Monologhi (ironici) sulla solitudine

La solitudine è un tema sempre attuale e di non facile trattazione, specialmente se da essa derivano problematiche come l'alcolismo o la dipendenza dalle droghe. Ma non è detto che l'argomento sia privo di spunti umoristici. Anzi. A rileggerlo in maniera comica, infatti, ci pensa lo spettacolo Per non sentirmi solo, bevo in scena dal 26 aprile al 13 maggio al Teatro Litta, corso Magenta 24.
Un susseguirsi di battute, e aneddoti, episodi e storie di amara quotidianità raccontate in tre monologhi dagli attori della Dionisi Compagnia Teatrale. Lo stare soli è un vantaggio, un'occasione per riflettere o solo una condizione dolorosa? Su questo, ogni settimana da giovedì a domenica, a partire dalle 20, si interrogheranno gli interpreti dell'affiatato gruppo teatrale in un misto di cabaret e di graffiante realismo. Come nel caso di In provincia del mondo rappresentazione, diretta dalla regista riminese 34enne Valeria Talenti ed ambientata nella «Milano da bere» degli anni Ottanta. Scritto da Renata Ciaravino e Carmen Pellegrinelli, entrambe attrici e autrici teatrali, essa darà spazio ad una serie di personaggi grotteschi e spaesati. Ognuno dei quali testimone e protagonista del proprio malessere. Subito dopo, dalle 22 in poi, si parlerà dei vantaggi dello stare soli. Accade con Assola: Elogio della solitudine. Il volontario isolamento dalla realtà circostante, qui, viene visto come un piacere dall'attrice Silvia Gallerano che, chiusa nella propria stanza analizza e soppesa pregi e difetti dello starsene per conto proprio, ovviamente in maniera sarcastica e briosa. Un doppio ruolo, recitato e messo per iscritto, dalla stessa Gallerano grazie al quale nel 2003 ha ricevuto una menzione speciale al Premio Scenario. Spirito ludico e umorismo corrosivo proseguono con E' un mondo cattivo questo Sailor senza pietà che racchiude dentro di sé un cuore selvaggio che fin dalla prima serata intratterrà il pubblico con una performance capace di spaziare tra i generi più diversi.
Per non sentirmi solo: bevo!
Teatro Litta, corso Magenta 24
Fino al 13 maggio, 0re 20
biglietto con consumazione 12- 17 euro, (0286454545)