Monti: priorità alla concorrenza

Il governo Prodi dovrebbe guardare con maggiore attenzione alla politica della concorrenza: ne è convinto il presidente dell'Università Bocconi, Mario Monti, che ne ha parlato in occasione di una tavola rotonda su «Competere per crescere». Il nuovo governo, ha ricordato l'ex commissario europeo per la Concorrenza, «ha una guida chiara e una mano sicura per la politica della finanza pubblica. Ma per la crescita economica la politica della concorrenza è parecchio più importante della finanza pubblica. È quindi importante che emergano anche in questo campo profili con connotati altrettanto incisivi». Monti ha salutato con entusiasmo le recenti prese di posizione a favore del libero mercato da parte di Mario Draghi e Luca Cordero di Montezemolo ma, ha aggiunto, «anche se c'è spazio per ulteriori incisività da parte dell'Autorità antitrust, il grosso del lavoro deve venire dal governo e dal Parlamento».