Dopo Moody’s e S&P, Consob denuncia anche Fitch

Anche l’agenzia di rating Fitch, come Moody’s e Standard & Poor’s, non ha non tutte le carte in regola per operare in Europa. Per questo motivo la Consob - secondo l’agenzia Radiocor - ha indicato all’Esma (Agenzia europea per la sicurezza del mercato finanziario) che anche Fitch, come le altre due maggiori agenzie di rating, al momento non soddisfa integralmente i requisiti richiesti dalla direttiva dell’Unione europea. La Commissione ha quindi ritenuto di non poter esprimere un parere preliminare positivo, necessario alla registrazione dell’agenzia di rating presso l’Esma e alla conseguente autorizzazione ad operare. Lo stesso trattamento era stato riservato a Moody’s e a Standard & Poor’s, che dovranno adeguare le proprie procedure, per renderle pienamente aderenti alle regole europee.