Montezemolo conferma Massa e Alonso e difende Vale

Il presidente Ferrari:«I nostri plioti non cambieranno. Lo spagnolo è fortissimo e il brasiliano è in ripresa». E su Rossi:«É un fuoriclasse, ma non può fare l'ingegnere. Dategli una buona moto»

Confermati, senza se e senza ma. Un modo per non lasciarsi distrarre da falsi obbiettivi. La Ferrari è appena tornata a vincere, meglio pensare a qualche raddoppio.Altro che cambio della guardia fra i piloti. piloti. «Questo è il periodo dei rumours, ma i nostri piloti per il prossimo anno saranno Alonso e Massa». Con queste parole il presidente della Ferrari Luca Cordero di Montezemolo ha smentito possibili cambi di guida in vista del Mondiale del 2012.
Parlando a margine della premiazione del "World Design contest", Montezemolo ha aggiunto: «I piloti portano sempre qualcosa in più. Oggi la macchina conta di più, ma anche quel 30% può essere importante. Alonso è fortissimo e Massa è in ripresa». Commentando la vittoria di Alonso, a Silverstone, il presidente della Ferrari ha precisato: «È stata una vittoria avvenuta al momento giusto, dopo tanto tanto lavoro. Avevo chiesto una grande reazione e ringrazio i nostri uomini per l'impegno e le capacità dimostrate».
Dai piloti al pilota, un altro per la Rossa, ma questa a due ruote. Montezemolo è un estimatore di Valentino Rossi, che in questo periodo non se la vede bene. Momento negativo, ma il presidente Ferrari gli da una spinta: «Valentino è un fuoriclasse che ci ha messo sempre del suo, ma un fuoriclasse non può fare l'ingegnere». Segue spiegazione: «Quello che valeva per Alonso con la macchina, vale per Rossi: spero possa avere una moto più competitiva, perchè Valentino con una moto mediamente competitiva è in grado di vincere. Mi dispiace per il momento che sta vivendo, ma i grandi campioni come lui sanno reagire».