Montezemolo va (troppo) veloce e non ritira nemmeno il premio

Il presidente della Ferrari Luca Cordero di Montezemolo è il leader politico in pectore a due velocità. Lento, lentissimo nei mezzi passi avanti e indietro verso la discesa in campo, l’ex numero uno di Confindustria è invece velocissimo nell’inoltrarsi in un altro campo, quello della mondanità. Ma molto spesso la fretta, si sa, è cattiva consigliera. Nel fine settimana, il fondatore e leader di Italia Futura ha messo da parte le riflessioni sul suo progetto politico per presenziare al gran galà dei 110 anni del celebre Hotel Cristallo di Cortina D’Ampezzo. In quella occasione, il Car Club della «Regina delle Dolomiti» avrebbe dovuto consegnargli l’attestato di socio onorario. Ma dopo aver sfilato con la sua Ferrari FF Montezemolo (nella foto durante la manifestazione), ha ritenuto che una ventina di minuti di attesa per il cerimoniale fossero troppi per fermare «la sua corsa». Così, giusto il tempo di qualche flash nel salone delle feste e poi, con una veloce retromarcia, se n’è andato a mani vuote.