Montanelli, la Rai dona 4mila filmati

Un dono di spessore, non c’è che dire. Mercoledì, Indro Montanelli (nella foto), il direttore dei direttori, avrebbe compiuto cent’anni. Il prestigioso compleanno segnerà una prestigiosa donazione da parte della Rai che farà omaggio alla Fondazione Montanelli-Bassi di ben 4mila filmati conservati nelle Teche Rai dei quali il celebre giornalista è stato protagonista. Il contributo andrà ad arricchire un archivio già molto folto grazie al quale verrà allestita la grande mostra che apre a Fucecchio proprio mercoledì 22 per restare aperta fino al 13 settembre.

«Indro Montanelli, la vita le opere e i luoghi», questo il titolo della kermesse, esporrà un percorso fotografico, bibliografico e documentario con il quale si ripercorre, attraverso la biografia di «Cilindro» la storia del Novecento di cui Montanelli è stato uno dei più attenti testimoni grazie ai suoi reportage e ai libri che ci ha lasciato. Alla mostra, cui si accede con ingresso gratuito, saranno esposte fotografie, giornali, riviste, libri nelle varie edizioni anche le più rare, oggetti personali, lettere inedite. «Si tratta di un patrimonio di immenso valore storiografico e affettivo - sottolinea il presidente della Fondazione, Alberto Malvolti - che arriva per la prima volta nel paese natale di Montanelli, andando ad arricchire il museo dedicato allo scrittore e giornalista», che nel ’74 ha fondato Il Giornale.
Una sezione a parte sarà dedicata a ritratti e caricature eseguiti da noti artisti e vignettisti, come Forattini, Fremura, Guttuso, Caruso, Manzi, Pericoli. Uno spazio speciale sarà riservato a lettere e biglietti autografi oltre a immagini e foto che documentano i ritorni di Indro a Fucecchio e il legame con le sue origini.