Montalcino: scoperta abbazia di epoca longobarda

Dalla terra affiorano i resti di tre absidi. Si tratterebbe di un edificio dell'ottavo secolo, costruito sulla via Francigena

Potrebbe essere la più antica abbazia della Toscana e una delle più antiche d'Italia. Certo, è una scoperta emozionante quella che affiora dalle viscere della terra a Montalcino, terra di nobili vini. Gli scavi, condotti dagli archeologi dell'università di Siena, sono molto promettenti: i resti fanno pensare che si tratti di un edificio risalente addirittura all'ottavo secolo, dunque di epoca longobarda. La costruzione, sorta sulla via Francigena, viene infatti citata in due carte del 715. Sotto un'abitazione contadina sono venute fuori tre absidi, con le loro colonne e i loro capitelli. Gli scavi hanno riportato alla luce anche un complesso fortificato, con una torre di avvistamento. Gli scavi sono iniziati nell'estate del 2010: ora - come spiega il professor Stefano campana, docente di topografia antica all'università di Siena - «servono 2-3 milioni di euro per andare avanti». Nel terreno sono stati trovati anche frammenti di bronzo e altri materiali, forse ciò che resta di utensili molto rari per l'epoca.