Monossido killer: in 4 perdono la vita

Il monossido di carbonio, il killer silenzioso, come viene spesso definito, ha ucciso, da venerdì scorso, ben nove persone, e ne ha intossicate almeno altre sedici. L’incidente più grave vicino a Manfredonia dove una famiglia di quattro persone è rimasta uccisa la notte di Natale a Ippocampo, un piccolo centro estivo del Gargano. Le vittime sono Vincenzo Prota, 43 anni, la moglie Antonietta Castigliego di 50 anni, e i loro figli Matteo e Michele di 12 e 10 anni. Ricoverata, in prognosi riservata, Addolorata di Tullo, 76 anni, madre di Antonietta. A causare l’avvelenamento la brace di un barbecue utilizzato poco prima per cucinare la carne.