Da Monty Alexander a «Choir of Harlem» per finire in bellezza

Fino al 21 dicembre è in corso l'esibizione del trio del pianista Monty Alexander. Il virtuoso giamaicano ama definirsi un continuatore di Oscar Peterson, del quale cerca di seguire la tecnica brillante e il fraseggio robusto e vivace. Nella sua musica è sempre presente un complesso cocktail di influenze perfino classiche, e non manca un profumo caraibico che non guasta affatto. Sabato 22 dicembre il palcoscenico viene ceduto al sassofonista Pee Wee Ellis e al suo sestetto. Dal 26 al 30 dicembre, «The Inspirational Choir of Harlem», un complesso di suono versatile, capace di spaziare dagli Spirituals and Gospel Songs al jazz e al rhythm'n'blues. Il fondatore e direttore è Anthony Morgan, musicista di grande talento che ha lavorato con nomi di fama internazionale quali Stevie Wonder, Diana Ross, Aretha Franklin, Tina Turner e altri.