Monte Bianco, 4 alpinisti morti congelati

Tragedia sulle montagne. Questo pomeriggio sono stati trovati morti quattro giovani alpinisti sulla cresta Bionassay, sul Monte Bianco. Ma le salme non sono state ancora recuperate a causa del maltempo. E sul Rosa è stata recuperata una donna tedesca in grave stato di ipotermia

Aosta - Sono due ragazze e due ragazzi, i quattro alpinisti trovati morti questo pomeriggio sulla cresta del Bionassay (4.000 metri), sul Monte Bianco. Mentre è stata recuperata, ancora in vita ma in avanzato stato di ipotermia, una donna dispersa sul Monte Rosa.

Quattro giovani studenti morti sul Monte Bianco Sono quattro giovani studenti di una scuola di Grenoble gli alpinisti morti assiderati sul Monte Bianco. Si tratta di un inglese e un neozelandese, di una francese e una cilena. I ragazzi hanno probabilmente sbagliato il percorso a causa del maltempo e sono stati costretti a passare la notte all’aperto. Nella zona, situata ad un’altezza tra i 3400 e 3800 metri, già da ieri le condizioni del tempo erano peggiorate e tuttora la situazione è invariata. A trovare i quattro corpi sono stati gli uomini del soccorso alpino di Chamonix, poi recuperati da un elicottero del soccorso alpino valdostano. Proprio a causa delle cattive condizioni del tempo al momento non è stato possibile il recupero dei corpi.

Recuperata donna sul Monte Rosa Grazie a condizioni meteo migliori, i soccorritori di Air Zermatt sono intervenuti al rifugio Margherita (4.500 metri) sul Monte Rosa, recuperando la donna tedesca colpita da una grave ipotermia. La donna, al momento, è stata ricoverata in un ospedale di Zermatt, mentre i suoi connazionali, sono rimasti al rifugio dove sono assisti da un medico del soccorso svizzero; le loro condizioni di salute non destano particolari preoccupazioni. Sempre al rifugio Regina Margherita si trova anche la salma dell’alpinista deceduto che faceva parte del gruppo di sei alpinisti partito ieri da Alagna (Vercelli).