Moody’s e Fitch: «Nessun ritocco al rating italiano»

La procedura per deficit eccessivo avviata dalla Commissione europea nei confronti dell'Italia «non ha nessun impatto sul rating». Lo ha affermato a Il sole 24 ore Radiocor Sarah Bertin, responsabile del rating sovrano dell'Italia di Moody's investors services. No comment dell'agenzia internazionale di rating sulla campagna anti-euro lanciata dalla Lega in questi giorni tra polemiche roventi.
Un giudizio analogo proviene da un’altra agenzia internazionale, Fitch, anche se la valutazione appare più complessa. La procedura per eccesso di deficit avviata sui conti italiani «non è certamente di aiuto» per le prospettive del rating sul debito italiano. È il parere di Nick Eisinger, analista di Fitchratings. L’analista aggiunge che l'avvio della procedura «non pregiudica e non ha un impatto diretto sul rating», anche se rappresenta comunque, sostiene, «uno sviluppo importante».