Montaldo: «Villa Scassi non chiude Pronto a denunciare chi lo dice»

I cittadini di Sampierdarena scendono in piazza venerdì per difendere il «loro» ospedale, minacciato di drastico ridimensionamento, se non addirittura di chiusura. Ma l’assessore regionale alla Sanità, Claudio Montaldo, replica a muso duro, smentendo la chiusura di Villa Scassi e annunciando l’eventualità di ricorrere alle vie legali contro i promotori della manifestazione. Scrive fra l’altro l’assessore: «La chiusura dell’ospedale come riportata nel volantino degli organizzatori dell’iniziativa non sussiste in tutti gli atti della giunta, della Asl e della conferenza dei sindaci.Villa Scassi continuerà a garantire la sua attività assistenziale e ad essere dipartimento di emergenza per tutto il ponente». Fabio Costa (Forza Italia), promotore della manifestazione e leader dell’opposizione nel Municipio Centro Ovest, ribatte: «Il brusco ridimensionamento dell’ospedale è negli atti ufficiali. Noi non abbiamo mai detto che chiuderà domani mattina, ma con la protesta vogliamo sensibilizzare cittadini e istituzioni sul pericolo di tagli che potrebbero svuotare, nella sostanza, il ruolo fondamentale del nosocomio».