuito e prevede estratti conto separati: accanto al resoconto dei movimenti proprio della card, l’elenco dei corrispettivi trattenuti per le polizze acquistate. «Il microchip di cui è dotata Carta Money - riprende il vicepresidente di PrestiFamily - consente poi di derivare i comportamenti di spesa e le preferenze del titolare, cui è possibile offrire ulteriori proposte e servizi su misura, basati su incentivi o convenzioni particolari comunicati puntualmente attraverso l’estratto conto». Il portafoglio d’offerta di PrestiFamily, articolato sulla base delle diverse tipologie di prestito diretto, comprende anche il consolidamento dei debiti. Una soluzione finanziaria di recente introduzione sul mercato italiano e che vive di richieste sempre maggiori da parte delle famiglie. «È il modo - spiega Palermo - per ricondurre tutti i diversi finanziamenti accesi a una sola rata, di importo più basso. Ciò che equivale, a fronte di un allungamento dei tempi di rimborso, a disporre ogni mese di maggiore liquidità: un’opportunità importante per riequilibrare il bilancio familiare».