Il monumento ai caduti abbandonato al degrado

Pregiatissimi signori, mi permetto di segnalare il degrado costante cui sono sottoposti il monumento ai caduti di Genova e la Cripta dei caduti, ora museo. Il medesimo è costantemente rovinato da un grave dissesto geologico, avvenuto in quest’anno 2005. È ormai quotidiano assistere al fatto che qualche lastra del selciato sia rotta e fuori posto, creando un lastricato ricco di insidie, il tutto condito da sterpi rigogliosi e da un numero crescente di rifiuti e siringhe.
Parti del giardino sono sprofondate, il pavimento del monumento che ormai assomiglia più ad un avvallamento e sta cedendo. Esso costituisce il tetto della Cripta, custodita da Padre Celso, Frate Francescano che inutilmente da tempo segnala quanto accade, ora anche in vista della prossima visita cardinalizia. Mi sono già permesso inutilmente di presentare un esposto in merito alla Procura della Repubblica.
Ho ottenuto risonanza solo presso Italia Nostra e presso le Associazioni della Armi Italiane. Chiedo aiuto per scuotere l’opinione pubblica in merito. I migliori saluti.