La morale (immorale) della storia

E insomma non c'è la prova. Non c'è la prova che una tanica di benzina, alcune bottiglie vuote e della carta possano servire a fabbricare delle molotov. Non c'è la prova che l'imputato fosse sull'auto in cui sono stati trovati spranghe, bastoni e una copia del suo documento di identità. Per il codice non basta a condannare, nonostante appaia sensato per la logica. Potrà sembrare ipergarantismo, la storia dell'anarchico tedesco arrivato a contestare l'Expo il Primo Maggio 2015. Ma è andata così, assolto. Dei trecento barbari (stime dei pm) che hanno messo a ferro e a fuoco la città, ne sono finiti a processo dieci. Le condanne sono state finora cinque. Il Comune non si è costituito parte civile per una delle pagine più nere e violente della storia recente del capoluogo lombardo. Morale (immorale): a pagare sono solo i milanesi.

ELag