Monti e Cancellieri promettono di «adottare» il territorio ligure

Una delegazione dei parlamentari eletti in Liguria composta da Tullo, Melandri, Orlando, Rossa, Cassinelli e Scandroglio ha avvicinato ieri mattinain Parlamento il presidente del Consiglio Monti «per augurargli buon lavoro e chiedergli un’immediata attenzione al territorio ligure così gravemente devastato dalle recenti alluvioni e bisognoso di interventi per superare la fase dell’emergenza e avviare la ricostruzione». Monti ha manifestato consapevolezza della situazione e si è impegnato quanto prima ad affrontare l’emergenza anche promuovendo un incontro con i parlamentari liguri. In precedenza lo stesso impegno è stato sollecitato al ministro degli Interni Cancellieri che ben conosce la realtà genovese e ha garantito la massima attenzione. In margine, Scandroglio e Cassinelli (Pdl) esprimono soddisfazione per il voto di fiducia al nuovo governo, sottolineando come «l’obiettivo primario in questo momento sia la salvezza economica e finanziaria del nostro Paese, realizzando gli impegni già assunti con l’Europa e ponendo basi solide su cui fondare il nostro futuro e, soprattutto, quello dei nostri figli. Ancora una volta- concludono i due esponenti del Pdl - dobbiamo ringraziare Silvio Berlusconi che con la sua scelta e con la disponibilità mostrata nei confronti del nuovo governo ha compiuto un atto di generosità nei confronti di tutti gli italiani».